UAE Development Team: doppio trionfo tra Italia e Paesi Bassi

Pubblicato 22 Aprile 2023 | Strada

Ci ricorderemo tutti di questo sabato 22 aprile, perché il UAE Development Team ha vinto due gare nello stesso pomeriggio. Infatti, in ordine cronologico, l’italiana Carlotta Cipressi ha vinto la seconda tappa del Giro del Mediterraneo in Rosa, mentre la svizzera Linda Zanetti è stata la protagonista assoluta all’EPZ Omloop van Borsele. Se è vero che non sono i risultati l’obiettivo più importante del progetto UAE Development Team, è altrettanto vero che il vincere tre gare in soli giorni (ieri Sara Fiorin aveva vinto la prima tappa del Giro del Mediterraneo in Rosa) dà un’enorme consapevolezza e fiducia nel lavoro svolto dai direttori sportivi Sergey Lagutin, Andrea Mariani e Anna Badegruber, ma anche dal team manager Valentino Villa che, ancora una volta, conferma la sua bravura nel sapere trovare e valorizzare i talenti del ciclismo femminile. Il magico pomeriggio dell’UAE Development Team è iniziato al Giro del Mediterraneo in Rosa, quando Carlotta Cipressi e Beatrice Rossato sono state protagoniste di una fuga di 60 Km. Nel finale Carlotta ha staccato Beatrice ed è arrivata da sola.

“Sono contenta per questa vittoria – racconta Carlotta Cipressi, nuova leader del Giro del Mediterraneo in Rosa – devo ringraziare tutte le mie compagne di squadra, il direttore sportivo Andrea (Mariani) e tutti i meccanici e massaggiatori, perché tutti lavorano per noi e questa è una vittoria di tutti. Oggi la squadra ha controllato la gara, siamo rimaste in testa e siamo entrate in tutte le fughe. Quando Beatrice Rossato è andata in fuga, l’ho seguita e siamo arrivate all’arrivo. A 20 Km dall’arrivo ho provato a staccarla, ma non ci sono riuscita, a 1 Km dall’arrivo ha attaccato lei, ma sono riuscita a seguirla, a partire in contropiede e a vincere da sola. Domani lavoreremo per difendere questa maglia di leader, noi correremo da squadra e speriamo in un buon risultato”.

Anche in Olanda le atlete dirette da Sergey Lagutin hanno dato spettacolo. Elisabeth Ebras e Anastasia Carbonari hanno attaccato all’EPZ Omloop van Borsele, ma il gruppo ha chiuso il gap in entrambe le occasioni. Ma nel finale è andato in scena il Linda Zanetti show. Dopo avere vinto tutti gli sprint intermedi, Linda è andata in fuga insieme a Femke Beuling. Le due atlete hanno guadagnato 30 secondi, ma nell’ultimo giro il gruppo era staccato di 15 secondi. Avvenura finita? Assolutamente no. A 3 km dall’arrivo Femke Beuling viene ripresa dal gruppo e Linda Zanetti resta all’attacco da sola e vince anche grazie all’aiuto delle compagne di squadra brave a proteggere l’azione della svizzera.

“Devo ringraziare le mie compagne, perché sono state fantastiche – spiega Linda Zanetti – ogni gara che corriamo siamo sempre più affiatate e stiamo capendo come lavorare insieme. Credo che la nostra squadra può crescere ulteriormente. Oggi dovevo correre per vincere gli sprint intermedi, ma quando ho fatto il penultimo sprint, ho guardato indietro e mi sono accorta di avere staccato il gruppo. Allora insieme a Femke Beuling siamo andate in fuga, poi sono rimasta da sola e ho vinto. Sono felice per questo risultato, mi sento sempre più in forma e spero di fare bene anche il 25 aprile, quando correrò il GP Liberazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Valerio Villa – Press Officer UAE Development Team

Comments are closed.