“Giro d’Italia Ciclocross”: il resoconto della quinta tappa a Cantoira (TO)

Pubblicato 18 Novembre 2023 | Ciclocross / MTB

Atmosfera mozzafiato ai piedi delle Alpi Occidentali. A quota 750 metri sul livello del mare, incastonata in una valle immersa nei colori del foliage, la Carovana del Giro d’Italia Ciclocross è stata accolta con lo spirito di una festa attesa da tempo. Si, perché la città di Cantoira (TO), che quest’oggi è stata sede della quinta tappa del Giro d’Italia Ciclocross, una gara valida per il “G.P. KWB Caldaie – 2° Trofeo Valli di Lanzo CX” nonché della Coppa Piemonte, non si è certo fatta trovare impreparata. In fondo aspettava questo evento da 4 anni, da quell’ottobre 2019 che ha incantato gli appassionati di sport e di montagna. E così ha rinnovato un’accoglienza straordinaria, con tutto il paese bardato a festa con i colori rosa e della bandiera italiana, per celebrare il legame speciale con il Giro d’Italia Ciclocross e rendere speciale la tappa, oltre il percorso che di per sé sarebbe bastato. Al punto che qualcuno ha persino aperto le porte di casa per invitare a pranzo gli atleti appena reduci dallo sforzo.

Con l’organizzazione del GS Brunero 1906 e il supporto dell’ASD Romano Scotti può andare negli annali questa quinta tappa che ha coinvolto coralmente, ciascuno per la sua parte, un paese intero. L’evento, che ha goduto del patrocinio di Regione Piemonte, col sostegno di Unione Montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone e della locale Pro Loco, ha offerto ai partecipanti un percorso estremamente esigente, lungo circa 3000 m e con 100 metri di dislivello per ogni giro, che ha raccolto un vasto apprezzamento sia dei tecnici che degli atleti. Un’altra carta importante nel mazzo delle varietà di percorsi che il Gito d’Italia Ciclocross offre da sempre alla disciplina. Visibilmente felice la sindaca Franca Vivenza, che in questi giorni è stata anche un valido supporto pratico agli organizzatori: «È stata di nuovo una meravigliosa giornata di sport, condivisione e amicizia. Abbiamo replicato l’esperienza di 4 anni fa come se fossero passati pochi giorni, siamo felicissimi di avervi mostrato il nostro lato migliore, noi stessi, i cittadini di Cantoira. Spero di tutto cuore che si possa replicare presto, qui a Cantoira il Giro d’Italia Ciclocross è il benvenuto».

«Tornare qui è una grande emozione, ci si sente accolti come in famiglia – le ha fatto eco Fausto Scotti, Presidente del Comitato Organizzatore – abbiamo avuto la sensazione di non disturbare, pur avendo bloccato la strada principale del paese, ma di essere i protagonisti di una festa cucita su misura per noi. Gli abitanti di Cantoira sono stati straordinari! Grazie quindi alle forze dell’ordine e a tutti i volontari per il grande e poderoso lavoro che ci ha consentito di vivere in serenità questa quinta tappa. Grazie a tutti coloro che ci hanno onorato della presenza, rendendo sempre più salda la famiglia del GIC!».

DONNE OPEN – Erano le favorite della vigilia e non si sono fatte attendere nemmeno una manciata di metri dopo la partenza: Gariboldi, Borello e Lechner hanno monopolizzato la gara regina delle categorie femminili, con la piemontese della DP 66 spinta dal pubblico di casa a fare bottino pieno di punti per approfittare dell’assenza della maglia rosa. Primi giri di controllo, poi un attacco di Rebecca Gariboldi, che ha subito pagato un giro no per un doppio inconveniente meccanico che l’ha costretta a due ingressi ravvicinati al box per poi recuperare sull’altoatesina Lechner e su Carlotta Borello. A due tornate dalla fine la soluzione dello stallo: con un allungo poderoso Rebecca Gariboldi si è involata verso la seconda vittoria consecutiva in questo GIC, mentre alle sue spalle c’è stato un clima di controllo, sfociato in uno sprint deciso vinto da Eva Lechner su Carlotta Borello, a cui il podio sul gradino più basso fa clamorosamente sfumare il sogno maglia rosa. A vestire il nuovo simbolo del primato, con 108 punti contro 106, è proprio Rebecca Gariboldi! Eccezionale la prova di Giada Martinoli che, in maglia bianca, ha mantenuto saldamente la quarta posizione assoluta a una distanza relativa interessante dalla testa della corsa. Per lei simbolo del primato decisamente confermato. Per la lissonese Rebecca Gariboldi, la gara «È stata particolarmente dura, oltre tutto ho avuto un problema meccanico al secondo giro, dovendo cambiare la bici due volte e ricucire sul due di testa. Non è stata quindi una gara regolare come da programmi ma ho dovuto andare ben oltre i limiti. Il ritmo sta tornando, sono molto contenta, sto lavorando duro settimana dopo settimana».

DONNE ALLIEVE – È una scatenata Giorgia Pellizotti (SS Sanfiorese) l’assoluta protagonista delle donne allieve, autrice di una gara tutta all’attacco e per larga parte in solitaria, precedendo la maglia rosa Nicole Azzetti (Zanolini-Q36.5 Südtirol), invero non nel suo migliore stato di forma, che così limita i danni in chiave classifica generale. I giochi sono apertissimi, la tappa di San Colombano sarà decisiva! La figlia d’arte Pellizotti all’arrivo si è resa protagonista di un gesto da applausi, un triplice inchino dedicato alla popolazione di Cantoira per ringraziare dell’accoglienza genuina. Chiude il podio Elisa Zipoli, (Team Serio), per la prima volta in questo GIC.

DONNE ESORDIENTI – Straordinaria prestazione di Giorgia Sardi (Ssd Gagabike Team), autrice di una gara d’altri tempi, tutta all’attacco e tutta in solitaria, incurante delle pendenze e degli esigenti cambi di ritmo. Per la Sardi è la prima vittoria al Giro d’Italia Ciclocross, un successo dal sapore ancora più dolce se si considera che si è messa alle spalle Matilde Carretta (G.S. Mosole) in maglia rosa e Rebecca Anzisi (Jam’S Bike Team Buja), già leader di classifica. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO OPEN QUINTA TAPPA “GIRO D’ITALIA CICLOCROSS” A CANTOIRA (TO):
1) Gariboldi Rebecca (Team Cingolani)
2) Lechner Eva (Ale Cycling Team)
3) Borello Carlotta (ASD DP66)
4) Martinoli Giada (Ale Cycling Team)
5) Oberparleiter Anna (Team Cingolani)
6) Squarise Laura (Dream Team)
7) Rizzi Sabrina (Jam’s Bike Team Buja)
8) Papo Alice (ASD DP66)
9) Arici Sofia (ASD GS Sorgente Pradipozzo)
10) Challancin Giulia (Vallerbike ASD)

ORDINE D’ARRIVO ALLIEVE QUINTA TAPPA “GIRO D’ITALIA CICLOCROSS” A CANTOIRA (TO):
1) Pellizotti Giorgia (SS Sanfiorese)
2) Azzetti Nicole (Zanolini Q36.5 Sudtirol)
3) Zipoli Elisa (Team Serio)
4) Peruta Sara (ASD DP66)
5) Petris Carlotta (ASD DP66)
6) Canzian Nicole (ASD Bandiziol Cycling Team)
7) Savorgnano Ambra (ASD DP66)
8) Murro Camilla (ASD DP66)
9) Cafueri Rachele (ASD Bandiziol Cycling Team)
10) Galasso Giada (Ciclistica Rostese)

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI QUINTA TAPPA “GIRO D’ITALIA CICLOCROSS” A CANTOIRA (TO):
1) Sardi Giorgia (SSD Gagabike Team)
2) Carretta Matilde (GS Mosole)
3) Anzisi Rebecca (Jam’s Bike Team Buja)
4) Maifrè Beatrice (Melavì Tirano Bike ASD)
5) Viezzi Alice (ASD Bandiziol Cycling Team)
6) Campi Sofia (ASD MTB I Cinghiali)
7) Miglioranza Elena (ASD GS Sorgente Pradipozzo)
8) Nepote Fus Sofia (Team Cicloteca)

Ufficio Stampa A.S.D. Romano Scotti

Comments are closed.