S.C. Michela Fanini: successi all’estero per la squadra di Brunello Fanini

Pubblicato 31 Luglio 2018 | Strada

Ultima settimana di luglio da incorniciare per la “Michela Fanini” che in pochi giorni ha portato a casa una medaglia d’oro e una prestigiosa vittoria di tappa. Il metallo più pregiato lo ha conquistato la venezuelana Lilibeth Chacon (all’anagrafe Lilibeth Del Carmen Chacon Garcia) che ha trionfato in pista, nella corsa a punti, ai Giochi dell’America Centrale e dei Caraibi che si sono disputati a Barranquilla in Colombia (Lilly, come la chiamano le compagne di squadra, è anche arrivata 12a nella prova su strada terminata in una volatona globale). Lilibeth, 26 anni, nativa di san Cristobal, osannata dai giornali del suo Paese per questa impresa, è una delle più promettenti cicliste sudamericane in circolazione. La Chacon è anche la prima venezuelana a vestire la prestigiosa maglia del team presieduto da patron Brunello Fanini.

Ma non è finita qui visto che da quest’altra parte dell’Oceano, nel Vecchio Continente e in particolare in Polonia, l’ungherese Monika Kiraly (35 anni a novembre) si è aggiudicata una frazione della “Dolny Slask Tour”, corsa a tappe che si è svolta in Polonia. Per Monika anche un eccellente ottavo posto nella classifica finale a 4 minuti dalla vincitrice: la polacca Brezna. “Ottime notizie queste – ha sottolineato Brunello Fanini – che ci fanno ben sperare per il finale di stagione e in particolare per il Giro della Toscana, la manifestazione che organizziamo da ben 23 anni in ricordo di mia figlia Michela”. (Foto di Flaviano Ossola)

Maurizio Tintori – Ufficio Stampa S.C. Michela Fanini

Comments are closed.