Selle Italia – Guerciotti – Elite: Francesca Baroni sempre in rosa al “Giro d’Italia CX”

Pubblicato 21 Ottobre 2020 | Ciclocross / MTB

Domenica scorsa il team Selle Italia – Guerciotti – Elite del direttore sportivo Vito Di Tano ha partecipato alla terza prova del Giro d’Italia di ciclocross; si è svolta a Ladispoli, in Lazio. La squadra del presidente Paolo Guerciotti ha vinto la gara open maschile grazie al Campione d’Italia Jakob Dorigoni e quella femminile con Francesca Baroni. Dorigoni è maglia rosa con tre successi su altrettante prove disputate. Anche la Baroni è leader in classifica, e a Ladispoli ottenuto la seconda vittoria su tre prove. “Riguardo Dorigoni e la Baroni – afferma il diesse Di Tano – tutto sta andando come volevamo”. Ha iniziato bene la stagione crossistica la under 23 Gaia Realini. “All’inizio della gara di Ladispoli è rimasta coinvolta in una caduta e con altre concorrenti ha perso 30”. Il circuito era veloce e annullare un gap di 30” e’ stato come rimontare 3 minuti su un percorso fangoso e ricco di salite. Alla fine la Realini ha pagato lo sforzo. E’alla prima esperienza in una squadra con svariati specialisti del cross di elevata statura tecnica, era abituata a fare l’individualista, si deve ancora ambientare”.

Tra i crossisti griffati Selle Italia – Guerciotti – Elite c’è anche lo junior Gabriel Fede, classe 2003, piemontese. “Non è possibile fare una valutazione su di lui. Alla prova di Jesolo su un tratto sabbioso ha avuto un blocco ai muscoli gemelli, ritirandosi. A Corridonia, nella seconda prova del Giro cross, ha quindi preso il via nelle ultime file e malgrado ciò è riuscito a rimontate arrivando tra i primi 10. Gabriel a Corridonia mi è piaciuto malgrado un leggero calo negli ultimi due giri, comprensibile per chi parte dietro e deve rimontare una sessantina di corridori. Più avanti lo potrò valutare meglio”.

Domenica 25 ottobre alla quarta prova del Giro d’Italia, a Osoppo (Udine), la squadra schiererà tutti i suoi crossisti. Per il neo-acquisto Filippo Agostinacchio si tratterà del debutto stagionale nel cross. Agostinacchio, junior leva 2003, è reduce da brillanti risultati nel cross country mountain bike; s’è messo in grade evidenza a livello internazionale. “Chiaramente Filippo è in forma smagliante – fa notare Vito – però non pretendiamo che si dimostri supercompetitivo nel ciclocross in tempi brevi: deve tra l’altro assimilare la nuova posizione in bici. Come posizione in sella passare da mountain-bike a bici da cross è più complicato che passare da quella da strada al cross. Il mezzo da strada è simile a quello da ciclocross. Comunque ci attendiamo ottimi risultati da Agostinacchio”.

Il Covid 19 condiziona i programmi della Selle Italia – Guerciotti – Elite: “Avevamo in programma diverse trasferte agonistiche all’estero già in ottobre, invece sarà tanto se riusciremo a svolgere un bel programma a livello nazionale. Per il momento non si può programmare nulla a lungo termine. E’ il motivo per cui non sono in grado attualmente di stabilire se Dorigoni e la Baroni vanno più o meno forte rispetto all’inizio della scorsa stagione: mancano i confronti con grandi specialisti stranieri. Spero di riuscire a farli correre all’estero”.

GRAN PREMIO MAMMA E PAPA’ GUERCIOTTI – Con la speranza che il Covid 19 non crei problemi alle organizzazioni, nella stagione invernale 2020 – 21 il Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti internazionale di ciclocross è in calendario domenica 22 novembre all’Idroscalo di Milano. (Foto di Flaviano Ossola) 

Alessandro Brambilla – Ufficio Stampa Selle Italia Guerciotti Elite

Comments are closed.