Astana Women’s Team: sei atlete in gara al “G.P. della Liberazione”

Pubblicato 24 Aprile 2017 | Strada

La settimana grandi classiche delle Ardenne che si è conclusa ieri con la Liegi-Bastogne-Liegi non è stata particolarmente fortunata per l’Astana Women’s Team che anche nell’ultima gara ha dovuto fare i conti con una foratura di Lara Vieceli in un momento chiave della cima, in cima alla salita della Redoute: per la squadra adesso è subito in tempo di tornare a correre in Italia perché domani 25 aprile a Roma è in programma il GP Liberazione Pink, corsa internazionale di categoria 1.2 che per il secondo anno viene abbinata alla celebre classica per uomini Under23.

La gara si svolgerà sul collaudato circuito delle Terme di Caracalla e sarà caratterizzata da 16 giri di 6 chilometri ciascuno per un totale di 96 chilometri: un arrivo in volata è l’epilogo più prevedibile, ma le curve ed i numerosi cambi di ritmo renderanno il GP Liberazione Pink tutt’altro che scontata. L’atleta di punta dell’Astana Women’s Team sarà la bergamasca Arianna Fidanza, reduce da una buona prestazione all’Amstel Gold Race e che proprio a Roma l’anno scorso riuscì a conquistare un’ottima terza posizione: l’obiettivo per domani sarà di ripetere o addirittura migliorare il risultato del 2016.

Al fianco di Arianna Fidanza ci sarà la giovane passista Lisa Morzenti, anche lei bergamasca e campionessa europea juniores a cronometro l’anno scorso a Plumelec. La squadra sarà poi completata da quattro atlete kazake: ci sarà la campionessa nazionale Natalya Saifutdinova, atleta dotata di un buono spunto veloce, quindi le 22enni Makhabbat Umutzhanova e Amiliya Iskakova ed infine la giovanissima Rinata Akhmetcha, terza all’ultimo campionato asiatico su strada nella categoria Under23. (Foto di Flaviano Ossola)

Press Office Sebastiano Cipriani

Comments are closed.