Team Wilier – Breganze: Giorgia Bariani trionfa sulle strade di Cadorago (CO)

Pubblicato 13 Maggio 2018 | Strada

Alla prima Giornata Rosa Cadoraghese (Co) il cielo non è stato molto clemente e durante la prima metà di gara le strade sono sempre state bagnate. Il percorso, vallonato ed impegnativo, ha messo da subito in difficoltà il gruppo, che ha visto diversi tentativi di allungo fin dalle prime battute. Nessun azione riesce tuttavia a prendere piede e all’ultima tornata si presenta ancora compatto ai piedi della salita principale. Proprio poco prima dello scollinamento lo scatto decisivo: Giorgia Bariani, dalle prime file, evade negli ultimi cinque chilometri e guadagna un modestissimo margine di vantaggio, giusto una manciata di secondi.

Con un’azione mozzafiato e il gruppo costantemente all’inseguimento, la nostra portacolori giunge al traguardo con un vantaggio una cinquantina di secondi sulle immediate inseguitrici, dove in volata ha la meglio l’elite Martina Fidanza (Eurotarget Bianchi), seguita da Vittoria Guazzini (Team Zhiraf). “Giorgia oggi non ha fatto altro che confermarsi – commenta il diesse Davide Casarotto. – Dopo la vittoria di categoria di Breganze, dietro solo all’elite Elena Pirrone, questa vittoria ci ha tolto ogni possibile amaro di bocca. Sono orgoglioso e soddisfatto di come abbia saputo leggere e condurre la gara e di come le sue compagne l’abbiano scortata fino all’arrivo, controllando le migliori avversarie.”

Conclusa positivamente anche l’esperienza all’estero di Sara Dalla Valle. La tappa conclusiva di questo suo weekend di gare prevedeva un circuito molto selettivo di 12 chilometri da ripetere quattro volte, con una salita di circa 2000 metri, un tratto molto tecnico pianeggiante e l’arrivo su pavè. All’arrivo l’Italia, con un abile gioco di squadra, conquista l’oro con Elisa Tonelli e il bronzo con Lara Crestanello. Sara invece conclude nel gruppo delle migliori, dopo aver collaborato per il risultato azzurro. Nella classifica generale a punti la rappresentativa italiana sale sul terzo gradino del podio, dietro solo alla nazionale tedesca e alla rappresentativa berlinese. Le parole del diesse: “Un’esperienza simile non può che accrescere il bagaglio di Sara. Confrontarsi con avversarie già veterane di prove simili e vestire una maglia importante come quella della nazionale è stato per lei un privilegio che ha saputo onorare al meglio delle sue capacità.”

Giornata memorabile anche per le sue colleghe più giovani al 1° GP Srufolone di San Vito al Tagliamento (Pn). La gara delle esordienti, non particolarmente movimentata per tutta la durata della prova, ha tuttavia visto rimescolarsi completamente le carte proprio nel bel mezzo della volata di gruppo conclusiva. Proprio nelle prime file si è infatti provocata una caduta molto numerosa, che ha coinvolto quasi tutte le atlete all’arrivo. Riescono ad uscirne senza conseguenze le prime otto battistrada, tra cui anche la nostra Linda Benozzato e Giulia Lazzari, rispettivamente settima e ottava. A 28 secondi giunge anche decima Sara Scuro. “Una prova un po’ insolita quella di oggi – commenta Andrea Crivellaro, – ma che ci ha comunque saputi premiare con tre piazzamenti nella top 10. La gara era comunque stata condotta eccellentemente dalle ragazze, ci è mancato solo un pizzico di fortuna.”

Ultimi ma non ultimi anche i nostri juniores, oggi in gara al 2° GP Windtex Vagotex a Colognola (Vr). In una gara molto impegnativa, che presentava per tre tornate una salita di 2,5 chilometri, Leonardo Panozzo, Leonardo Dalla Costa e Filippo Missiaggia hanno saputo tenere testa ai migliori, scortati fino all’ultimo da un Marco Roi in grande crescita. All’arrivo giunge un terzetto in solitaria con un buon margine di vantaggio e Leonardo Panozzo, aiutato dai suoi compagni, conclude con un ottimo quindicesimo posto. Le parole di Bortolotto: “Abbiamo sperato fino all’ultimo secondo in un piazzamento tra i primi dieci, ma per me e i miei collaboratori la cosa più importante è che le cose inizino a girare per il verso giusto e ciò ci fa ben sperare per il futuro più prossimo. Siamo una squadra nuova, ma soprattutto giovane: abbiamo molto da imparare ma stiamo dimostrando di esserci anche noi.” (Foto di Flaviano Ossola)

Sara Pillon – Ufficio stampa Team Wilier Breganze

Comments are closed.