“Campionati Italiani CX”: il bilancio finale delle gare Allieve ed Esordienti

Pubblicato 7 Gennaio 2018 | Ciclocross / MTB

La terza e ultima giornata di Roma Tricolore, valevole per l’assegnazione delle maglie di campione d’Italia di ciclocross, ha visto ancora una volta grande spettacolo e gare incerte fino all’ultimo metro. Un grande spettacolo quello allestito dall’Asd Romano Scotti, comitato organizzatore del 9/o Memorial Romano Scotti all’interno dell’Ippodromo delle Capannelle. Roma e l’impianto capitolino si dimostrano quindi ancora una volta location ideali per ospitare il grande ciclocross: il Memorial Romano Scotti, in passato, è stato valevole già come campionato italiano nel 2011, poi è stato gara di Coppa del Mondo nel 2013 e nel 2014. In seguito, l’Ippodromo ha ospitato le gare valevoli per il Giro Italia Ciclocross. Con le categorie giovanili si è chiusa la tre giorni di Roma Tricolore 2018. In queste ultime gare sono state assegnate le maglie tricolori per le categorie giovanili, Esordienti e Allievi maschile e femminile.

La gara Esordienti di primo anno, con la quale si è aperta la giornata, ha visto equilibrio ed incertezza fino al traguardo. Il più brillante è sembrato fin dalla partenza Anthony Montrone (Andria Bike), il quale ha mantenuto sempre la seconda posizione per quasi tutta la gara. Nel finale Montrone riesce ad anticipare all’ultima curva Matteo Fiorin (Cicli Fiorin) e Milo Marcolli (Besanese), imponendosi allo sprint. Il corridore pugliese riesce quindi a laurearsi campione d’Italia della categoria Esordienti di primo anno. Emozionante la gara degli Esordienti di secondo anno: dopo una bella partenza di Giovanni Eugenio Costalla (Cadrezzate Guerciotti Verso l’Iride), si è formato pian piano un terzetto composto anche da Federico De Paolis (Race Mountain Folcarelli) e Ivan Carrer (Team Eurobike). A questi corridori si sono aggiunti in seguito Andrea Dallago (Gs Alto Adige) e Mattia Ferretto (Velociraptors). Nessuno di questi corridori riesce però a fare la differenza: a metà gara prova ad allungare Ferretto, ma la sua azione non ha vita lunga. A un giro e mezzo dalla conclusione il quintetto diventa un gruppo di 7 corridori, in quanto si sono aggiunti anche Filippo Borello (Nonese) e Ivan Franzini (Melavì Focus Bike). Il finale vede Borello assoluto protagonista, in quanto riesce a guadagnare pochi metri di vantaggio sugli avversari, metri che gli permettono di presentarsi tutto solo sulla linea del traguardo. Filippo Borello si laurea campione d’Italia Esordienti secondo anno: sul podio Carrer e De Paolis.

Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) e Federica Venturelli (Cicli Fiorin) sono le due campionesse d’Italia Esordienti donne, rispettivamente di secondo e di primo anno. La Ciabocco è stata protagonista per tuta la gara insieme a Martina Sanfilippo (Roadman Pink), Martina Recalcati (Lissone Mtb) e Benedetta Brafa (Melavì Focus Bike). Nel corso dell’ultimo giro la Ciabocco, già vincitrice del Giro Italia Ciclocross con 6 centri su 6 gare, riesce a forzare il ritmo in prossimità delle due scalinate: il forcing le permette di presentarsi sulla linea del traguardo da sola con la Brafa. Lo sprint premia l’atleta marchigiana, mentre sul terzo gradino del podio sale la Sanfilippo. Tra le ragazze di primo anno, la Venturelli ha dovuto lottare a lungo con Aurora Pallagrosi (Team Bike Civitavecchia), ma nel finale riesce ad imporsi in solitaria. Sul podio, alle spalle della Pallagrosi, sale l’altra portacolori della Cicli Fiorin, Elettra Paganelli.

Finale mozzafiato nella gara Allieve, sia per le ragazze di secondo che di primo anno. Letizia Brufani (Lu Ciclone) è stata molto abile ad avvantaggiarsi nel finale, ritrovandosi a battagliare contro Letizia Marzani (Merida Italia Team). la gara si risolve solo negli ultimi metri, con la Brufani che supera la propria avversaria grazie ad un colpo di reni. Una grande soddisfazione per la ragazza umbra, già vincitrice della classifica finale del Giro Italia Ciclocross. Chiude terza Marta Zanga (Ktm Protek Dama). Tra le ragazze di primo anno il finale è tutto a vantaggio di Alice Papo (Jam’s Bike Team Buja), che è la nuova campionessa d’Italia. Il trionfo tricolore è arrivato davanti a Isabelle Fantini (Simec Fanton) e Lucia Bramati (Team Bramati).

Prestazione di forza per Ettore Loconsolo (Ludobike): il pugliese è riuscito a far sua una gara molto equilibrata con un bellissimo scatto nel finale, una fucilata che ha colto di sorpresa tutti gli avversari. Il successo del pugliese, che ha vinto anche l’ultimo Giro Italia Ciclocross, è arrivato davanti a Gioele Solenne (Team Bramati) e a Gabriel Fede (Cadrezzate Guerciotti Verso L’Iride). Questi ultimi due corridori sono stati comunque grandi protagonisti fin dalle fasi iniziali insieme a Bryan Olivo (Trentino Cross Giant Smp), Lorenzo Masciarelli (Callant Doltcini), Vittorio Carrer (Team Eurobike) e Matteo Siffredi (Rusty Bike). Splendido assolo di Davide De Pretto (Scuola Ciclismo Piovene) nella gara riservata agli Allievi di secondo anno. Il corridore è stato in testa fin dall’inizio della gara e ha vinto al termine di una cavalcata trionfale. Alle sue spalle gli inseguitori non sono mai riusciti ad imporre un ritmo tale da poter impensierire la testa della corsa: sul podio con De Pretto salgono Manuel Capra (Lagorai Bike) e Kevin Pezzo Rosola (Team Piton). (Foto tratta dalla pagina Facebook ufficiale della manifestazione)

L’elenco dei campioni d’Italia di ciclocross al termine di Roma Tricolore:
– Donne Elite: Eva Lechner (Centro Sportivo Esercito)
– Donne Under 23: Chiara Teocchi (Bianchi Countervail)
– Donne Junior: Alessandra Grillo (Selle Italia Guerciotti Elite)
– Allievi femminile 2° anno: Letizia Brufani (Lu Ciclone)
– Allievi femminile 1° anno: Alice Papo (Jam’s Bike Team Buja)
– Esordienti femminile 2° anno: Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink)
– Esordienti femminile 1° anno: Federica Venturelli (Cicli Fiorin)

Carlo Gugliotta – Ufficio Stampa ASD Romano Scotti

Comments are closed.