Val di Sole e’ il regno del fuoristrada: oltre al Mondiale MTB ecco la CDM CX

Pubblicato 12 Luglio 2021 | Ciclocross / MTB

Ripartire dopo una stagione complessa, con ancora più forza propulsiva. È proprio il caso della Val di Sole, che dopo un’annata funestata dall’emergenza epidemica, ha svelato piani e programmi di un grandissimo 2021 lunedì 12 luglio a Milano, in occasione della conferenza stampa di presentazione della stagione di grandi eventi ciclistici internazionali in Trentino organizzata da Trentino Marketing. In estate, la Val di Sole ospiterà per la terza volta negli ultimi 13 anni i Campionati del Mondo di Mountain Bike (Daolasa di Commezzadura, 25-29 agosto), organizzati in collaborazione da APT Val di Sole e Grandi Eventi Val di Sole. Dall’8 al 12 settembre sarà invece Trento ad accogliere i campioni del ciclismo su strada che andranno a caccia dell’ambita maglia di Campione Europeo. 
 
Inoltre, a Milano è stata annunciata un’altra importante novità: l’11 e 12 dicembre la Val di Sole e il Trentino ospiteranno a Vermiglio anche una tappa della Coppa del Mondo di ciclocross, la disciplina che ha lanciato i campioni polivalenti del momento, Mathieu Van der Poel, Wout Van Aert e Tom Pidcock. L’Assessore allo Sport della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni, il Presidente di Trentino Marketing Gianni Battaiola e il CEO di Trentino Marketing Maurizio Rossini, il Direttore di APT Val di Sole Fabio Sacco e il Presidente di APT Trento, Bondone, Valle dei Laghi Franco Bertagnolli hanno fatto gli onori di casa presso la Fondazione Riccardo Catella.
 
Hanno preso parte alla conferenza stampa, fra gli altri, il Vice-Presidente dell’UCI Renato Di Rocco, il Presidente UEC (Union Européenne de Cyclisme) Enrico Della Casa, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, il Presidente del CONI Trentino Paola Mora, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Trentino Giovannina Collanega, il Sindaco di Trento Franco Ianeselli, il Vicesindaco di Commezzadura Marco Podetti, il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Mountain Bike Mirko Celestino, il Presidente del CPA (Cyclistes Professionnels Associés) Gianni Bugno, il Direttore Organizzativo degli Europei Trentino 2021 Maurizio Evangelista, le atlete Eleonora Farina e Chiara Teocchi e grandi campioni del ciclismo trentino Francesco Moser e Gilberto Simoni. In collegamento sono intervenuti il Presidente del CONI Giovanni Malagò e il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo su strada Davide Cassani.

IN AGOSTO IL MONDIALE DEI RECORD

Lo dicono le cifre: i Campionati del Mondo di Mountain Bike sono destinati ad entrare di diritto nella storia delle ruote grasse. A partire dal 2021, l’Unione Ciclistica Internazionale ha inserito nel programma dei Mondiali di MTB lo Short Track, portando a sei il conto delle discipline che assegneranno medaglie nella rassegna iridata solandra. Lo Short Track rappresenta una consolidata realtà della Coppa del Mondo dalla stagione 2018 regalando puntualmente battaglie avvincenti e spettacolari. Gli impianti di Daolasa ospiteranno anche il terzo Mondiale riservato alle E-MTB (E-Mountain Bike World Championships). Dopo essere diventata il presente del mercato del ciclismo, la pedalata assistita sta consolidando, sempre di più, il proprio ruolo nelle competizioni internazionali. Non è un caso che il detentore della corona iridata sia Tom Pidcock, uno dei giovani di riferimento a livello mondiale. Inoltre, in Trentino si assegneranno anche le maglie iridate di Cross Country, Team Relay, Four-Cross e Downhill, quest’ultima certamente la prova più attesa dai solandri, nell’inconfondibile teatro della Black Snake, una delle piste più impegnative e temute del panorama mondiale, fiore all’occhiello del Bike Park Val di Sole. Nel Cross Country, invece la Val di Sole è considerata il feudo di Nino Schurter, dominatore in cinque delle ultime sette edizioni di Coppa del Mondo. 

LA SVOLTA ‘GREEN’ E UN LOGO ICONICO NEL SEGNO DELL’ACQUA

Quella che si terrà dal 25 al 29 agosto a Daolasa di Commezzadura sarà un’edizione dei Campionati del Mondo all’insegna della sostenibilità. La rassegna solandra ha infatti ottenuto la certificazione di Eco-Eventi Trentino, rilasciata dalla Provincia Autonoma di Trento, sempre attenta a riconoscere gli sforzi dei comitati organizzatori che si impegnano a ridurre l’impatto degli eventi sull’ambiente. Fra le misure messe in atto, l’acqua della Val di Sole, proveniente dalle montagne circostanti e di importanti qualità minerali, sarà a disposizione gratuita di tutti i partecipanti all’evento grazie alla realizzazione di due fontane in legno, una a tronco scavato e l’altra con tre spine per lato. Da non sottovalutare anche l’impegno per la differenziazione dei rifiuti, con la creazione di isole ecologiche e la presenza di cartelli che permetteranno agli utenti di differenziare correttamente. 
 
Proprio l’acqua, costante protagonista di un territorio attraversato dal fiume Noce ed i suoi affluenti e costellato da oltre cento laghi, è la protagonista del pittogramma del logo ufficiale dei Campionati del Mondo. Non tutti infatti sanno che lo stesso nome ‘Val di Sole’ ha in realtà a che fare non con il sole, ma con l’acqua: il toponimo “Sol” deriva infatti da “Sulis”, la divinità celtica delle acque. L’elemento grafico del logo è una forma fluida che ricorda il rimbalzo di un sasso sulla superficie dell’acqua, colorata dei colori dell’iride, e la cui traiettoria va a disegnare il profilo delle montagne, altro elemento distintivo della Val di Sole e del Trentino tutto.

LA GRANDE NOVITÀ: IN VAL DI SOLE ARRIVA IL CICLOCROSS

Da quasi 15 anni casa del grande fuoristrada, dal prossimo inverno Val di Sole si prepara a diventare tappa di Coppa del Mondo della disciplina che sta segnando un cambiamento nel modo di interpretare il ciclismo: il ciclocross. Sabato 11 e domenica 12 dicembre a Vermiglio, la Val di Sole e il Trentino ospiteranno un nuovo appuntamento di rilevanza internazionale. Nelle stagioni scorse, la Coppa del Mondo di ciclocross ha infatti lanciato alla ribalta mondiale campioni del calibro di Mathieu Van der Poel, Wout Van Aert e Tom Pidcock. Una nidiata di campioni che nel prossimo dicembre potrebbe marchiare a fuoco la prima edizione dell’evento solandro, riportando in Italia la Coppa del Mondo di specialità dopo 5 stagioni. “La UCI e Flanders Classics ci ha prospettato questa possibilità – spiega il Direttore di APT Val di Sole Fabio Sacco – e abbiamo accolto la sfida con grande entusiasmo. Il ciclocross è la specialità che più ha cambiato il ciclismo negli ultimi anni, lanciando i campioni più amati del momento. Non vediamo l’ora di immergerci anche in questa avventura che scriverà un’altra pagina di storia del grande ciclismo fuoristrada in Val di Sole“.

NEL 2026 UNA NUOVA ESTATE MONDIALE

In attesa di ospitare l’edizione 2021 dei Campionati del Mondo, la Val di Sole e il Trentino guardano avanti, e sono già pronti per affrontare una nuova sfida iridata a cinque anni di distanza. L’Unione Ciclistica Internazionale ha infatti affidato alla Val di Sole l’organizzazione dei Campionati del Mondo di Mountain Bike 2026 che avranno luogo dal 26 al 30 Agosto 2026. Le due edizioni dei Campionati del Mondo (2021 e 2026) andranno ad affiancarsi al tradizionale appuntamento di Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup che tornerà a far tappa a Daolasa di Commezzadura a partire dalla stagione 2022.

HANNO DETTO
 
– ROBERTO FAILONI (Assessore al Turismo e Sport della Provincia Autonoma di Trento): “Quella fra il Trentino e il ciclismo è una tradizione lunga e di grande successo, ma credo che quest’anno siamo di fronte a una stagione davvero straordinaria. All’indomani di un’annata difficile, questo calendario di grandi eventi rappresenta un forte messaggio di ripartenza, nel segno della capacità organizzativa che da sempre viene riconosciuta al Trentino, e che si affianca agli investimenti in marketing e comunicazione che stanno contribuendo al rilancio del turismo in questa estate che ci sta dando già importanti indicazioni“. 
 
– GIANNI BATTAIOLA (Presidente Trentino Marketing): “Abbiamo bisogno di normalità, dimostrando al mondo intero che si può raggiungere il nostro territorio in spensieratezza e in sicurezza. Vogliamo mostrare cosa il Trentino sia in grado di proporre, sfruttando la visibilità di questi grandi eventi sportivi.” 
 
– MAURIZIO ROSSINI (CEO Trentino Marketing): “I Campionati Europei di Ciclismo su strada Trentino 2021 e i Campionati del mondo UCI MTB Val di Sole 2021, rappresentano una sfida che il Trentino ha accolto con entusiasmo. Nell’anno della ripartenza, dimostriamo come le radici che legano il Trentino alla bicicletta siano più forti che mai e trovino sul nostro terreno sempre un percorso vincente. Dall’esperienza dei grandi eventi, all’offerta per tutti gli amanti delle due ruote: campioni e appassionati trovano in Trentino una tappa sempre ideale.
 
– GIOVANNI MALAGO’ (Presidente CONI): “Il nostro Comitato Olimpico è orgoglioso di chi, come gli organizzatori del Trentino, si impegna per dare lustro al movimento con eventi di grande caratura. Siamo grati a chi porta valore aggiunto a tutto lo sport italiano.
 
– RENATO DI ROCCO (Vice Presidente UCI): “Il Trentino è un territorio che investe sulla bicicletta e crede molto nei progetti seri e realizzati con professionalità a tutti i livelli. È una grande esperienza di successo che prosegue, e non ho dubbi che i Mondiali di MTB e i Campionati Europei di ciclismo su Strada saranno un nuovo grande successo.”
 
– CORDIANO DAGNONI (Presidente Federazione Ciclistica Italiana): “Fra il Trentino e la nostra Federazione prosegue un legame di grande sintonia: è una terra di grandi campioni e di eccellenti qualità organizzative. L’estate 2021 sarà una vetrina e una grande opportunità per il movimento ciclistico italiano.”
 
– PAOLA MORA (Presidente CONI Trentino): “Il Trentino è terra di sport e la bicicletta ne è la regina, come elemento connaturato alla storia e alle tradizioni del nostro territorio e mezzo per la diffusione della cultura sportiva.”
 
– GIOVANNINA COLLANEGA (Presidente Comitato Trentino FCI): “Sono emozionata per i prestigiosi eventi che ospiteremo nei prossimi mesi e spero possano dare linfa anche alle tante piccole società che ogni weekend lavorano duramente per organizzare tante manifestazioni giovanili.”
 
– MARCO PODETTI (Vice Sindaco Commezzadura): “Siamo orgogliosi che la nostra piccola comunità possa ospitare per la terza volta i Campionati del Mondo di Mountain Bike, e siamo felici di tornare a vivere uno spettacolo che dopo un anno tanto particolare ha ancora più valore.”
 
– FABIO SACCO (Direttore APT Val di Sole): “Il terzo Mondiale di Mountain Bike nel nostro territorio e l’arrivo della Coppa del Mondo di Ciclocross danno ulteriore profondità ad una strategia che passa dai grandi eventi per accendere la luce su quello che la Val di Sole ha da offrire come prodotto turistico. Anche a questo si lega la scelta di valorizzare gli elementi caratterizzanti del territorio, a cominciare dall’acqua e dalle nostre montagne.”
 
– MIRKO CELESTINO (CT Nazionale Italiana Mountain Bike XCO – XCM): “Sono convinto che quest’anno possiamo ottenere un buon risultato in Val di Sole, anche perché abbiamo una motivazione extra nel gareggiare in casa. Andremo con l’obiettivo di regalare emozioni su percorsi molto tecnici e spettacolari e in un contesto paesaggistico unico.”
 
– ELEONORA FARINA (Atleta Downhill): “Per me è un grandissimo orgoglio poter correre in casa i Mondiali e proverò a regalare emozioni a tutti gli appassionati. La Black Snake è cambiata quest’anno e sono curiosa di testarla ma resta un percorso insidioso da affrontare con attenzione. Il sogno? Una bella maglia a strisce colorate…”
 
– CHIARA TEOCCHI (Atleta Cross Country): “Per noi atleti italiani è un onore poter disputare un Campionato del Mondo in casa, in una località che sempre più è un riferimento globale per il nostro sport. Il percorso sarà molto duro e tecnico, con salite ripide e tratti di discesa naturali che mi sono sempre piaciuti particolarmente.” (Foto Credits: Giacomo Podetti)

Val di Sole Bike Land Press Office

Comments are closed.