Astana Women’s Team: Arlenis Sierra sfiora il successo al “Trofeo Binda U.C.I. WWT”

Pubblicato 20 Marzo 2017 | Strada

Arlenis Sierra non ne vuole sapere di scendere giù dal podio e a Cittiglio ha scritto una bellissima pagina sia della sua carriera personale, sia della storia dell’Astana Women’s Team: per l’atleta, come per la squadra, quello conquistato oggi al Trofeo Alfredo Binda è il primo podio di sempre in una gara del Women’s World Tour, il circuito lanciato l’anno scorso dall’UCI in sostituzione di quella che era la vecchia Coppa del Mondo. Dopo il secondo posto nella classifica generale della Setmana Ciclista Valenciana, la 24enne Arlenis Sierra ha conquistato un’altra piazza d’onore al termine di una corsa molto combattuta ed in cui è riuscita ad essere protagonista in tutte le fasi cruciali della gara: nell’ultimo giro da 17.8 chilometri, infatti, Sierra non si è limitata ad aspettare la volata che ha deciso la corsa, ma è andata anche all’attacco tra le salite di Casalzuigno e Orino seguendo da vicino tutte le più forti atlete in gara oggi. Nella volata finale, dopo 131 chilometri di gara, le prime tre atlete hanno dimostrato una condizioni straordinaria riuscendo ad essere classificate addirittura con 2″ di vantaggio sul resto del gruppo.

Al termine della gara Arlenis Sierra è raggiante nonostante in volata al rimonta sulla vincitrice, la statunitense Coryn Rivera, non si è completata per pochissimi centimetri: «Solo felicissima di questo risultato e ringrazio Dio per avermi dato la forza di essere arrivata fin qui. Una dedica va anche a tutte le persone che mi hanno supportato, la mia famiglia, la squadra con tutti i tecnici e le mie compagne, il mio allenatore, tutti sono stati fondamentali per me. In gara avevo buon sensazioni e all’ultimo giro quando ho visto quell’attacco ho fatto di tutto per esserci anche io perché sapevo che poteva essere un’azione molto pericolosa e forse decisiva. In volata mi sono mancati pochi centimetri, volevo vincere ma sono molto contenta di questo risultato e per questo motivo ho alzato le braccia, la mia era gioia! E adesso spero di continuare così anche nelle prossime gare!»

Nel gruppo di 28 atlete che si è giocato il successo in questa edizione numero 19 del Trofeo Alfredo Binda c’era anche un’altra maglia dell’Astana Women’s Team, quella della bellunese Lara Vieceli il cui supporto nel finale è stato importantissimo per Arlenis Sierra. Molto sfortunata invece Sofia Bertizzolo che al penultimo giro è stata costretta a cambiare bicicletta dopo un contatto con un’altra atleta proprio quando il gruppo principale ha accelerato notevolmente l’andatura: la giovane atleta veneta fino a quel momento era stata molto brillante e le gambe stavano girando al meglio, ma in un attimo si è ritrovata tagliata fuori dai giochi.
Il podio del Trofeo Alfredo Binda. (Foto di Flaviano Ossola)

Press Office Sebastiano Cipriani

Comments are closed.