“Giro delle Regioni Ciclocross”: grande festa sui prati di Roma

Pubblicato 8 Gennaio 2024 | Ciclocross / MTB

Cielo grigio, umidità della mattina e una leggera ma persistente pioggia hanno fatto da cornice quest’oggi al 16° Memorial Romano Scotti, disputato per la prima volta in un’area poco fuori i confini dell’Urbe ma tanto cara ai romani, ovvero a due passi dal Santuario del Divino Amore. Il sipario sul 2° Giro delle Regioni Ciclocross è infatti calato sui 7 ettari collinari del My Fly Zone, il Bike Park sito in via Castel di Leva, ospitato nel più vasto comprensorio della Cooperativa Agricoltura Nuova, che ha accolto la carovana del GRC e la famiglia Scotti in un ambiente che guarda lontano, esattamente come lo spirito dell’ASD Romano Scotti.

Il cielo ha messo del suo per onorare il nome di papà Romano e per portare un pizzico di Ardenne nel cuore del Lazio: scenario perfetto per un evento multiplo, che oltre il 16° Memorial Romano Scotti ha assegnato anche le maglie del 2° Giro delle Regioni Ciclocross, del Lazio Cross Trofeo Romano Scotti GM Sport (con premiazione finale di entrambi i circuiti), del campionato provinciale Roma per categorie agonistiche e del campionato regionale Lazio per la categoria “Esordienti 1° anno”, sia maschili che femminili. Una scelta non prevista, quella del My Fly Zone Bike Park, stante l’indisponibilità del tradizionale Ippodromo delle Capannelle, che si è tuttavia dimostrata non casuale, proprio quando lo staff dell’ASD Romano Scotti ha tracciato la parte di circuito più vicina al Santuario del Divino Amore. Papà Romano era infatti molto devoto alla Madonna qui venerata e vi portava la famiglia nel corso dell’anno. Al punto che tutt’oggi, nella bacheca degli ex-voto si può trovare, poco al di sopra della bici di Eddy Merckx, la sua ultima maglia di campione regionale Lazio, conquistata da corridore nel 1960 e in quell’anno donata. Nulla, evidentemente, avviene a caso!

Plauso è stato espresso da Renato Di Rocco, vice presidente onorario dell’UCI, Unione Ciclistica Internazionale, ospite d’onore a sorpresa del Memorial per onorare un evento ricco di ricorrenze. La leggera pioggia non ha mollato per tutta la mattinata, con un vento di sottofondo a completare la sinfonia della fatica, specialmente quando i corridori se lo trovavano, contrario, sui lunghi tratti in salita. La scivolosità del fondo non ha però compromesso i tempi sul giro, con Folcarelli e Cominelli, i più rapidi in assoluto, che sono riusciti a chiudere un giro sui 5’30”. Complessivamente, dunque, ancora una volta il Memorial Romano Scotti si è dimostrato un solido banco di prova, in piena sintonia con la tradizione di questa gara, ormai da 16 anni.

«In questo scenario fantastico, ospiti della Cooperativa Agricoltura Nuova che in questi giorni ci ha coccolato – saluta felice Fausto Scotti, presidente del comitato organizzatore – siamo riusciti a consegnare agli annali un altro memorial dedicato a mio papà, che speriamo come famiglia allargata Scotti di aver reso orgoglioso da lassù. Vi abbiamo offerto un percorso in stile svizzero, a dimostrazione di ogni meraviglia che possiamo tirar fuori dal nostro cilindro, in funzione delle situazioni che incontriamo! Grazie a tutti voi per averci dato fiducia in questa stagione che sulla carta, per noi della ASD Romano Scotti, termina oggi. Ma siamo già proiettati al futuro con le prossime edizioni del Giro d’Italia Ciclocross, Giro delle Regioni e tutti i nostri progetti. Chiudiamo un 2023 (e inizio di 2024) straordinario, avendo messo in piedi la bellezza di 8 tappe tra GIC e GRC, cercando di portare la bellezza, lo stile e la freschezza targata ASD Romano Scotti in ogni parte dello Stivale. Desidero quindi ringraziare sponsor, istituzioni e comitati di tappa che ci hanno sostenuto in questo cammino: la Bandiziol Cycling Team di Tarvisio, la Jam’s Bike Team Buja per Osoppo, il Bike Italia Tour e CorridoMnia per Corridonia, Il Free Bike Pedale Follonichese e l’ASD Impero per Follonica, il GS Brunero 1906 per Cantoira e il Velo Val Fontanabuona per San Colombano Certenoli e il Caroli Hotels per Gallipoli. Insieme siamo un’unica squadra!».

Brillavano gli occhi, e non solo per assonanza col cognome, a Maurizio Brilli, presidente del Comitato Regionale Lazio della FCI: «Grazie soprattutto ai nostri amici, alla famiglia Scotti, al Giro delle Regioni Ciclocross, al Lazio Cross, a questa location che ci offrono un percorso bellissimo e un colpo d’occhio straordinario. È un percorso esigente, che sarebbe apprezzato anche a livello internazionale. Grazie a tutti coloro che hanno aderito e che ci stanno vicini». (Foto Credits: Carla Garofalo, Carola Collalti – Bit&Led)

DONNE OPEN – Dominio incontrastato per l’elbana Alessia Bulleri (Cycling Cafè) che sin dalle prima battute di corsa ha avuto modo di esprimere il suo potenziale, mettendosi alle spalle la vera outsider di giornata, la lucana Dalila Langone, che con il secondo posto scala rapidamente la classifica generale sino a conquistare la maglia di leader definitiva del Giro delle Regioni Ciclocross. Per lei, giovanissima (è infatti della categoria Donne Junior) il piazzamento vale anche la maglia bianca!
1) Bulleri Alessia (Cycling Cafe’ Racing Team)
2) Langone Dalila (Loco Bikers) – Maglia Azzurro/nera
3) Zavarella Brenda (Scuola Di Ciclismo Prati Di Tivo)

DONNE ALLIEVE – È una faccenda tutta domestica in casa Sanfiorese la sedicesima edizione del Memorial Romano Scotti, con Elisabeth Cadalt e Ludovica Salmasi che arrivano in parata, con vittoria ad appannaggio della campionessa regionale veneta, mentre Maria Roberta Bertesteanu si deve accontentare della terza piazza. Fuori dal podio, ma felice a buon diritto, la vincitrice del Giro delle Regioni, Elisa Di Mercurio (Cycling Cafè), che sul traguardo di Roma festeggia la conquista della maglia.
1) Cadalt Elisabeth (Soc. Sport. Sanfiorese)
2) Salmasi Ludovica (Soc. Sport. Sanfiorese)
3) Bertesteanu Maria Roberta (Logistica Ambientale Spezia Bike)

DONNE ESORDIENTI II° ANNO:
1) Costa Gioia (Elba Bike)
2) Fracchiolla Noemi (Asd Fusion Bike) – Maglia Azzurra
3) Quarta Maria Vittoria (A.S.D. Avis Bike Ruvo)

DONNE ESORDIENTI I° ANNO:
1) Crassetti Ilaria (ASD Etruskabike) – Maglia Azzurra
2) Giuliese Martina (ASD Ludobike Scuola Di Ciclismo)
3) Massai Chiara (ASD Tirreno Bike)

Ufficio Stampa A.S.D. Romano Scotti

Comments are closed.