Coppa del Mondo su Pista: i risultati delle ultime gare della prova di Londra

Pubblicato 17 Dicembre 2018 | Pista

Missione compiuta di Elia Viviani a Londra. Sceso in pista per migliorare il quinto posto di Berlino nell’omnium, l’azzurro ha conquistato il bronzo riportandosi al vertice mondiale della sua specialità. La vittoria è andata al britannico Matthew Walls con 131 punti, seguito dal messicano Ignacio Prado Juarez con123 punti e da Viviani con 114 punti, uno meglio del greco Christos Volikakis, quarto, e due punti più dello spagnolo Sebastian Mora Vedri, quinto. Viviani ha cominciato subito forte aggiudicandosi lo scratch, prima delle quattro prova. Si è poi fermato all’ottavo posto nella gara a tempo (una specialità da migliorare) e infine si è imposto alla grande nell’eliminazione (vedi foto). Nella corsa a punti finale l’azzurro ha ottenuto il terzo punteggio resistendo all’assalto di Volikakis e Mora Vedri nella lotta serratissima per il terzo gradino del podio.

Così il Ct Marco Villa: “Nonostante la caduta dopo 20 giri nella corsa a punti finale, fortunatamente senza gravi conseguenze, Elia ed è ripartito. Ha cambiato la bici quando mancavano circa 20 giri al termine perché sentiva che qualcosa non funzionava. Con l’ultima volata è riuscito a conquistare il bronzo che in ottica ranking olimpico va più che bene. Siamo a dicembre. Elia è arrivato a Londra con una condizione in crescendo ma non completamente mirata per vincere una coppa del mondo. Considerando anche la sua attività su strada e la sua programmazione da gennaio. Portiamo a casa con soddisfazione questo bronzo ed i punteggi sul ranking olimpico”

Ottima la prova della coppia Maria Giulia Confalonieri-Vittoria Guazzini, quinte nel madison femminile con 6 punti. Troppo forti ed esperte le britanniche Katie Archibald e Laura Kenny, che alla fine hanno prevalso con 34 punti davanti alle australiane Amy Cure e Annette Edmonson (19 punti) e alle belghe Jolien D’Hoore e Lotte Kopecky (17 punti). (Foto di Flaviano Ossola)

KEIRIN DONNE
FINALE 1-6:
1) Morton Stephanie (Aus)
2) Shmeleva Daria (Rvl)
3) Los Urszula (Pol)
4) Marchant Katy (Gbr)
DNF – Bayona Pineda Martha (Col)
DNF – Lee Hyejin (Cor)
FINALE 7-12:
7) Van Riessen Laurine (Ola)
8) Zhong Tianshi (Cina)
9) Grabosch Pauline Sophie (Ger)
10) Degrendele Nicky (Bcc)
11) Lee Hoi Yan Jessica (Hkg)
12) Krupeckaite Simona (Ltu)

MADISON DONNE:
1) GRAN BRETAGNA (Archibald Katie, Kenny Laura) – Punti 34
2) AUSTRALIA (Cure Amy, Edmondson Annette) 19
3) BELGIO (D’hoore Jolien, Kopecky Lotte) 17
4) OLANDA (Wild Kirsten, Pieters Amy) 14
5) ITALIA (Confalonieri Maria Giulia, Guazzini Vittoria) 6
6) POLONIA (Pikulik Wiktoria, Pikulik Daria) 3
7) SVIZZERA (Seitz Aline, Waldis Andrea) 2
8) IRLANDA (BOYLAN Lydia, Mccurley Shannon) 2
9) FRANCIA (Berthon Laurie, Le Net Marie) 2
10) CANADA (Beveridge Allison, Roorda Stephanie) 0
11) GIAPPONE (Kajihara Yumi, Furuyama Kie) 0
12) UCRAINA (Kliachina Oksana, Solovei Ganna) 0
13) Hong Kong (Yang Qianyu, Pang Yao) -20
14) GERMANIA (Teutenberg Lea Lin, Ebert Michaela) -20
15) MESSICO (Salazar Vazquez Lizbeth Yareli, Arreola Navarro Sofia) -20
16) REP. CECA (Hochmann Lucie, Machacova Jarmila) -40
DNF – RUSSIA (Badykova Gulnaz, Augustinas Evgenia)
DNF – STATI UNITI (Geist Kimberly, Ryan Kendall)

Comunicato Stampa a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.