Conceria Zabri – Fanini: un “Giro Rosa U.C.I. WWT” dal bilancio positivo

Pubblicato 19 Luglio 2018 | Strada

Bilancio positivo per la “Conceria Zabri Fanini” al termine del durissimo Giro d’Italia. Al cospetto delle migliori formazioni (e atlete…) a livello mondiale, il team di Manuel Fanini, ben guidato dai direttori sportivi Nicola Dini e Gioacchino Garofalo, ha fatto una buona figura piazzando la giovane Carmela Cipriani, appena 22 anni, al 45esimo posto di una classifica generale letteralmente dominata dall’olandese Ammeniek Van Vleuten.

Per l’atleta pescarese c’è stata anche la soddisfazione del quinto posto assoluto nella classifica delle Under 23 e la palma di atleta più combattiva della terza tappa (quella di Corbetta) con una possibile vittoria sfumata a tremila metri dall’arrivo dopo una fuga a tre durata oltre 50 km. Non è mancata neppure la sfortuna che ha perseguitato Elena Franchi, la ragazza più completa del gruppo, quella che doveva fare classifica; e invece una brutta caduta le ha provocato una micro frattura composta del coccige che l’ha praticammente messa fuori uso anche se lei, stoicamente, è riuscita a portare a termine il Giro Rosa. “Sono contento delle mie ragazze – ha detto il general manager Manuel Fanini – perchè sono sicuro che ce l’hanno messa tutta. Peccato per la caduta con infortunio di Elena e per una foratura che ha allontanato Carmela dal podio delle giovani. Le altre hanno fatto un bel po’ di esperienza che servirà per le prossime gare e per il proseguo della carriera”. (Foto di Flaviano Ossola)

Maurizio Tintori – Ufficio Stampa Conceria Zabri Fanini

Comments are closed.