“Campionati Europei Junior e U23 su Pista”: Capobianchi e Paternoster a medaglia

Pubblicato 25 Agosto 2018 | Pista

E’ ancora il tricolore a volare alto ad Aigle, nella quinta giornata di gare dei Campionati Europei pista per Juniores e Under 23. Non sembra proprio volersi fermare l’avanzata della Nazionale italiana, che oggi ha aggiunto al suo bottino altre 3 medaglie, due d’oro ed una d’argento. La selezione azzurra raggiunge così quota 19 metalli, ben 5 in più rispetto allo scorso anno, e con una giornata di prove ancora da affrontare. Nella pioggia di medaglie che ha caratterizzato anche questa quinta giornata, non poteva mancare Letizia Paternoster, che allunga ancora la sua striscia di vittorie e di titoli. L’azzurra, già medaglia d’oro nell’Eliminazione e nell’Inseguimento a squadre Under 23, fa tripletta e si prende per la terza volta il gradino più alto del podio: sua la vittoria nell’Omnium femminile Under 23, con 136 punti totali. Medaglia d’argento per la tedesca Franziska Brausse (132 punti) e terzo posto per Megan Barker (129 punti).

L’oro della Paternoster è la ciliegina sulla torta a chiusura di una giornata intensa e spettacolare. Una delle protagoniste è sicuramente Giada Capobianchi, medaglia d’argento nel Keirin Juniores. L’oro è andato alla russa Yana Tyshenko, mentre il bronzo alla sua connazionale Anna Dozhdev. Nella prova maschile, il titolo è andato al francese Florian Grengbo, argento al polacco Cezary Laczkowski, mentre il bronzo è andato al ceco Jakub Stastny. Nella prova Omnium U23 maschile, è Ethan Hayter con 175 punti a conquistare il tetto d’Europa: dietro di lui a quota 124 Moritz Malcharek (Germania) e Sergei Rostovtsev (Russia, 102 punti). Migliore tra gli azzurri Stefano Moro, che si piazza al dodicesimo posto con 64 punti.

Nella Corsa a Punti maschile Juniores, titolo all’olandese Yanne Dorenbos, che batte di 14 punti il greco Panagiotis Karatsivis. Medaglia di bronzo per Dzianis Mazur, fermo a quota 47 punti. Rientra nella Top Ten anche l’azzurro Edoardo Zambanini, che occupa la casella numero 8 con 21 punti. Al femminile, la nuova campionessa europea Juniores è l’irlandese Iara Gillespie (30 punti), mentre le medaglie d’argento e di bronzo sono finite rispettivamente al collo dell’ucraina Olha Kulynych e della polacca Marta Jaskulska (25 e 24 punti). Ottavo posto per l’azzurra Silvia Zanardi, a meno 15 punti. Nello Sprint maschile Under 23 a vincere è stato Rayan Helal (Francia), che ha battuto sul tempo il connazionale Melvin Landerneau ed il ceco Martin Cechman. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO CORSA A PUNTI JUNIOR:
1) GILLESPIE Lara (Irlanda) – Punti 30
2) KULYNYCH Olha (Ukraina) 25
3) JASKULSKA Marta (Polonia) 24
4) BOSSUYT Shari (Belgio) 23
5) KOLESAVA Anastasiya (Bielorussia) 17
6) BIJWAARD Eva (Olanda) 2
7) GAREEVA Aigul (Russia) -14
8) ZANARDI Silvia (Italia) -15
9) HECHLER Katharina (Germania) -16
DNF – SEVCIKOVA Petra (Repubblica Ceca)
DNF – NIGUL Mathilde (Estonia)
DNF – LIODAKI Sofia (Grecia)
DNF – MACHALCOVA Petra (Slovacchia)

ORDINE D’ARRIVO KEIRIN UNDER 23:
1) TYSHENKO Yana (Russia)
2) CAPOBIANCHI Giada (Italia)
3) DOZHDEVA Anna (Russia)
4) PETRI Paulina (Polonia)
5) SIBIAK Nikola (Polonia)
6) SUMSKYTE Viktorija (Lituania)
7) JABORNIKOVA Veronika (Repubblica Ceca)
8) STEELE Lusia (Gran Bretagna)
9) SAVICIUTE Arune (Lituania)

CLASSIFICA GENERALE FINALE OMNIUM UNDER 23:
1) PATERNOSTER Letizia (Italia) – Punti 136
2) BRAUSSE Franziska (Germania) 132
3) BARKER Megan (Gran Bretagna) 129
4) MARTINS Maria (Portogallo) 123
5) NOVOLODSKAYA Mariia (Russia) 119
6) PIKULIK Wiktoria (Polonia) 115
7) BALEISYTE Olivija (Lituania) 112
8) BIRYUKOVA Julia (Ukraina) 102
9) COPPONI Clara (Francia) 94
10) KOHOUTKOVA Katerina (Repubblica Ceca) 68
11) MEDVEDOVA Tereza (Slovacchia) 64
12) GRIFFIN Mia (Irlanda) 55
13) ANDRES Michelle (Svizzera) 55
14) LARRARTE ARTEAGA Eukene (Spagna) 54
15) SAVENKA Karalina (Bielorussia) 53
DNF – RAAIJMAKERS Marit (Olanda)

Comunicato Stampa a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.