“Campionati del Mondo XCO”: tra le Junior oro alla Stigger. Specia undicesima

Pubblicato 7 Settembre 2018 | Ciclocross / MTB

La Svizzera non delude le aspettative del suo pubblico, e si prende la sua seconda medaglia d’oro in casa: è Alexandre Balmer il nuovo campione del mondo XCO per la categoria juniores. Il corridore svizzero si è preso il gradino più alto del podio nella seconda giornata di gare dei Mondiali di Lenzerheide 2018, battendo il tedesco Leon Reinhard Kaiser al termine di un testa a testa mozzafiato (soltanto due i secondi di distacco). Una vittoria sofferta e voluta per Balmer, già medaglia d’oro nella prova a staffetta di ieri. Terzo gradino del podio e medaglia di bronzo per il francese Mathis Azzaro (+1’13”). Nella Top Ten anche Simone Avondetto, che si piazza all’ottavo posto con un distacco di 2’23”: una bella prestazione per l’azzurro, che per tutta la durata della gara ha mantenuto la quinta posizione, cedendo soltanto all’ultimo giro e finendo per occupare la casella numero 8 in classifica (foto Michele Mondini). Quindicesimo posto, invece, per Andrea Vittone, autore di una bellissima prova sempre in rimonta.

Al femminile è l’austriaca Laura Stigger a conquistare il titolo mondiale nella prova Cross Country per Juniores. Il fenomeno classe 2000 ha confermato il pronostico della vigilia e ha difeso facilmente il titolo iridato, completando i cinque giri in programma con il tempo di 1h0946: la Stigger ha dominato per tutto il corso della gara, prendendo il comando fin dalle prime battute, demolendo letteralmente la concorrenza e dimostrando a tutti la sua schiacciante superiorità. La seconda classificata, infatti, è giunta ad addirittura 3’03” di ritardo: la ceca Terza Saskova si è dovuta accontentare della medaglia d’argento (1h12:49) precedendo così la britannica Harriet Harnden (1h13.23). Discreta prestazione dell’azzurra Giada Specia, che ha sfiorato la top ten concludendo in undicesima posizione a 8 minuti dalla vincitrice.

IL COMMENTO DEL CT“Poteva andare meglio, ci siamo accontentati delle briciole” le parole di un non troppo soddisfatto Mirko Celestino al termine delle due gare. E ancora: “Le prestazioni sono state buone, ma non tutti sono riusciti a dare il massimo e sicuramente speravo in qualche risultato in più. Giada Specia stava facendo proprio una bella rimonta e poteva anche entrare tra le prime dieci: peccato che in partenza sia stata travolta da un’avversaria ed abbia perso qualche posizione. Ma fa parte del gioco”. Per quanto riguarda i ragazzi, i complimenti del CT vanno ad Andrea Vittone: “Per essere al suo primo anno da juniores ha fatto una bellissima gara – spiega il CT -, arrivando fino alla 15esima posizione partendo dalle retrovie, grazie ad una prova sempre in rimonta. Niente male, veramente. Peccato per Filippo Fontana e Zaccaria Toccoli: il primo, dopo una buona partenza, ha iniziato a non stare bene e si è dovuto fermare. Zaccaria invece non era proprio in giornata, e non è mai stato in gara. Capita, ma bisogna subito sapersi rialzare”.

Domani si torna a correre con le prove Under 23: “Siamo in gara con 4 uomini e 4 donne: al femminile punto molto su Marika Tovo, che già nella gara a staffetta ha dimostrato di essere in ottima condizione fisica e mentale. Per quanto riguarda i ragazzi, siamo pronti a lottare alla grande: indipendentemente da come andrà, siamo qui anche per crescere. L’importante è non mollare mai e continiare a combattere, anche soltanto per un piazzamento in chiave futura”.

ORDINE D’ARRIVO XCO DONNE JUNIOR:
1) Stigger Laura (Aut) in 1h09’46”
2) Saskova Tereza (Cze) +3:03;
3) Harnden Harriet (Gbr) +3:37
4) Medde Isaure (Fra) +4:39
5) Pedersen Sofie Heby (Dan) +5:04
6) Blochlinger Ronja (Svi) +5:43
7) Schneebeli Jacqueline (Svi) +5:59
8) Theberge Marianne (Can) +6:06
9) Eydt Emma (Ger) +6:26
10) Queiros Raquel (Por) +6:54
11) Specia Giada (Ita) +8:01

Comunicato Stampa a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.