UAE Team ADQ: Silvia Persico nona all’Amstel Gold Race U.C.I. WWT

Pubblicato 16 Aprile 2023 | Strada

Giornata intensa per UAE Team ADQ. Silvia Persico, dopo il successo di mercoledì scorso alla Freccia del Brabante, oggi si è classificata al nono posto all’Amstel Gold Race Ladies Edition (1.WWT). Partenza da Maastricht e arrivo a Valkenburg (155,8 km), una giornata impegnativa con freddo e pioggia lungo il percorso disegnato tra le colline del Limburgo. Grande lavoro di tutta la squadra: Sofia Bertizzolo, Lizzie Holden ed Olivia Baril hanno lavorato nella prima parte, Alena Amialiusik è entrata nella fuga più importante della giornata e poi, insieme ad Eleonora Gasparrini, ha supportato Silvia Persico nel finale. La corsa è stata vinta da Demi Vollering (SD Worx), Persico ha concluso nel primo gruppo allo sprint.

Silvia Persico ha detto: “È stata una giornata molto fredda e ne hanno risentito anche le mie gambe oggi che non erano al top e spero di poter andare meglio nelle prossime gare. Oggi ho corso sicuramente più con la testa che con le gambe, ma ci attende ancora una settimana lunga e importante con la Freccia Vallone e la Liegi-Bastogne-Liegi e con l’aiuto delle mie compagne sono sicura che ci rifaremo. Mi dispiace che nel finale non ho potuto fare al meglio lo sprint perché per il lavoro che hanno svolto avremmo meritato il podio”.

Sempre oggi, ma in Francia, al Grand Prix Féminin de Chambéry hanno partecipato insieme alle giovani dell’UAE Development Team anche Erica Magnaldi ed Alena Ivanchenko. Una grande prestazione di squadra che esalta l’importante progetto ciclistico femminile emiratino. Le due atlete del team WorldTour, sostenute con grande impegno dalle compagne di squadra, sono rimaste sulla testa della corsa nel momento decisivo della gara. Nel finale a due, Erica Magnaldi si è presa un ottimo secondo posto alle spalle della francese Victorie Guilman (FDJ-Suez). A testimonianza dell’ottima prestazione di squadra sono arrivati anche il quinto posto di Alena Ivanchenko ed il settimo di Linda Zanetti.

Erica Magnaldi ha raccontato: “Una corsa molto dura e tecnica con un circuito impegnativo, salite, strade strette. Devo dire che le mie giovani compagne oggi hanno fatto un lavoro davvero eccezionale per stare sempre davanti al gruppo, rispondere agli attacchi e aiutarmi a restare tranquilla. Nell’ultimo giro c’è stata la selezione, siamo rimaste davanti io e Alena Ivanchenko. Ho provato ad attaccare, ma non sono riuscita a fare la differenza e alla fine sono arrivato con Victorie Guilman che allo sprint è stata più brava di me. Volevo vincere anche per ripagare le ragazze del loro lavoro, ma è un buon secondo posto e sono contenta della prestazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Giorgio Torre – Press and PR Officer For UAE Team ADQ

Comments are closed.