Campionati Europei su Pista: infinita Paternoster. Oro anche nella Corsa a Punti

Pubblicato 14 Luglio 2016 | Pista

Flash d’oro per l’Italia dagli Europei Pista in corso a Montichiari: Letizia Paternoster domina la corsa a punti donne juniores e coglie il terzo titolo continentale. Componente del quartetto delle meraviglie (oro con primato del mondo), l’azzurrina ha poi vinto lo scratch e pochi minuti fa ha trionfato nella gara a punti vincendo quasi tutti gli sprint. Ha anche guadagnato un giro sulle avversarie insieme all’olandese Marit Raaijmakers per concludere con 53 punti, mentre la compagna di fuga si è prese l’argento con 27 punti. Terza sul podio la britannica Rebecca Raybould con 12 punti. Al suo primo campionato europeo, ed al primo anno nella categoria è un vero talento ha centrato un bellissimo traguardo nella corsa a punti, specialità che la vede già la campionessa italiana.

“E’ una corsa che mi piace e mi si addice, fin da esordiente ed allieva. Sono felicissima! Sono riuscita a seguire le direttive del CT Salvoldi che ringrazio insieme a tutto lo staff. E’ la ricompensa di tutti i sacrifici, grazie anche alle mie compagne che mi hanno sostenuto con il tifo lungo gli spalti. Ho tentato di onorare al meglio la Maglia Azzurra che quando indossi ti trasmette una carica unica. E se dovessi guardare ad un esempio azzurro per la corsa a punti, guardo ad Elena Cecchini”.

Neppure il tempo di rifiatare e per il gruppo azzurro è ancora festa per l’argento di Matteo Donegà, stessa categoria e stessa specialità. Nella corsa a punti uomini juniores l’azzurrino di Villa conclude una gara perfetta dal punto di vista tattico quanto grintosa e si piazza alle spalle del polacco Dawid Czubak, oro con 49 punti. Donegà vince l’argento con 36 punti, quattro in più del terzo classificato, il belga Gerben Thijssen, medalia di bronzo. Decisivo l’inserimento di Matteo nel gruppetto dei sette corridori che hanno preso il largo guadagnando un giro. Poi gli sprint hanno deciso le posizioni tra i fuggitivi. Nella categoria under 23 la corsa a punti non ha aggiunto altro metallo prezioso al bottino azzurro ma due ottimi piazzamenti. Arianna Fidanza si è classificata al settimo posto con 29 punti. Titolo all’esperta belga Lotte Kopecki con 44 punti, argento alla britannica Emily Nelson (38 punti) e bronzo alla tedesca Tatjana Paller (36 punti).

Velocità donne Junior – Martina Fidanza sfiora il podio – Nella prima semifinale della velocità donne Juniores è duello Italia-Francia tra la Fidanza e la francese Mathilde Gross (poi oro europeo). Ha la meglio la francese in entrambe le manche. Per Martina l’accesso è alla finale per il bronzo contro la ceca Sara Kankovska. Il duello è apertissimo fino all’ultimo: nella prima manche è l’azzurra a tagliare per prima la linea di arrivo, ma nella seconda è la ceca. Nella manche decisiva Martina Fidanza è battuta dalla ceca che si aggiudica il bronzo europeo. Peccato per l’azzurrina che ha dimostrato comunque il suo alto valore e la sua giovane età fa be sperare. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO CORSA A PUNTI DONNE JUNIOR:
1) Paternoster Letizia (Ita) p. 53
2) Raaijmakers Marit (Ola) p. 27
3) Raybould Rebecca (Gbr) p. 12 a 1 giro
4) Kankovska Ema (Cze) p. 10 a 1 giro
5) Martins Maria (Por) p. 6 a 1 giro
6) Salauyeva Aksana (Blr) p. 6 a 1 giro
7) Biryukova Julia (Ucr) p. 6 a 1 giro
8) Shadrina Aleksandra (Rus) p. 4 a 1 giro
9) Selosse Noa (Bel) p. 2 a 1 giro
10) Rozynska Nikola (Pol) p. 2 a 1 giro
11) Michalickova Lucia (Svk) p. 0 a 1 giro
12) Amondarain Gaztaga Maddi (Spa) p. 0 a 1 giro
13) Doogan Ciara (Irl) p. 0 a 1 giro
DNF – Kazlauskaite Kristina (Ltu)

Comunicato Stampa a cura della F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.