K2 Women Team: buone prestazioni al “Trofeo Palma – Castell de Bellver”

Pubblicato 21 Gennaio 2024 | Strada

Prosegue l’avventura in terra spagnola del K2 Women Team che sta dimostrando unità e carattere. La Challenge Mallorca rappresenta il debutto stagionale della squadra piemontese che si sta confrontando con alcune delle formazioni più forti del panorama internazionale. Dopo aver rotto il ghiaccio al Trofeo Felanitx, il K2 Women Team è diventato protagonista di alcune fasi di gara del trofeo Palma- Castell De Bellver, gara di 138,2 km con ben tre GPM da affrontare durante la giornata. La ventunenne Noemi Lucrezia Eremita è passata in terza posizione al traguardo volante di Santa Maria e ha messo a segno due belle azioni nelle prime fasi di gara. Dopo essere stata ripresa, l’atleta molisana è riuscita a gestirsi e a tenere le ruote del gruppo sulle salite finali dove però a 20 km dall’arrivo è stata vittima di una foratura che l’ha costretta ad un cambio bici ed ad una rincorsa in solitaria. Nonostante la grande sfortuna Noemi ha ricevuto ottimi segnali dalla corsa dimostrando di essere in forte crescita.

Le Parole di Noemi Lucrezia Eremita: «Sapevo che sarebbe stata una gara difficile e di non poter tenere il ritmo delle big, così ho anticipato i tempi sono andata in fuga nelle prime fasi di gara. Inizialmente eravamo in quattro atlete, siamo state molto al vento, ma purtroppo ci hanno riprese. Ci ho provato subito dopo appena è partita un’azione in contropiede mossa dalla spagnola Maria Garau e dalla portoghese Daniela Campos. Insieme abbiamo collaborato bene e abbiamo guadagnato 1 minuto di vantaggio, ma non è bastato. Sulle salite sono riuscita a tenere il passo delle migliori, ma purtroppo ho forato, ho cercato di andare avanti anche con la ruota bucata, ma purtroppo ai piedi dell’ultima salita ho sono stata costretta a cambiare bici fino all’arrivo ho dovuto fare una specie di crono individuale. Mi dispiace di essere stata così sfortunata, ma sono comunque soddisfatta della mia gara: le sensazioni sono molto buone e mi sento in crescita. So che c’è ancora molto da lavorare, ma in queste prime gare sto finalmente avendo le risposte che cercavo da molto tempo.»

Da segnalare anche la bella prova di Giulia Giuliani che dopo un 2023 difficile è riuscita a prendere il ritmo delle migliori. Nella scorsa stagione infatti la pescarese è stata bloccata da diversi virus tra cui la mononucleosi, poi la caduta al Giro di Toscana di fine agosto ha pregiudicato tutte le gare successive. In questi giorni in Spagna è finalmente riuscita a trovare il giusto colpo di pedale. Domani 22 gennaio, il K2 Women Team affronterà l’ultima prova della Challenge Mallorca Feminina, il trofeo Binissalem- Andratx. (Foto tratta da Comunicato Stampa)

Giorgia Monguzzi – Ufficio Stampa K2 Women Team

Comments are closed.