Presentate le Nazionali Azzurre Elite e Junior per i Campionati Europei su strada

Pubblicato 10 Settembre 2016 | Notizie varie

Da Maspes a Moser, solo per citarne alcuni, passando anche per lo storico concerto dei Beatles, fino alle nuove generazioni di ciclisti: l’affascinante cornice del Velodromo Vigorelli-Maspes ha tenuto a battesimo, infatti, le Nazionali uomini e donne (Junior, U23 ed élite) che prenderanno parte ai Campionati Europei in programma dal 14 al 18 a Plumelec–Morbihan, Bretagna. “Abbiamo pensato ad una presentazione straordinaria in uno scenario altrettanto straordinario – commenta Di Rocco –. Ognuno di noi varcando la soglia del Vigorelli ha provato una forte emozione ed anche l’orgoglio di aver partecipato ai lavoro di ristrutturazione di un impianto che il mondo ci invidia”. L’ultima importante novità è la concessione dell’omologazione della pista – i cui test finali sono stati effettuati dal campione Francesco Moser lo scorso giugno – da parte della Federazione Ciclistica Italiana.

Oltre alla presentazione degli azzurri impegnati in Bretagna, l’occasione ha visto l’ufficializzazione della partnership tra Federciclismo e Suzuki e la presentazione della nuova Maglia Azzurra: “Sull’onda dell’entusiasmo dei successi di Viviani e Longo Borghini ai Giochi Olimpici di Rio2016, e di tutti gli azzurri del ciclismo che hanno tenuto alto l’onore della Maglia Azzurra, questa presentazione, in uno scenario che ha fatto la storia del ciclismo, segna la continuità dell’ottimo lavoro che si sta svolgendo con le Nazionali ed i rispettivi tecnici, proiettandoci verso nuovi traguardi. Abbiamo azzurri di livello pronti alla sfida continentale e l’organico di ogni Nazionale lo dimostra. Rivolgo un ringraziamento al nuovo Main Partner Suzuki, vicino alle Nazionali anche con la nuova Maglia Azzurra, per il valore aggiunto che sta dando, perché la partnership vuole dare un segnale forte con un brand dalla tecnologia evoluta capace di dialogare con i giovani. Grazie anche al comune di Milano e a Citylife che gestisce l’anello, per la collaborazione” – dice il Presidente FCI, Renato Di Rocco.

Ed ancora: “Il ciclismo è un movimento nazional popolare e con grande piacere ricerchiamo la notorietà partendo dal Top del ciclismo: le Nazionali” – dice Massimo Nalli, Direttore Suzuki Italia affiancato dal presidente Suzuki Italia, Hiroshi Kawamura. Gli azzurri selezionati dal coordinatore delle Nazionali, Davide Cassani su indicazione dei CT di riferimento, sono tutti atleti di alto spessore. A partire da quelli delle giovani categorie. La Nazionale Uomini Juniores, guidata dal CT Rino De Candido, è, appunto, in continua crescita: “In questo percorso per passisti-scalatori, abbiamo tutte le carte in regola per ben figurare – dice il CT –  Al G.P. Ruebliland, che è servito come lavoro di rifinitura per questo appuntamento, gli Covi, Bagioli, Oldani e Zana hanno corso da protagonisti. Dovremo fare attenzione comunque a nazioni come la Svizzera, la Slovenia e la Francia, attualmente al top della condizione. Per quanto riguarda la crono al via il tricolore in carica Oldani e l’altro azzurro Konichev, entrambi in crescita anche grazie ai lavori effettuati con i supporto del Centro Studi. Una corsa contro il tempo particolare, con uno strappo all’arrivo da affrontare con determinazione”.

Grandi aspettative per la prova in linea della Nazionale Donne Juniores: dal 2005, anno in cui la competizione è stata aperta anche a questa categoria, l’Italia ha vinto ben sette titoli continentali, due argenti e quattro bronzi: “Le aspettative sono molto alte visto i nostri successi nelle passate edizioni così significativi a continua conferma del nostro alto livello – dice il CT Edoardo Salvoldi –. Le atlete sono giovani e di talento e vista la concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico, correremo, come sempre, con forza e grinta guardando comunque al mondiale, altro importante appuntamento. Nella gara a cronometro il nostro obiettivo è quello di entrare nella top ten e non sarà certo semplice”.

Presenti al Vigorelli la campionessa del mondo Letizia Paternoster: “Daremo il massimo per onorare la Maglia Azzurra”. Con lei l’iridata Chiara Consonni che dall’anello milanese ricorda con emozione il recente successo mondiale su pista. Anche per la Nazionale Uomini U23 “È un appuntamento importante, che ci proietterà poi ai mondiali – dice il CT Rino Amadori -. Lo abbiamo preparato al meglio attraverso la partecipazione alla Coppa Nazioni di categoria e, per alcuni come Ganna e Consonni, anche con la partecipazione a Rio2016 nel quartetto e quindi con un bagaglio in più di esperienza. La Nazionale è ben amalgamata, aperta a più soluzioni sia in corsa che all’arrivo, pronta a dare il meglio. Lo scorso anno l’iridato Ganna non fece la crono europea perché aveva altri obiettivi, in questa edizione, siamo a caccia del podio. Al suo fianco l’azzurro Giovanni Carboni, nella top ten nel 2015, che ha grande grinta”.

Il tricolore Consonni, punta della nazionale per la prova in linea, si sente pronto: “Dopo la grande esperienza nel quartetto a Rio, questo appuntamento continentale è stato ben preparato. Il percorso mi si addice poi dovremo comunque valutare già dalle prime fasi della gara come potrebbe svilupparsi. La squadra è forte e agguerrita”. Cosi il campione del mondo dell’inseguimento, Filippo Ganna: “Unica l’esperienza fatta a Rio2016 e ben preparato l’avvicinamento all’europeo per un importante obiettivo”.

La Nazionale Donne Elite guidata dal CT Salvoldi ha nel suo organico atlete élite e U23: “Schieriamo una squadra forte – dice il CT – con le quattro azzurre che hanno corso a Rio2016 compreso il bronzo olimpico Longo Borghini. Tutte loro, nonostante la stagione particolarmente impegnativa, non hanno voluto rinunciare a questo appuntamento, segnale evidente del loro attaccamento alla Maglia Azzurra. Noi, nonostante le individualità di livello nelle altre nazionali, faremo, come sempre, affidamento sul gruppo e sulla sua forza”. Ed anche per la Nazionale Uomini Elite è un esordio europeo: “Per essere la prima edizione, il livello dei partenti è molto alto – dice Cassani -. Sarà una corsa vera e la nostra squadra è agguerrita e pronta a tutto”.

LE NAZIONALI AZZURRE

DONNE JUNIORES (CT Dino Salvoldi – Collaboratore tecnico Pierangelo Cristini)

PROVA IN LINEA (16/09 ore 10.00)
– Elisa Balsamo Valcar Pbm
– Nicole D’Agostin Team Wilier Breganze
– Lisa Morzenti Eurotarget – Still Bike
– Letizia Paternoster S.C. Vecchia Fontana
– Elena Pirrone Gs Mendelspeck
– Silvia Pollicini Valcar Pbm

CRONOMETRO (14/09 ore 9.30)
– Lisa Morzenti Eurotarget – Still Bike
– Alessia Vigilia Gs Mendelspeck

DONNE U23/ ÉLITE ( CT Dino Salvoldi – Collaboratore Tecnico Paolo Sangalli)

PROVA IN LINEA (17/09 ore 14.00)
– Alice Maria Arzuffi Lensworld-Zannata – U23
– Sofia Bertizzolo G.S. Fiamme Oro – U23
– Giorgia Bronzini Forestale Cicli Olympia Vittoria
– Elena Cecchini G.S. Fiamme Azzurre
– Tatiana Guderzo G.S. Fiamme Azzurre
– Elisa Longo Borghini G.S. Fiamme Oro
– Soraya Paladin Top Girls – Fassa Bortolo
– Anna Zita Maria Stricker Inpa – Bianchi – U23

RISERVE
– Ilaria Sanguineti Bepink
– Lara Vieceli Inpa – Bianchi

CRONOMETRO (15/09 ore 10.30)
– Sofia Bertizzolo G.S. Fiamme Oro – U23
– Elena Cecchini G.S. Fiamme Azzurre
– Elisa Longo Borghini G.S. Fiamme Oro

Ufficio Stampa F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.