“Campionati Italiani” a Comano Terme (TN): Alice Toniolli vince la cronometro junior

Pubblicato 22 Giugno 2023 | Strada

In Trentino si assegnano oggi le prime sei medaglie dei Campionati Italiani su Strada, tutte in prove a cronometro. I primi atleti impegnati in questa prima giornata di gare sono partiti alle 09:00, mentre sarà alle 12:21 la partenza d Filippo Ganna, campione italiano in carica e ultimo partente tra gli oltre 20 professionisti al via, a pochi minuti di distanza dai suoi più diretti rivali: Mattia Cattaneo, Edoardo Affini e Matteo Sobrero. Le prove contro il tempo di oggi si chiuderanno nel pomeriggio con le partenze di oltre 150 atleti tra Allievi ed Allieve. Così come nella giornata di domani, giorno della cronometro Donne Elite, l’arrivo delle prove dei quasi 250 atleti, sarà alle Cantine Toblino in località Sarche, frazione del Comune di Madruzzo, in Valle dei Laghi.

LE GARE DI OGGI

Le cronometro di oggi, tutte con arrivo a Sarche, si svolgono su tre percorsi differenti, a seconda delle categorie impegnate. Per Allievi e Allieve è previsto un percorso di 7 Km, privo di difficoltà altimetriche ma in cui potrebbe essere determinante l’eventuale presenza di vento. Per gli Juniores il percorso è stato invece di 14,5 Km, più sfidante anche a livello altimetrico, con una salita di 2,4 chilometri seguita da una veloce discesa prima di un fondovalle pianeggiante e rettilineo.

– ORE 09:00 CRONO JUNIORES MASCHILI E FEMMINILI (Dro-Sarche)
Km da percorrere: 14,5

– ORE 11:00 CRONO UNDER 23 MASCHILE (Sarche-Sarche)
Km da percorrere: 25,7
Conclusione della gara: 11:50

I corridori più attesi, in una categoria presente solo a livello maschile, spesso anticamera del professionismo, sono Alessandro Romele, recente vincitore di tappa al Giro Next Gen, e il suo compagno di squadra Nicolas Milesi.

– ORE 12:00 CRONO ELITE MASCHILE (Sarche-Sarche)
Km da percorrere: 25,7
Conclusione della gara: 13:00

Ganna non sarà l’unico atleta al via di Sarche con solide ambizioni Tricolori: Edoardo Affini (Jumbo-Visma) si è consolidato negli anni fra i migliori specialisti a livello internazionale, secondo in Italia soltanto al due volte Campione del Mondo. Il loro duello per la maglia Tricolore si ripropone a 11 anni di distanza da quella vissuta in Valsugana nel 2012 fra gli allievi: quella volta Ganna vestì la maglia e Affini terminò terzo. Anche il Team Jayco-Alula si presenta con due ottimi pretendenti: Matteo Sobrero, che il titolo di Campione Italiano a Cronometro lo ha conquistato due stagioni fa, e Alessandro De Marchi, che nella salita di Passo San Udalrico potrebbe trovare terreno particolarmente adatto alle sue qualità. Occhio anche a uno specialista come Mattia Cattaneo (Soudal-Quickstep), anche lui potenzialmente in grado di sfruttare le pendenze nella prima metà di gara.

– ORE 15:30 CRONO ALLIEVI MASCHILI E FEMMINILI (Cavedine-Sarche)
Km da percorrere: 7,1
Conclusione della gara: 18:00

Per le prove a cronometro della categoria Allievi i principali favoriti sono Tommaso Marchi, Kevin Bertoncelli (entrambi classe 2007) e Alessio Magagnotti, atleta trentino nato nel 2008, che corre per il C.C. Forti e Veloci. Tra le Allieve le atlete più attese sono Linda Sanarini, Chantal Pegolo e Azzurra Ballan, figlia quattordicenne di Alessandro, nata nel 2008, l’anno in cui il padre divenne Campione del Mondo a Varese.

LA PRIMA VINCITRICE ED IL PRIMO VINCITORE

La prova Juniores Femminile è stata vinta da Alice Toniolli, atleta trentina di Mezzocorona, arrivata al traguardo in 24 minuti e 17 secondi; 12 secondi in meno rispetto alla seconda classificata Eleonora La Bella. “Ero ottimista e una delle favorite quest’oggi. È un risultato che vale tantissimo, soprattutto in casa, davanti alle persone importanti, a cui dedico questo successo. Alcuni anni fa ho lasciato la mia passione, il pattinaggio sul ghiaccio, per abbracciare la bici. Questo è un nuovo punto di partenza”, ha detto l’atleta di Mezzocorona. Il nuovo campione italiano a cronometro, nella categoria Juniores Maschile, è stato Luca Giaimi, atleta ligure originario di Alassio, che ha completato la sua prova in 19 minuti e 59 secondi, con una velocità media di 43,5 chilometro orari. “Avevo preparato al meglio questa cronometro”, ha dichiarato Giaimi, che corre per il Team Giorgi: “Sono stato l’unico in gara ad azzardare una monocorona da 58 davanti, con scala 11×32, e devo dire grazie a Dario Cioni del Team INEOS Grenadiers per il suggerimento tecnico. Il percorso di oggi era davvero spettacolare: tecnico, veloce, completo, c’era tutto. Per vincere serviva la testa, non solo le gambe: pur essendo fra i più pesanti, ho gestito bene il tratto in salita, e così sono riuscito a prevalere su chi, come Alari, è più specialista di me”. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO JUNIOR “CAMPIONATO ITALIANO CRONOMETRO” DRO-SARCHE:
1) Toniolli Alice (Breganze – Millenium) Km 14,5 in 24’16”.790 alla media di 35,830 Km/h
2) La Bella Eleonora (Bft Burzoni – Vo2 Team Pink) a 12”
3) Bulegato Alice (Breganze – Millenium) a 30”
4) Siri Irma (Valcar – Travel & Service) a 32”
5) Milesi Silvia (Isolmant – Premac – Vittoria) 36”
6) Piffer Sara (Team Wilier – Chiara Pierobon) a 39”
7) Pavesi Marta (Valcar – Travel & Service) a 52”
8) Luccon Sara (UC Conscio Pedale del Sile) a 1’16”
9) Temperoni Beatrice (CC Canturino 1902 ASD) a 1’17”
10) Iaccarino Virginia (Isolmant – Premac – Vittoria) st

Ufficio Stampa Campionati Italiani – Comano Terme 2023

Comments are closed.