“Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race”: un evento sempre piu’ internazionale

Pubblicato 3 Novembre 2022 | Strada

Incontriamo l’organizzatore Cristian Ferrari che a Montignoso con il “Trofeo Oro in Euro“ da ormai 11 anni è diventato un classico appuntamento di apertura del ciclismo professionistico femminile italiano.

– Dopo il successo del 2022 siete diventati gara internazionale di prima classe?
“Sì, abbiamo fatto il salto internazionale nel 2022 per continuare ad accompagnare il nostro ciclismo femminile nella sua crescita tecnica, ora portiamo in italia i team stranieri evitando lunghe trasferte alle nostre ragazze ed ai loro club.”

– Avete debuttato con 11 team stranieri presenti, cosa possiamo aspettarci per il 2023?
“A pochi giorni dalla presentazione dei calendari internazionali hanno già confermato la presenza 12 team stranieri, ben 4 mesi prima dal 05 marzo 2023 , questo ci ha velocemente convinto ad aprire e speriamo di ospitare fino a 30 squadre al via. Comunque tutto rientra nella nostra filosofia sportiva, consentire a tutti i club italiani anche i più piccoli, di confrontarsi e gareggiare sul nostro percorso, un circuito che in questi anni ha dimostrato di essere in grado di sopportare il sold out internazionale di 176 atlete al via.”

– Fino a 30 squadre al via, sarà un grande sforzo organizzativo ma spettacolare per le ragazze?
“Sì, Perchè in questi mesi ci aspettiamo ulteriori adesioni internazionali e fino a 7 w.w. t. al via,verbalmente la U.A.E. Team ADQ dovrebbe ripresentarsi, per questo devo sempre ringraziare il collaudato gruppo organizzativo che rende Montignoso una gara sicura ed accogliente.”

– Alcune indiscrezioni, anche se siamo a Novembre?
“Prima vorrei riconfermare un grazie ad ORO IN EURO Il Brand di Gioielleria Rigenerata con i suoi 150 negozi in tutta Italia ed in Svizzera,il Gruppo da 10 anni supporta noi ed il mondo femminile, sicuramente potremmo ad oggi prevedere in gara la campionessa Rosso Crociata per la gioia appunto di oro in euro Svizzera ed abbiamo ancora mesi per sognare (sorride) ed immaginare lo sfrecciare anche di un tricolore, (nel 2016 prima da juniores) un europeo o un iride sui viali lungo mare della Versilia. Certamente vincere subito a Montignoso ha rilanciato la carriera di Rachele Barbieri e Sofia Bertizzolo, ma anche Marta Bastianelli nel 2018 ha poi centrato il titolo Europeo e non dimentico una giovanissima Elisa Longoborghini al primo successo da professionista nel lontano 2012, tutte ora colonne della nazionale italiana ed ai vertici mondiali. Spesso molte forti atlete tornano volentieri sul nostro arrivo perchè è di fronte al mare (sorride) e l’anno scorso tra le ragazze passeggiava anche Julian Alaphilippe c.d.m. per la gioia delle 3 squadre francesi che ritornano tutte nel 2023 con team per ora di Spagna, Svizzera, USA, Germania, Polonia, Olanda e Belgio, tra cui le attrezzate Israel Promo tech Rolland, EF Education, Ceratizit e Parkhotel Walkemburg.”

– E le squadre italiane?
“Valcar, BePink, Top Girls Fassa Bortolo ed Aromitalia Basso Bikes Vaiano le prime 4 continental italiane hanno compreso velocemente che siamo una gara internazionale molto richiesta e si sono già accreditate, comunque sempre fiduciosi vi aspettiamo tutte quante al via.” (Foto di Flaviano Ossola)

Ufficio Stampa Trofeo Oro in Euro Women’s Bike Race

Comments are closed.