Coppa del Mondo su Pista: a Minsk Oro di Paternoster e Confalonieri

Pubblicato 21 Gennaio 2018 | Pista

L’ultimo giorno della Coppa del Mondo disputata a Minsk, in Bielorussia, regala la gioia del trionfo azzurro nel madison donne. Dopo i due argenti, arriva l’oro di Letizia Paternoster e Maria Giulia Confalonieri nella prova più spettacolare inserita recentemente dall’UCI nel programma mondiale della pista femminile. La gara è stata entusiasmante e incerta fino al termine, con le azzurre scatenate nei giri finali. Dopo aver vinto il penultimo sprint. hanno firmato il capolavoro piazzandosi al secondo posto nella volata a punteggio doppio dell’ultimo giro precedendo con il totale di 29 punti di tre lunghezze le olandesi Kirsten Wild e Amy Pieters, tenacissime rivali fino all’ultimo sprint. Terze le non meno valide russe Maria Novolodskaya e Olga Zabelinskaya a 4 punti. Ancora una volta sono le ragazze di Salvoldi a portare il tricolore sul pennone più alto e ad intonare l’Inno di Mameli tra gli applausi del pubblico.

LE ALTRE GARE – Nell’inseguimento a squadre maschile da rilevare il significativo sesto posto del quartetto azzurro composto da Carloalberto Giordani, Francesco Lamon, Davide Plebani e Davide Viganò. Entrati nel primo turno con l’ottavo tempo, i ragazzi di Villa si sono migliorati, cedendo il passo alla Francia ma limando il crono fino a 4’04”807. I transalpini si piazzeranno poi al quarto posto nella finale per il bronzo contro la Russia. L’oro è andato ai britannici del TEAM KGF (Daniel Bigham, Charlie Tanfield, Harry Tanfield, Jonathan Wale), che in 3’56”015 hanno superato i russi del LOKOSPHINX (Mamyr Stash, Alexander Evtushenko, Sergei Shilov, Dmitrii Sokolov), secondi in 3’58”385.

Le fatiche di Carloalberto Giordani sono continuate con l’impegnativo torneo dell’omnium. Vittoria dell’olandese Jan Willem Van Schip con 134 punti, argento al polacco Szymon Sajnok (p. 129), bronzo al russo Mamyr Stash (p. 110). Per Giordani il 14° posto finale. Da parte sua Francesco Lamon ha disputato anche la finale dello scratch, gara subito decisa per quanto riguarda le posizioni sul podio dalla fuga vincente del bielorusso Yauheni Karaliok con il portoghese Ivo Oliveira e l’ucraino Vitaliy Hrvniv. I tre hanno fatto fuori la concorrenza tagliando il traguardo nell’ordine. Per Lamon la 18^ posizione.

Sempre ai fini del punteggio UCI da salutare con un plauso il settimo posto di Elena Bissolai e Miriam Vece nella velocità a squadre vinta dalla GERMANIA (Pauline Sophie Grabosch -Emma Hinze) in 33”175 sulla LITUANIA (Simona Krupeckaite – Migle Marozaite). Bronzo alla COREA (Wongyeong Kim – Hyejin Lee). Il re della velocità individuale uomini è l’olandese Matthijs Buchli, che dopo aver fatto il miglior tempo delle qualifiche in 9”731, è agevolmente approdato nella finale contro il lituano Vasilijus Lendel, che ha dovuto arrendersi alla sua potenza. Bronzo all’altro olandese Theo Bos, inossidabile velocista compagno di squadra di Buchli nella Bcc. (Foto di Flaviano Ossola)

VELOCITÀ A SQUADRE:
– 1° ROUND
1) LITUANIA (Krupeckaite Simona-Marozaite Migle) 33”335; 2) POLONIA (Karwacka Marlena-Los Urszula) 34”060
1) CINA (Guo Yufang-Bao Shanju) 33”591; 2) ITALIA (Vece Miriam-Bissolati Elena) 34”491
1) COREA (Kim Wongyeong-Lee Hyejin) 33”576; 2) WALES (James Rachel-Coster Ellie) 34”234
1) GERMANIA (Grabosch Pauline Sophie-Emma Hinze) 33”332; 2) GRAN BRETAGNA (Bate Lauren-Hilleard Georgia) 34”848
– FINALE 1-2:
1) GERMANIA (Grabosch Pauline Sophie-Emma Hinze) 33”175
2) LITUANIA (Krupeckaite Simona-Marozaite Migle) 33”352
– FINALE 3-4:
3) COREA (Kim Wongyeong-Lee Hyejin) 33”439
4) CINA (Guo Yufang-Bao Shanju) 33”832
5) POLONIA
6) WALES
7) ITALIA
8) GRAN BRETAGNA

KEIRIN:
– HEAT 1: 1. Lee Hyejin (Cor); 2. Van Riessen Laurine (Mpc); 3. James Rachel (Wal); 4. Sukhareva Anastasia (Rus); 5. Los Urszula (Pol); 6. Marozaite Migle (Ltu)
– HEAT 2: 1. Basova Liubov (Ucr); 2. Deborah Deborah (Ind), 3. Bao Shanju (Cina); 4. Bate Lauren (Gbr); 5. Grabosch Pauline Sophie (Ger)
– HEAT 3: 1. Degrendele Nicky (Bel); 2. Ligtlee Elis (Ola); 3. Lee Wai Sze (Hkg); 4. Bissolati Elena (Ita); 5. Stewart Robyn (Irl)
– RECUPERI (passano il turno)
1) Grabosch Pauline Sophie (Ger); 2) Stewart Robyn (Irl); 3) Sukhareva Anastasia (Rus)
1) Lee Wai Sze (Hkg); 2) Marozaite Migle (Ltu); 3) Bao Shanju (Cina)
– FINALE 1-6:
1) Degrendele Nicky (Bel)
2) Lee Hyejin (Cor)
3) Basova Liubov (Ucr)
4) Lee Wai Sze (Hkg)
5) Sukhareva Anastasia (Rus)
6) Ligtlee Elis (Ola)
– FINALE 7-12:
7) Van Riessen Laurine (Mpc)
8) Grabosch Pauline Sophie (Ger)
9) Stewart Robyn (Irl)
10) Marozaite Migle (Ltu)
11) Deborah Deborah (Ind)
12) Bao Shanju (Cina)
13) Bissolati Elena (Ita)
13) James Rachel (Wal)
15) Bate Lauren (Gbr)
15) Los Urszula (Pol)

ORDINE D’ARRIVO MADISON:
1) Italia (Paternoster Letizia-Confalonieri Maria Giulia) – Punti 29
2) Olanda (Wild Kirsten-Pieters Amy) p. 26
3) Russia (Novolodskaya Maria-Zabelinskaya Olga) p. 25
4) USA (Geist Kimberly-Zubris Kimberly Ann) p. 3
5) Svizzera (Waldis Andrea-Seitz Aline) p. 1
6) Gran Bretagna (Barker Elinor-Barker Megan) -13
7) Messico (Salazar Vazquez Lizbeth Yarely-Arreola Navarro Sofia) -14
8) Germania (Kullmer Lisa-Kasper Romy) -20
9) Francia (Berteau Victoire-Le Net Marie) -20
10) Ucraina (Kliachina Oksana-Klimchenko Tetyana) -20
11) Bielorussia (Savenka Ina-Pivovarova Polina) -40
12) Danimarca (Leth Julie-Winther Olsen Amalie) -40
13) Canada (Coles-Lyster Maggie- Jussaume Laurie) – 59
14) Spagna (Larrarte Arteaga Eukene-Ferreres Navarro Isabel) -60
15) Polonia (Pietrzak Lucja-Plosaj Nikol) -60
16) Rep. Ceca (Hochmann Lucie-Kohoutkova Katerina) -79

Comunicato Stampa a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.