“Coppa del Mondo su Pista” a Los Angeles: nell’Inseguimento titolo alle Azzurre

Pubblicato 27 Febbraio 2017 | Pista

Il quartetto rosa chiude al quarto posto il torneo dell’inseguimento a squadre di Los Angeles. La finale per il bronzo era l’obiettivo massimo della trasferta per consolidare il primato nella classifica di Coppa del Mondo. Edoardo Salvoldi ha inserito nella formazione la giovanissima Martina Alzini (ha compiuto 20 anni il 10 febbraio scorso) al posto di Maria Giulia Confalonieri proseguendo il programma di rotazione tra le ragazze del gruppo. Con Simona Frapporti, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi, Martina ha contribuito alla conquista della finale per il bronzo con il tempo di 4’27”417 (oltre due secondi meglio del tempo segnato nelle qualifiche). Il gap con il Canada era troppo alto per sperare nel podio. Nella finale 3°-4° posto le canadesi hanno prevalso in 4’25”487 contro 4’29”616 delle azzurre, che chiudono con un onorevolissimo quarto posto. La finale per l’oro non ha riservato sorprese. Vittoria agevole delle statunitensi Kelly Catlin, Chloe Dygert, Kimberly Geist e Jennifer Valente davanti al proprio pubblico in 4’19”990 contro le neozelandesi (4’24”619).

L’ANALISI DEL CT DINO SALVOLDI – Il CT è soddisfatto: “Sono state molto brave a gestire questa fase di transizione e a mettere al sicuro la vittoria di Coppa. Un altro piccolo passo di avvicinamento alle squadre migliori. Ai mondiali di Hong Kong proveremo a centrare il nostro miglior crono”. Può finalmente sorridere l’Italia, che nella classifica di Coppa del Mondo è prima con 2550 punti davanti alla Francia (2250 punti) e alla Polonia (2000 punti). Un risultato che il CT Dino Salvoldi si prende con due valutazioni distinte: “La prima, che con il quartetto migliore abbiamo la consapevolezza di essere molto competitivi. La seconda, che tutto il gruppo e maggiormente le più giovani – se vogliono emergere – devono applicarsi con più continuità e perseveranza”.

Questi i risultati delle altre finali di giornata

SCRATCH UOMINI – Settimo posto di Francesco Castegnaro nella finale vinta dal bielousso Yauheni Karaliok davanti al francese Thomas Denis e al neozelandese Thomas Sexton. L’azzurro si è inserito nel gruppo di testa che ha guadagnato un giro sugli avversari, ma non è riuscito a trovare il varco giusto nella volata conclusiva.

VELOCITÀ UOMINI – Oro a Denis Dmitriev (Gazprom), che ha avuto la meglio in finale sul tedesco Max Niederlag. Bronzo al neozelandese Sam Webster, quarto il francese Quentin Lafargue. Il re di Coppa è l’ucraino Andrii Vynokurov con 1525 punti. Al torneo di Los Angeles ha partecipato anche Davide Ceci per il Cycling Team Friuli classificandosi al 30° posto.

KEIRIN DONNE – La tedesca Kristina Vogel ha conquistato il terzo oro personale di questa trasferta. Argento alla colombiana Martha Bayona Pineda, bronzo alla neozelandese Natasha Hansen. Giù dal podio l’ucraina Liubov Basova, che si consola con la vittoria di Coppa. Per l’azzurra Miriam Vece (19^) un’esperienza preziosa.

OMNIUM UOMINI – Doppia festa per il polacco Szymon Sajnok, che vince il torneo con 121 punti e brinda in Coppa. Argento al neozelandese Campbell Stewart con 115 punti, bronzo al coreano Sanghoon Park con 115 punti. L’azzurro Carloalberto Giordani, esordiente nella challenge UCI, si è difeso con onore terminando al 14° posto con 53 punti.

VELOCITÀ A SQUADRE DONNE – Vittoria delle russe Daria Shmeleva e Anastasiia Voinova della Gazprom-Rusvelo in 32”835 davanti alla canadesi Amelia Walsh e Kate O’Brien (34”146). Bronzo alle coreane Hyejin Lee e Gyeong Kim Won (33”929). Le azzurrine Martina Fidanza e Miriam Vece hanno concluso al nono posto, piazzamento che consente all’Italia di salire con 1025 punti sul terzo gradino del podio di Coppa insieme alla Spagna, prima con 1590 punti, e alla Cina, seconda con 1475 punti. Un buon segnale per il rilancio delle specialità veloci considerata anche l’età del gruppo azzurro. (Foto tratta da www.federciclismo.it)

Servizio a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

INSEGUIMENTO A SQUADRE

1° ROUND
1) Polonia (Kaczkowska Justyna, Pietrzak Lucja, Plosaj Nikol, Rutkowska Natalia) 4’35”132 –Russia (Abramova Maria, Averina Maria, Romanyuta Evgeniya, Zabelinskaya Olga) 4’35”412
2) Francia (Berthon Laurie, Borras Marion, Delzenne Elise, Demay Coralie) 4’28”970 – Ucraina (Klimchenko Tetyana, Klyachina Oksana, Nahirna Anna, Solovei Ganna) 4’38”653
3) Nuova Zelanda (Buchanan Rushlee, Drummond Michaela, Nielsen Jaime, Sheath Racquel) 4’22”717– Canada (Brown Laura, Duehring Jasmin, Lay Kirsti, Roorda Stephanie) 4’25”354
4) Usa (Catlin Kelly, Dygert Chloe, Geist Kimberly, Valente Jennifer) 4’20”109 – Italia (Alzini Martina, Frapporti Simona, Pattaro Francesca, Valsecchi Silvia) 4’27”417
FINALE 1-2: 1. Stati Uniti (Catlin Kelly, Dygert Chloe, Geist Kimberly, Valente Jennifer) 4’19”990; 2. Nuova Zelanda (Buchanan Rushlee, Drummond Michaela, Nielsen Jaime, Sheath Racquel) 4’24”619
FINALE 3-4: 3. Canada (Brown Laura, Duehring Jasmin, Lay Kirsti, Roorda Stephanie) 4’25”487; 4. Italia (Alzini Martina, Frapporti Simona, Pattaro Francesca, Valsecchi Silvia) 4’29”616

CLASSIFICA FINALE DI COPPA DEL MONDO:
1) ITALIA (900 900 750) 2550
2) FRANCIA (800 750 700) 2250
3) POLONIA (750 600 650) 2000
4) GRAN BRETAGNA (1000 700) 1700
5) CANADA (800 800) 1600
6) NUOVA ZELANDA (650 900) 1550
7) UCRAINA (550 410 550) 1510
8) RUSSIA (380 380 600) 1360
9) GIAPPONE (500 350 500) 1350
10) CINA (700 450) 1150
11) BELGIO (600 500) 1100
12) STATI UNITI (1000) 1000
13) AUSTRALIA (1000) 1000
14) BIELORUSSIA (650) 650
15) COLOMBIA (550) 550
16) IRLANDA (450) 450
17) HONG KONG (410) 410
18) GERMANIA (350) 350

KEIRIN

FINALE 1-6: 1. Vogel Kristina (Ger); 2. Bayona Pineda Martha (Col); 3. Hansen Natasha (Nzl); 4. Basova Liubov (Ucr); 5. Guo Shuang (Msp); 6. Krupeckaite Simona (Ltu)
FINALE 7-12: 7. Kiseleva Tatiana (Rus); 8. Gros Mathilde (Fra); 9. Lee Hyejin (Cor); 10. James Rachel (Wal); 11. O’Brien Kate (Can); 12. Maeda Kayono (Giap). 19. Miriam Vece (Ita)

CLASSIFICA FINALE DI COPPA DEL MONDO:
1) Basova Liubov (Ucr) 1325
2) Degrendele Nicky (Bel) 1225
3) Liu Lili (Cina) 1090.

VELOCITÀ A SQUADRE

FINALE 1-2: 1. Gazprom-Rusvelo (Shmeleva Daria, Voinova Anastasiia) 32”835; 2. Canada (Walsh Amelia, O’Brien Kate) 34”146
FINALE 3-4: 3. Corea (Lee Hyejin, Kim Won Gyeong) 33”929; 4. Colombia (Gaviria Rendon Juliana, Bayona Pineda Martha) 34”283. 9. Italia (Martina Fidanza, Miriam Vece)

CLASSIFICA FINALE DI COPPA DEL MONDO:
1) SPAGNA (500 500 400 190) 1590
2) CINA (450 400 275 350) 1475
3) ITALIA (300 250 225 250) 1025

Comments are closed.