Trentino Cross – Giant – SMP: il bilancio finale dei “Campionati Italiani CX” di Roma

Pubblicato 7 Gennaio 2018 | Ciclocross / MTB

Giornata a Roma dal colore grigio, meteorologicamente parlando e non solo per la Trentino Cross Giant Smp. Oggi all’Ippodromo delle Cappannelle si è svolta la 3^ giornata della rassegna tricolore di ciclocross, quella dedicata alle categorie esordienti e allievi. Per la Trentino Cross tutti i fari erano puntati sugli allievi Bryan Olivo e Daniel Cassol. Nella competizione riservata ai ragazzi del primo anno il friulano di Fiume Veneto è stato autore di un’ottima partenza e di una condotta di gara da grande protagonista. L’atleta allenato da Daniele Pontoni è sempre rimasto nel gruppetto di testa e spesso si è portato in testa a prendere il vento in faccia nel tentativo di distanziare gli avversari. Nel corso dell’ultimo giro una sbandata tra i protagonisti ha fatto perdere molte posizioni a Bryan Olivo, che così non ha potuto giocarsi al meglio le proprie carte, terminando sesto. Vittoria del ragazzo della Puglia Ettore Loconsolo del Team Eurobike sui piemontesi Gioele Solenne del Team Bramati e Gabriel Fede della Cadrezzate. Nella gara riservata agli allievi del secondo anno il bellunese di Santa Giustina Daniel Cassol è stato protagonista di una partenza non positiva che gli ha fatto perdere molte posizioni. Giro dopo giro il beniamino Trentino Cross è stato autore di una efficace azione di recupero che lo ha portato a rientrare nella top five. Daniel Cassol ha tagliato il traguardo in quinta posizione. Gara vinta in solitaria dal veneto Davide De Pretto della Piovene sul trentino Manuel Capra della Lagorai.

“Terminiamo questa rassegna di Roma con un tricolore, quello di Filippo tra gli juniores – commenta il direttore tecnico Daniele Pontoni – In questi giorni in tutte le gare non sono mancate le sorprese. Il percorso era veloce, poco tecnico e selettivo e quindi le incognite erano molte. Potevamo conquistare quattro maglie e, allo stesso modo, nessuna. La maglia riconfermata di Filippo su un percorso del genere vale doppio. Abbiamo agguantato due medaglie grazie ad Alessia e Asia, entrambe protagoniste la settimana scorsa della trasferta in Belgio. Credo che per Alessia il bronzo rappresentasse il più roseo obiettivo. Per Asia forse la medaglia poteva essere di colore diverso ma avrà tempo e modo per rifarsi. Anche oggi ci siamo messi in evidenza con Bryan e Daniel. Purtroppo la gara di un giorno è un terno al lotto. Sono però fiero dei miei ragazzi. Hanno dimostrato tutti serietà e impegno e di aver messo sui pedali tutto ciò che avevano in corpo. Domenica prossima vi aspetto numerosi a Variano nell’ultima tappa del Trofeo Triveneto. Sarò impegnato con la DP66 nel ruolo di organizzatore. Abbiamo preparato un bel percorso, che spero in futuro possa diventare permanente e punto di riferimento per il ciclocross friulano”. (Foto di Flaviano Ossola)

Ufficio Stampa Trentino Cross Giant Smp

Comments are closed.