Valcar – PBM: Confalonieri e Consonni sugli scudi alla “De Brabantse Pijl”

Pubblicato 12 Aprile 2018 | Strada

Doveva essere una gara di riscatto per le ragazze Valcar – PBM e così è stato, perché dopo le ultime gare a luci ed ombre in Belgio di due settimane fa, oggi le giovani italiane in maglia blu fucsia hanno rialzato la testa e hanno dimostrato tutto il loro valore. A raccogliere un piazzamento nelle dieci sono state Maria Giulia Confalonieri, quinta, e la classe 1999 Chiara Consonni, ottava, che nella gara vinta da una campionessa come Marta Bastianelli hanno mostrato ancora una volta tutto il loro talento nonostante l’età giovanissima. A testimonianza della bravura di queste atlete c’è anche il fatto che quattro atlete su sei hanno concluso la gara nel gruppo di testa: Silvia Pollicini e Ilaria Sanguineti (quest’ultima, sfortunatissima, ha dovuto rinunciare alla volata per un problema meccanico) hanno chiuso nelle prime 30, mentre Marta Cavalli e Silvia Persico sono rimaste tagliate fuori da una caduta che ne ha rallentato l’azione in un momento cruciale di gara.

“Nella prima metà di gara non abbiamo corso bene, ma ci siamo riscattate nella seconda” – commenta la venticinquenne Maria Giulia Confalonieri – “dopo un avvio tranquillo non siamo riusciti ad entrare nella prima fuga, ma poi abbiamo richiuso. Dopo il Bosberg le atlete della Sunweb hanno attaccato a ripetizione, ma sulla testa della corsa siamo rimaste davanti ancora in tante. Nei tre giri piccoli conclusivi invece si è decisa la corsa. Ancora una volta non siamo riuscite ad entrare nella fuga di sei, ma Ilaria Sanguineti è stata brava ad andare in fuga con una ragazza della Sunweb. Questa azione ha, di fatto, trascinato l’intero gruppo all’inseguimento delle fuggitive e nel tratto di pavè ci siamo ricongiunte e ci siamo giocate tutto in volata. Anche se eravamo soltanto in una trentina di ragazze, lo sprint è stato molto concitato. Chiara Consonni è stata bravissima, mi ha aiutata, ma forse ha anticipato un po’ i tempi, mentre io mi sono toccata con un’atleta e ho dovuto rilanciarmi ai 300 metri. Alla fine siamo contente della nostra prestazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Valerio Villa – Ufficio Stampa Valcar PBM

Comments are closed.