Trentino Cross – Giant – SMP: Casasola trionfa in Spagna, Bulleri al “Giro d’Italia CX”

Pubblicato 10 Dicembre 2017 | Ciclocross / MTB

Lo juniores della Trentino Cross Filippo Fontana è stato il protagonista numero uno della Challenge dei Paesi Baschi Trofeo Euskadi. Dopo la vittoria ottenuta venerdì scorso a Zuia, oggi ha trionfato anche a Igorre, gara internazionale C2 vinta ben 6 volte tra gli elite da Daniele Pontoni. Il tracciato è stato reso durissimo dalle abbondanti piogge cadute nella notte e nei giorni precedenti. In numerosi tratti, anche pianeggianti, gli atleti erano costretti a procedere con la bici in spalla a causa dei tanti centimetri di fango. Pronti via il campione italiano juniores ha preso la testa della gara e, metro dopo metro, ha incrementato il proprio vantaggio. Neppure una foratura nel corso della tornata finale ha messo in pericolo il suo personalissimo capolavoro. Sulla finish line di Igorre il trevigiano di Fregona si è preso il lusso di festeggiare alzando al cielo la propria bici Giant, infliggendo rispettivamente 2’33” e 3’00” agli spagnoli Mikel Orbea Odriozola della Atracciones Sanz Epi Kris e Saul Calzada Laso della Kross New Race. Grazie alle vittorie di Zuia e Igorre Filippo Fontana ha messo nel proprio carniere anche la prima posizione nella Challenge dei Paesi Baschi Trofeo Euskadi.

Ancora un’ottima gara anche per Sara Casasola. La giovane friulana di Majano si è nuovamente confrontata con numerose atlete elite provenienti da varie nazioni, ottenendo il quarto posto assoluto e il primo della categoria under 23. Vittoria per la statunitense Elle Anderson della Elle Anderson Racing davanti alle spagnole Aida Nuno Palacio della Mmr Bikers e Lucia Gonzalez della Lointek Team. Anche Sara Casasola ha così conquistato la prestigiosa maglia di leader della Challenge dei Paesi Baschi riservata alle Under 23. Nonostante i dolori al ginocchio nei tratti da percorrere a piedi, la trentina di Cles Elena Leonardi è riuscita con determinazione a piazzarsi in 14^ posizione. Gara letteralmente di testa e cuore per l’elite Marco Ponta. Il friulano di Colloredo ha dovuto combattere contro il dolore e il gonfiore al ginocchio sinistro ed è riuscito con caparbietà a conquistare un buon 12° posto confrontandosi con quasi 80 avversari. Vittoria per Wietse Bosmans della Era Circus.

Grandi soddisfazioni per la formazione presieduta da Giorgio Leonardi anche nella quinta tappa del Giro d’Italia che si è corsa a San Michele di Sassuolo, in Emilia. Tracciato e condizioni meteo completamente opposti rispetto alla Spagna. Il circuito di gara era infatti asciutto e molto veloce. Tra gli allievi nuova eccellente prestazione per il friulano Bryan Olivo che ha conquistato il terzo gradino del podio, preceduto allo sprint da Gioele Solenne del Team Bramati e Gabriel Fede della Cadrezzate. Settima posizione per il bellunese Daniel Cassol che ha mantenuto con un buon margine la leadership della classifica generale. La gara delle donne open è stata caratterizzata dal continuo testa a testa tra l’elbana della Trentino Cross Alessia Bulleri e la bergamasca della Valcar Silvia Persico. L’elite di Marciana Marina con grande intelligenza tattica ha affrontato in prima posizione le tavole che precedevano i box e il rettilineo d’arrivo e nello sprint finale è stata nettamente la più veloce. Il dominio delle maglie Trentino Cross è stato completato dalla terza piazza assoluta della juniores di Buja Asia Zontone, prima di categoria. Gara da dimenticare per l’Under 23 Lorenzo Calloni. Il milanese è stato vittima di vari incidenti meccanici. (Foto di Flaviano Ossola)

Ufficio Stampa Trentino Cross Giant SMP

Comments are closed.