Trinx Factory Team: grande spettacolo sugli sterrati di Verona

Pubblicato 4 Marzo 2024 | Ciclocross / MTB

Erano due delle atlete più attese, non solo per il loro talento ma perché, per diverse ragioni, per loro si trattava di un nuovo inizio. E la slovena Vita Movrin e la francese Olivia Onesti non hanno deluso le aspettative, chiudendo rispettivamente al terzo e al settimo posto il 7° Verona Mtb International, gara che ha alzato il sipario sulla stagione internazionale della mtb italiana. L’elite Vita Movrin, che solo tre mesi fa era alle prese con la lesione del legamento del ginocchio sinistro, ha portato a termine una bellissima prestazione, chiusa alle spalle di Laura Stigger e Giorgia Marchet: il suo sorriso sul podio spiega meglio di qualunque dichiarazione il suo stato d’animo.

Buon settimo posto assoluto (terza tra le Under 23) per Olivia Onesti: scattata dalla piazzola numero 19, la francese ha recuperato posizioni, ritrovando il feeling con la mtb, specialità che le ha regalato un argento iridato nel 2021 ma che aveva accantonato nelle ultime due stagioni. Un buon ritorno per una biker che spera di essere al top per le prime prove di Coppa del Mondo, principale obiettivo dell’atleta classe 2003. Alle spalle di Olivia ha chiuso Nicole Pesse, altra Under 23 del team diretto da Luca Bramati, capace di lasciarsi alle spalle i malanni di stagione che l’hanno tenuta ferma ai box la scorsa settimana e sfoderare una bella prestazione, soprattutto nelle prime tornate. Lucia Bramati ed Eva Lechner hanno chiuso in 12° e 14° posizione, proseguendo il loro percorso di crescita dopo la lunga stagione del cross.

Nella prova Open maschile, il debuttante Alan Zanolini è stato autore di una bella rimonta che l’ha visto scattare in coda al gruppo e risalire fino alla 34° posizione assoluta. A Verona ha rotto il ghiaccio anche la giovane Alice Pascucci, proveniente dall’Academy Trinx: la 16enne marchigiana ha chiuso la sua prima prova tra le junior in 19° posizione. Prima apparizione stagionale anche per Marco Bramati, che ha chiuso al 59° posto la prova degli junior, a cui hanno partecipato ben 116 atleti.

«Non avremmo potuto chiedere nulla di meglio per la prima gara europea della stagione», conferma il direttore sportivo Luca Bramati. «Oltre che di Vita e Olivia, sono contento anche delle prestazioni di tutti gli altri atleti: al netto dei risultati e dei piazzamenti, influenzati dalla posizione di partenza, i dati che hanno registrato in gara sono molto confortanti per essere la prima settimana di marzo. Inoltre, cosa che ci fa molto piacere, l’immagine del team è di primissimo livello, sia per il materiale tecnico a nostra disposizione, sia per come si comportano i ragazzi. Insomma torniamo da Verona con tanta consapevolezza in più e avendo dato l’immagine di un team di caratura internazionale». Un team che la prossima settimana si dividerà su tre campi gara: il gruppo italiano sarà in Liguria per la Coppa Città di Albenga. Olvia Onesti volerà invece in Spagna per la Green Series XCO Bilbao, mentre Vita Movrin tornerà in Slovenia per mettere chilometri nelle gambe. (Foto di Alessio Pederiva, tratta da Comunicato Stampa)

Ufficio Stampa Trinx Factory Team

Comments are closed.