Aromitalia – Basso – Vaiano: ecco “Riccioli d’Oro” Elisa Tottolo

Pubblicato 16 Novembre 2023 | Strada

Nuovo grande acquisto in casa Aromitalia – Basso – Vaiano, che dopo Serena Brillante Romeo, Romina Costantini e Valentina Zanzi, si è assicurato le prestazioni della talentuosa atleta trevigiana Elisa Tottolo, pronta a fare il grande salto nella massima categoria con molti obiettivi da raggiungere e tanti sogni da realizzare.

Elisa è nata a Pordenone il 21 gennaio del 2005 ed ha iniziato a gareggiare alla tenera età di otto anni. Quello con il ciclismo non è stato un vero e proprio ‘amore a prima vista’, anzi, solo per sconfiggere la noia di un banale pomeriggio di mezza estate, mentre osservava il fratello più piccolo impegnato in uno dei tanti allenamenti su strada, è salita per la prima volta su una bicicletta da corsa. Ecco la scintilla che ha cambiato la sua vita. “Non mi è mai piaciuto questo sport e mai avrei pensato un giorno di intraprendere la carriera agonistica – ha sottolineato la simpatica ragazza veneta – così per gioco, anzi, più che altro per sconfiggere un momento di noia, ho provato una bici. Il giorno dopo mi sono ritrovata con caschetto, divisa e bicicletta da corsa… pronta a pedalare! Per questo motivo devo ringraziare mio fratello: se non avessi seguito i suoi allenamenti e le sue gare, infatti, ora non sarei qui.”

La giovane atleta di San Biagio di Callalta ha indossato la divisa del glorioso Team C.S. Spercenigo nelle categorie giovanissimi, esordienti (2018-2019) ed allieve primo anno (2020), ha vestito la maglia del Gruppo Sportivo Young Team Arcade da allieva secondo anno (2021) ed ha difeso i colori dell’Unione Ciclistica Conscio Pedale del Sile nelle due stagioni da junior (2022-2023). L’elegante ragazza trevigiana, forgiata dalla disciplina e dal duro lavoro svolto negli anni in cui ha praticato pattinaggio artistico, ha sempre ammirato affermate campionesse su strada ed in pista del calibro di Elisa Balsamo e Letizia Paternoster, ispirandosi anche al fenomeno azzurro Filippo Ganna.

‘Riccioli d’Oro’, oro come la medaglia più preziosa che ha conquistato pochi mesi fa ai “Campionati Europei su Pista” di Anadia (Portogallo) nella specialità olimpica dell’Inseguimento a Squadre, si definisce una passista veloce, amante della pista, dotata di buona resistenza e particolarmente adatta alle competizioni prevalentemente pianeggianti o lievemente vallonate. Nella stagione agonistica appena conclusa, oltre al titolo nella rassegna continentale portoghese, è salita sul secondo e sul terzo gradino del podio ai “Campionati Italiani su Pista” di Dalmine (BG), rispettivamente nell’Inseguimento a Squadre e nella specialità olimpica dell’Omnium. Da sottolineare anche i due fantastici trionfi colti in volata alla “Coppa Ristorante Cibus”, gara nazionale open organizzata sulle strade pianeggianti della città di Bolzano, ed alla “Giornata Rosa di Noventa di Piave – Giro dei Due Comuni – Memorial Chiara Pierobon”, prova open che ha corso praticamente sulle strade di casa. La Tottolo è poi salita sul terzo gradino del podio al “Trofeo Rosa Green Bike”, competizione riservata alla categoria open disputata nel cuore di Sant’Urbano (PD) ed ha vinto una medaglia di bronzo nella prima giornata del “Giro della Lunigiana”, gara junior con arrivo a Gattorna, in provincia di Genova.

“Il successo più bello di quest’ultima annata è stato senza dubbio quello conquistato nel mese di maggio sulle strade di Bolzano – ha sottolineato la biondissima Elisa – la stagione, purtroppo, non è iniziata nel verso giusto, anche a causa di diversi guai fisici. Quella vittoria, ottenuta grazie ad un perfetto lavoro di squadra, è stata come una sorta di liberazione. Un primo posto che mi ha sbloccata mentalmente e mi ha permesso di proseguire la stagione nel migliore dei modi. Una stagione culminata con la conquista di una fantastica medaglia d’oro ai Campionati Europei su pista. Posso affermare che proprio la convocazione in maglia azzurra ed il successivo titolo continentale, vinto assieme alle mie compagne di squadra, sono le più belle soddisfazioni della mia carriera. Quell’oro mi ha ripagata dei tanti sacrifici affrontati e mi ha permesso di dimostrare a chi non credeva in me che si sbagliava…”

Elisa, studentessa modello al liceo scientifico sportivo, brillante e determinata, ha le idee chiare sul suo futuro: nella prossima stagione agonistica farà di tutto per ripagare nel miglior modo possibile la fiducia che il team pratese ha riposto in lei, cercando di conquistare qualche ottimo piazzamento e magari chissà… anche una bella vittoria in una competizione adatta alle sue caratteristiche, gareggiando sempre con il coltello tra i denti, tagliente ed affilato come le sue unghie: sempre ben curate e colorate, vezzo di ogni donna di classe, elegante e raffinata. Il grande sogno nel cassetto, invece, è quello di vincere una maglia iridata ai “Campionati del Mondo su Pista”, approdando un giorno nell’U.C.I. Women’s World Tour.

“Ho accettato con grande entusiasmo la proposta del team Aromitalia Basso Vaiano – ha sottolineato Elisa poco dopo la firma del contratto con la formazione dello storico patron Stefano Giugni – credo sia un’ottima squadra per crescere nel migliore dei modi accumulando tanta esperienza, fondamentale per il futuro della mia carriera. Il presidente, i direttori sportivi e tutto lo staff tecnico sono persone disponibili e molto professionali. Guardando il calendario gare, inoltre, ho notato diverse trasferte in giro per l’Europa, distribuite durante tutto l’arco della stagione. Senza dubbio mi piacerebbe affrontare qualche trasferta all’estero, per confrontarmi con atlete provenienti da ogni parte del mondo.” (Foto di Flaviano Ossola)

Ufficio Stampa Aromitalia Basso Vaiano

Comments are closed.