“Giro d’Italia Ciclocross”: grande festa sugli sterrati friulani di Osoppo (UD)

Pubblicato 9 Ottobre 2022 | Ciclocross / MTB

Da Corridonia, dalla terra di una campionessa in erba a una fucina di professionisti affermati, tenaci come l’acciaio e generosi come l’anima più profonda del Friuli. Se lo stampo di Alessandro De Marchi e di Jonathan Milan sia stato forgiato nelle fornaci delle Ferriere di Osoppo non è dato saperlo, ma quel che è certo è che dal Memorial Jonathan Tabotta, corso oggi per la 16esima edizione, sono passati davvero in tanti e quel monumento nazionale del Forte e del Parco del Rivellino si è trasformato per due giorni in un monumento nazionale del ciclocross. Grazie anche all’onore di ospitare contestualmente, ieri, il 3° Campionato Italiano Paralimpico di specialità. Ebbene sì, ormai siamo proprio abituati a vedere grandi cose in casa Jam’s Bike Team Buja, con la supervisione dell’A.S.D. Romano Scotti, sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana. Le premesse c’erano tutte, il clima di festa sapientemente organizzato come avviene nelle classiche del nord ha dato un valore aggiunto a una due giorni di sport che ha avuto il suo coronamento nei grandi numeri: oltre 700 atleti nelle tre specialità (paralimpici, junior cross e GIC) in un parco del Rivellino che si è trasformato in un accogliente palcoscenico sportivo. Da segnalare il numeroso drappello degli allievi, per esempio, partiti ben in 106.

Grande la soddisfazione dell’ASD Romano Scotti, che per voce del Presidente del Comitato Organizzatore, Fausto Scotti, ha lodato gli sforzi organizzativi e soprattutto il clima gioviale: «Con la Jam’s Bike abbiamo già da anni instaurato una sinergia autentica, ci si intende al volo ed è sempre un piacere enorme tornare qui. Non solo l’aspetto sportivo è stato curato nel dettaglio, ma tutto il contorno, a partire dall’accoglienza alberghiera, che è l’elemento base per poter organizzare e correre in tranquillità. Grazie alle società che in questi climi incerti si sobbarcano tanti chilometri per far festa con noi. Una festa che continuerà tra soli 7 giorni a Sant’Elpidio a Mare». Il colpo d’occhio numerico era infatti evidente nel parco ai piedi del Forte di Osoppo, dipinto in parte con i primi colori ambientali: una folta cornice di pubblico ha reso spettacolari i passaggi tecnici più suggestivi, pur in mancanza del fango, mentre sullo sfondo il profumo delle patatine fritte e della birra ha fatto ricordare momenti tipici delle Coppe del Mondo. Non potrà dunque che essere felice da lassù l’indimenticato Jonathan Tabotta, ricordato con affetto da tutti i corridori e dai friulani in modo davvero speciale. Una eredità che dal dolore di una perdita si è trasformata nella gioia di una presenza costante nei cuori, celebrata nella più bella delle feste popolari, il ciclocross. Per restare in tema di memorie, alla partenza degli uomini open, un minuto di raccoglimento è stato osservato in omaggio di una signora che con la sua famiglia ha fatto da chioccia a una generazione di ciclisti, volata via qualche giorno, fa, Giuliana Paletti, madre di Michele e nonna di Lisa e Luca.

Sotto la lente sportiva la giornata di eventi non ha mancato di offrire colpi di scena e spettacolo, con numerosi cambi al vertice nelle classifiche generali e, di conseguenza, nuovi titolari delle maglie rosa e delle maglie bianche. Un capovolgimento di fronte che alza l’asticella e rende le prossime tappe ancora più gustose sotto il profilo tecnico-sportivo. «Da parte della Jam’s Bike un ringraziamento sincero all’ASD Romano Scotti per aver rinnovato la fiducia in noi e in questa terra, alle società sportive per essere accorse numerose e alle amministrazioni locali di ogni livello, che in una straordinaria sinergia hanno preso a cuore l’evento – ringrazia Gessyca Baldassa, presidentessa del Jam’s Bike – ai comuni di Osoppo, Buja, Gemona, San Daniele, alla comunità collinare e alla Regione FVG, Una squadra solida, dinamica e con lo sguardo sempre al futuro».

Donne Open (DE+DU+DJ)
1) Casasola Sara (Selle Italia Guerciotti Elite) – Maglia Rosa
2) Gariboldi Rebecca (Team Cingolani)
3) Bulleri Alessia (Cycling Cafe’ Racing Team)
Sembrava impossibile, per lei, vincere nella gara di casa. Qui sono legati anche ricordi di maglie rosa lasciate sul campo, ma per Sara Casasola è arrivato il giorno del grande riscatto, dopo una gara condotta con intelligenza tattica, sfiancando le avversarie e anticipando di quel che bastava la volata su una mai doma Rebecca Gariboldi. La friulana ha potuto festeggiare con queste parole: «Gara molto tattica anche oggi, ho provato ad anticipare nel finale, dopo esserci controllate. Qui non avevo mai vinto, sembrava essere stregata questa gara “di casa”, per me che abito a meno di 10 km e vengo qui in bici. É stata una bella emozione. Adeso spero di poter migliorare ancora un po’ per essere competitiva anche all’estero, per ora va bene, ma ho appetito. Speriamo bene». Bellissima la prova, tra le più giovani, di Nelia Kabetaj e Greta Pighi, le quali, pur con il ritiro di Arianna Bianchi, non sono riuscite a strapparle la maglia bianca. La Pighi (A Favore del Ciclismo), felice per la sua prestazione di livello (prima tra le giovani) ha così commentato: «Mi son sentita bene sin dall’inizio, ho anche cercato di tenere il passo delle prime, ma andavano troppo forte per me che sono al primo anno nella categoria. La gara di oggi mi ha fatto capire che ci sono anch’io, che sono abbastanza preparata, non preparatissima, ma mi dà un grande stimolo. La vittoria è per la mia famiglia, la squadra e Marta».

Donne Allieve
1) Guichardaz Sofia (Guerciotti Development) – maglia rosa-verde
2) Montagner Martina (Asd Dp66 Giant Smp)
3) Ferri Elisa (Asd Gs Sorgente Pradipozzo)
La Valdostana Sofia Guichardaz porta al confine transalpino la maglia di leader dopo una gara sempre all’attacco, senza mai risparmiarsi: «Sono molto felice della gamba e di come sono riuscita a gestire le energie residue. Spero che la maglia rosa di oggi mi possa lanciare verso il tricolore di cross. É una vittoria per tutta la mia famiglia».

Donne Esordienti
1) Righetto Nicole (A.S.D. Team Velociraptors)
2) Savorgnano Ambra (Libertas Ceresetto) – maglia rosa-verde
3) Invernizzi Viola (Team Serio)
Nicole Righetto (A.S.D. Team Velociraptors) si è messa in mostra sin dalle prime battute: «Sono molto felice perché era la prima gara di stagione. Le gambe ci sono e al terzo giro sono riuscita ad andate in fuga solitaria. La mia sarà tutta una stagione in crescita verso il campionato italiano».

Tutte le maglie del Giro d’Italia Ciclocross
Di seguito è riportato l’elenco degli attuali detentori del simbolo del primato, con il link alla classifica estesa. Tutte le società che desiderino personalizzare la maglia di leader devono attenersi alle disposizioni indicate nella Guida Tecnica, seguire i layout dell’official supplier QRED e inserire i loghi ufficiali del Giro d’Italia Ciclocross. Tutto ciò è sempre disponibile su www.ciclocrossroma.it/ gic-2022-2023/

CATEGORIE INTERNAZIONALI
Juniores Uomini – maglia rosa: Tommaso Bosio (Guerciotti Development)
Donne Open – maglia Rosa: Sara Casasola (Selle Italia Guerciotti Elite) – maglia Bianca: Arianna Bianchi (Development Guerciotti)
Uomini Open – maglia Rosa: Gioele Bertolini (Selle Italia Guerciotti Elite) – maglia Bianca: Ettore Loconsolo (Selle Italia Guerciotti Elite)

CATEGORIE GIOVANILI
Allievi uomini 2° anno – maglia rosa-verde: Mattia Gagliardoni Proietti (UC Foligno)
Allievi uomini 1° anno – maglia bianca: Andrea Tarallo (Guerciotti Development)
Donne Allieve – maglia rosa-verde: Sofia Guichardaz (Guerciotti Development)
Esordienti uomini – maglia rosa-verde: Tommaso Cingolani (Team Cingolani)
Donne Esordienti – maglia rosa-verde: Ambra Savorgnano (Libertas Ceresetto)

La prossima tappa: Sant’Elpidio a Mare
Tra sette giorni si tornerà in vista del mar Adriatico con la terza tappa consecutiva, che è anche il terzo appuntamento in casa della O.P. Bike. A Sant’Elpidio a Mare si terrà il Memorial Tommaso Romanelli su un tracciato non avido di sorprese nella pittoresca frazione “Luce”. Sono già disponibili le convenzioni alberghiere stipulate per l’occasione, consultabili online sul sito ufficiale del GIC http://www.ciclocrossroma.it/convenzioni-alberghiere-elpidio-tappa3/2022/10/08/ Le iscrizioni sono aperte sino a giovedì sera alle ore 23:59, con l’ID federale Fattore K numero 169936, mentre i soli cicloamatori della consulta (non FCI) devono utilizzare il portale web dedicato: https://forms.gle/2MPYFFq2PFNbn8xx6 (Foto di Lisa Paletti)

Ufficio Stampa A.S.D. Romano Scotti

Comments are closed.