“Coppa del Mondo MTB” in Val di Sole: il bilancio della prima giornata di gare

Pubblicato 29 Giugno 2023 | Ciclocross / MTB

Con una giornata di anticipo rispetto alle edizioni passate, grazie all’introduzione dello Short Track U23 nel programma della nuova Coppa del Mondo di Mountain Bike targata ESO Sport – Warner Bros Discovery, la competizione è entrata nel vivo nel campo gara di Daolasa Commezzadura, in Val di Sole. Nel pomeriggio di giovedì 29 giugno, gli Short Track delle categorie U23 – maschile e femminile – hanno sorriso al canadese Carter Woods, al suo primo centro stagionale in Coppa del Mondo, e all’elvetica Ronja Blöchlinger, autentica mattatrice degli Short Track in questo inizio di stagione e ancora imbattuta (quattro su quattro) nel massimo circuito a livello mondiale. Se le gare di Short Track non hanno regalato particolari soddisfazioni ai colori italiani (ottavo Andreas Vittone dopo una bella partenza e appena diciannovesima Sara Cortinovis), ci hanno pensato le qualifiche del Downhill Juniores a risollevare il morale del pubblico giunto nel campo gara di Daolasa di Commezzadura. Merito del corridore di casa, Christian Hauser, trentino di Mezzocorona e atleta Val di Sole Bikeland capace di vincere all’esordio in Coppa del Mondo a Lenzerheide e quest’oggi terzo nel round di qualificazione al cospetto della Black Snake, nonostante qualche sbavatura di troppo nel tratto finale della pista. Ha centrato la qualificazione al round finale anche l’azzurra più attesa nella categoria Donne Junior, Sofia Prioli Viale, ottava.

XCC UOMINI U23: WOODS SI IMPONE IN UNA GARA SERRATA

In Val di Sole tutto lasciava presagire a una gara serrata nello Short Track riservato agli U23 e le previsioni sono state puntualmente rispettate. Carter Woods, canadese del Team Giant Factory, si è imposto a Daolasa di Commezzadura al termine di una gara senza padrone, combattuta dal primo all’ultimo giro. Alle sue spalle, i transalpini Luca Martin (Orbea Factory) e Adrien Boichis (Trinity Racing) si sono dovuti accontentare della seconda e della terza posizione, mentre lo statunitense Riley Amos (Trek Factory) e l’elvetico Dario Lillo (Scott Davos) hanno chiuso la top-5 di giornata. Ottava piazza per il primo degli italiani, Andreas Emanuele Vittone (KTM-Protek-Elettrosystem), autore di una partenza superba che gli ha permesso di transitare per primo sul traguardo nel primo giro. Vittone è rimasto nel vivo della gara anche nelle successive tornate, ma a quel punto sono stati i francesi Boichis e Martin, l’elvetico Lillo e il canadese Woods a prendere il comando della situazione. In un finale concitato, Woods è riuscito a precedere di un soffio il duo transalpino sulla linea del traguardo, mentre in classifica generale Boichis comanda con 430 punti, davanti a Woods (335) e Lillo (330).

XCC DONNE U23: BLÖCHLINGER VINCE IL DUELLO CON PEDERSEN

Nove Mesto, Lenzerheide, Leogang e Val di Sole: Ronja Blöchlinger si conferma a Daolasa di Commezzadura la regina dello Short Track U23, conquistando la quarta affermazione in Coppa del Mondo su quattro gare disputate. Stavolta, la talentuosa elvetica del Team LIV Factory ha dovuto faticare per avere ragione della danese Sofie Pedersen (Wilier-Pirelli), seconda quest’oggi (+0.06) ma favorita per il Cross Country di domenica. Ha completato la top-3 di giornata la transalpina Noemie Garnier (SCOTT Creuse), a 0.36. Lontane le italiane: Sara Cortinovis (Santa Cruz-Rockshox) si è classificata in un’anonima diciannovesima posizione, appena avanti alla connazionale Lucia Bramati (Trinx Factory Team). Blöchlinger e Pedersen si sono date battaglia sin dalla prima tornata, grazie al sorprendente spunto della danese che ha conservato la testa della gara fino alla terza giornata. Buono anche lo start di Sara Cortinovis: l’azzurra è però finita rapidamente nelle retrovie a causa di un errore. Dopo metà gara, Blöchlinger si è riportata su Pedersen; le due rivali hanno proseguito assieme fino all’ultimo giro, quando la svizzera è riuscita a trovare lo spunto per distanziare la danese e tagliare il traguardo in solitaria. Nella classifica di Coppa del Mondo di Short Track, Blöchlinger comanda a punteggio pieno (500) davanti a Pedersen (360) e Noelle Buri (310).

QUALIFICHE DH JR: CHRISTIAN HAUSER SOGNA IN GRANDE

In Val di Sole c’era grande attesa per le qualificazioni del Downhill Junior, dove Christian Hauser si è presentato ai nastri di partenza forte del successo al debutto in Coppa del Mondo a Lenzerheide. Il trentino di Mezzocorona, atleta Val di Sole Bikeland, non ha tradito le aspettative qualificandosi in terza posizione a soli 498 millesimi dal miglior tempo dello statunitense Ryan Pinkerton che in 3.45.731 ha preceduto di 482 millesimi il tedesco Henri Kiefer. Sarà questo il terzetto che verosimilmente si giocherà il successo nella finale di domani, venerdì 30 giugno, in programma alle 13.15. “Ho commesso qualche errore di linea soprattutto nella seconda parte della Black Snake” – ha dichiarato a caldo Hauser. Il portacolori del Team Union era nettamente in testa fino al terzo intermedio. – “La gara è domani, so dove ho sbagliato e devo migliorare. La pista era un po’ diversa rispetto alle prove di stamane perché nel frattempo c’era stato il passaggio degli Élite in prova. Domani punto al massimo risultato, sarei felice di chiudere una grande discesa nella mia gara di casa”.

Dominio neozelandese nelle qualificazioni della categoria Junior Donne, con Sacha Earnest in prima posizione con il tempo di 4:35.843 davanti alla vincitrice di Lenzerheide, la connazionale Erice Van Leuven (+4.592), e alla leader di Coppa del Mondo, la francese Lisa Bouladou (+4.905). Buona prova dell’azzurra Sofia Priori Viale, ottava (+15.841) e qualificata alla finale di domani, in programma alle 12.45. Oltre ai talenti delle categorie Juniores, domani la Black Snake accoglierà anche gli Elite per il round di qualificazione alle semifinali di sabato mattina. Le donne scenderanno in pista alle 14.00, mentre alle 14.40 toccherà agli uomini. Tra le atlete più attese anche un’azzurra, l’altoatesina Veronika Widmann, mentre la trentina di Pietramurata Eleonora Farina non ha recuperato completamente dalla frattura alla clavicola rimediata a inizio stagione e ha dato quindi forfait. L’austriaca Valentina Holl e l’elvetica Camille Balanche godono invece dei favori del pronostico. Nella categoria Uomini Elite, il giovanissimo britannico Jordan Williams e l’austriaco Andreas Kolb sembrano i rider più in forma in questo inizio di stagione di Coppa del Mondo Elite, ma il francese Loris Vergier, vincitore un anno fa in Val di Sole, e il connazionale Loic Bruni, Campione del Mondo in carica, potrebbero fare la voce grossa su una pista impegnativa come la Black Snake.

DOMANI GLI SHORT TRACK ELITE: L’ITALIA PUNTA SU BRAIDOT E BERTA

Ad esattamente ventiquattro ore dallo spettacolo di quest’oggi, domani, venerdì 30 giugno, in Val di Sole tornerà d’attualità lo Short Track, stavolta con le gare delle categorie Elite, valide sia per la Coppa del Mondo di specialità che per stabilire le griglie di partenza in vista del Cross Country di domenica 2 luglio. Le donne saranno le prime a scendere in pista a Daolasa di Commezzadura alle 17.45, seguite dagli Uomini alle 18.30. Entrambe le prove saranno trasmesse in diretta TV su Raisport, canale 58 del digitale terrestre, e su Eurosport/GCN/Discovery Plus. L’Italia ha due importanti carte da giocare nello Short Track di casa, i portacolori del Team Santa Cruz Rockshox Luca Braidot e Martina Berta. Terzo in classifica generale alle spalle dello specialista tedesco Luca Schwarzbauer (Canyon) e del transalpino Jordan Sarrou (BMC), il 32enne friulano ha dimostrato di essere in crescita di condizione e ha tutte le carte in regola per regalare una grande soddisfazione ai supporter italiani, assieme al gemello Daniele Braidot (CS Carabinieri). Non possono essere esclusi dal pronostico il transalpino Joshua Dubau (Rockrider Team), sorpresa di questo 2023 di Coppa del Mondo, e il plurititolato Nino Schurter (SCOTT-Sram), anche se il grande obiettivo dell’asso elvetico è il Cross Country di domenica. Tra le donne Martina Berta dovrà fronteggiare una concorrenza durissima, a partire dalla francese Pauline Ferrand-Prèvot (INEOS-Grenadiers), vincitrice dello Short Track a Leogang, dall’olandese Puck Pieterse (Alpecin Deuceninck) e dall’austriaca Laura Stigger (Specialized Factory Racing). La giovane tirolese è stata capace di conquistare lo Short Track d’apertura di Coppa del Mondo a Nove Mesto, dimostrando grande feeling con la disciplina.

IN SERATA INIZIA IL PROGRAMMA DEL FOUR-CROSS

Il programma di quest’oggi proseguirà con il grande Four-cross e l’appuntamento serale con il 4X Pro Tour, il più importante circuito a livello mondiale. Alle ore 21.00, i funamboli del Four-cross scenderanno in pista per le qualifiche alle finali di domani, venerdì 30 giugno. Gli atleti più accreditati alla vigilia sembrano essere il polacco Gustav Dadela e il ceco Tomas Slavik nella gara maschile, mentre la britannica Josie McFall parte coi favori del pronostico nella competizione femminile. (Foto Credits: Michele Mondini)

Val di Sole Bike Land Press Office

Comments are closed.