Ale’ – Cipollini – Galassia: Martina Alzini sorride sulle strade di Schiavonia d’Este (PD)

Pubblicato 18 Aprile 2017 | Strada

La giovane sprinter lombarda ha vinto nel giorno di Pasquetta la gara Open “Memorial Diego e Stefano Trovò”, sulle strade della cittadina veneta, in Provincia di Padova. Con ben 180 partecipanti al via (presenti anche le atlete #YellowFluoOrange Martina Alzini e Martina Stefani), la corsa è stata subito veloce e tecnica nei nove giri del circuito di Schiavonia, dove prima un gruppetto di dieci atlete ha tentato una fuga che però non ha avuto scampo sotto l’impulso del gruppo. Lo sprint finale ha visto Martina Alzini alzare le braccia davanti alla collega pistard Letizia Paternoster e alla velocista toscana Michela Balducci. “Questo successo mi da tantissimo morale dopo aver vissuto un momento difficile, lo dedico al mio team e alla mia famiglia”. (Foto di Flaviano Ossola)

PODIO 9° MEMORIAL DIEGO E STEFANO TROVO’:
1) Martina ALZINI
2) Letizia Paternoster
3) Michela Balducci

UN GRANDE TEAM ALL’ASSALTO DEL MURO DI HUY

Il Team Alè – Cipollini – Galassia e’ carico e motivato per la Freccia Vallone di domani, prova World Tour diventata ormai una classicissima anche in campo femminile, con il consueto traguardo in cima al Muro di Huy, in Vallonia (Belgio). Per il secondo appuntamento del Trittico delle Ardenne l’olandese Janneke Ensing sarà la capitana della squadra, aiutata dalle compagne Anna Trevisi (Italia), Daiva Tuslaite (Lituania), Anisha Vekemans (Belgio), Carlee Taylor (Australia) e Soraya Paladin (Italia). La gara si sviluppera su un tracciato impegnativo lungo 120 chilometri e avrà il Mur de Huy anche come sede di partenza. La prima cote in programma è dopo soli 18 km e nella seconda parte di corsa ci sarà un susseguirsi di salite che culminerà con il gran finale a Huy, il celebre muro di due chilometri con rampe che superano il 20%. “Siamo pronti per questa corsa” – commenta il DS Fortunato Lacquaniti – “La Freccia è una grande classica e vogliamo essere grandi protagonisti. Sicuramente il successo di Martina in Italia ci da ancora più motivazione. Complimenti Martina.”

LE SEI ATLETE PER LA FLECHE WALLONNE (MERCOLEDI’ 19 APRILE 2017):
– JANNEKE ENSING (OLANDA)
– ANNA TREVISI (ITALIA)
– SORAYA PALADIN (ITALIA)
– DAIVA TUSLAITE (LITUANIA)
– ANISHA VEKEMANS (BELGIO)
– CARLEE TAYLOR (AUSTRALIA)

ENGLISH VERSION – MARTINA ALZINI IS THE NEW QUEEN IN SCHIAVONIA D’ESTE

The young sprinter from Lombardy has won the race of the Category Open “Memorial Diego e Stefano Trovò on Easter Monday. With 180 participants at the start (including the two #YellowFluoOrange Martina Alzini and Martina Stefani), the race started very fast and technical in the nine laps of the circuit, where a group of ten athletes did a breakaway which could not have a big gap due to the main peloton. Martina Alzini won the final sprint beating her colleague in track cycling Letizia Paternoster and the sprinter from Tuscany Michela Balducci. “This victory gives me a lot of mood after a hard period. I want to dedicate it to my team and my family.” (Photo Flaviano Ossola)

PODIUM 9TH MEMORIAL DIEGO E STEFANO TROVO’:
1) Martina ALZINI
2) Letizia Paternoster
3) Michela Balducci

A STRONG TEAM “ASSAULTING” THE MUR DE HUY

The Team Alè – Cipollini – Galassia is ready and motivated for the Fleche Wallonne tomorrow, a World Tour stage which has become one of the biggest Classic races in Women’s Cycling, with the finish line on the top of the Mur de Huy, in Wallonie (Belgium). Janneke Ensing from the Netherlands will be helped by her teammates Anna Trevisi (Italy), Daiva Tuslaite (Lithuania), Anisha Vekemans (Belgium), Carlee Taylor (Australia) and Soraya Paladin (Italy) for the second appointment in the Ardennes Triptyque. The race is developed through a tough route of 120 kms and the Mur de Huy is fixed as well as race start. The first Cote is only after 18 kilometers and there is a long serie of climbs in the second part of the race, with the big final on the Mur de Huy, the famous climb of 2 kms with slopes over 20%. “We are ready for this Classic” – Commented the Sports Director Fortunato Lacquaniti – “The Fleche is a Big Race and we have to be protagonists. We are very happy for Martina’s victory in Italy, it gives us more good mood. Congratulations”.

THE SIX ATHLETES FOR THE FLECHE WALLONNE (WEDNESDAY 19TH APRIL):
– JANNEKE ENSING (NETHERLANDS)
– ANNA TREVISI (ITALY)
– SORAYA PALADIN (ITALY)
– DAIVA TUSLAITE (LITHUANIA)
– ANISHA VEKEMANS (BELGIUM)
– CARLEE TAYLOR (AUSTRALIA)

Cycling Communication – Ufficio Stampa Alè Cipollini Galassia

Comments are closed.