Team INPA – Bianchi: tre titoli e quattro podi ai Campionati Nazionali

Pubblicato 27 Giugno 2016 | Strada

L’Oro, l’argento e il bronzo nelle prove a Cronometro erano solo un antipasto. In seguito sono arrivate altre due medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo nelle prove in Linea. Il Team Inpa – Bianchi è in festa al termine dei Campionati Nazionali che si sono disputati tra martedì 22 e domenica 26 giugno in quasi tutti i paesi del mondo. Senza rivali è stata la straordinaria Ana Maria Covrig, vittoriosa in Romania sia nella prova contro il tempo sia in quella su Strada. Ha vinto dominando, liberandosi dalla concorrenza fin dal primo dei tre giri previsti e trionfando in perfetta solitudine “dedico queste vittorie alla mia famiglia” ha dichiarato la Covrig dopo in traguardo di Deva. Si tratta delle prime due vittorie stagionali per la Campionessa Rumena, che riconferma i suoi titoli conquistati anche nel 2015.

Netto trionfo anche per Daiva Tuslaite, pure lei da sola al comando sul traguardo di Ignalina, al termine di una corsa tirata e combattuta. La lituana, unica rappresentante del suo paese ai prossimi Giochi Olimpici di Rio e mamma della piccola Kamile, già seconda nella prova a Cronomentro, ha difeso così come la Covrig, il titolo di Campionessa Nazionale su Strada conquistato nel 2015: “la dedica va alla mia figlia Kamile, che stamattina prima di partire mi ha chiesto di vincere e a mio marito Marius, per l’appoggio e per il continuo sostegno” ha precisato la Tuslaite. Non ha vinto, ma ha dominato i Campionati Ucraini la scalatrice del Team Inpa Bianchi Tetiana Riabchenko salendo sul podio ben due volte. Terza nella prova contro il tempo, la Riabchenko ha fatto diversi tentativi di fuga nella prova in Linea, riuscendo comunque ad arrivare seconda.

Infine un prestigioso bronzo ai campionati Italiani è andato alla talentuosa Anna Zita Maria Stricker, capace di battere al fotofinish per il terzo posto la due volte campionessa del Mondo Giorgia Bronzini. Piazzamento questo di grande valore, viste anche le dinamiche della corsa che ha selezionato le sette migliori azzurre tra quali ovviamente la Stricker. Più sfortunata è stata la svedese Sara Olsson che nutriva forti ambizioni alla vigilia dei campionati nazionali. Quarta nella prova contro il tempo, si è scontrata con la sfortuna nella prova su Strada e dopo un’improvvisa caduta ha cercato di rimediare chiudendo comunque con un buon settimo posto. “Siamo stati competitivi in tutti i Campionati Nazionali sia su Strada sia a Cronometro, onorando il nome del Team e degli sponsor che ci hanno seguito con molto entusiasmo. Ed ora siamo pronti per un grande Giro d’Italia” sono parole del Ds del Team Inpa Bianchi Giuseppe Lanzoni. (Foto di Flaviano Ossola)

Piazzamenti nelle 10 delle atlete Inpa Bianchi ai Campionati Nazionali:
– Campionati Nazionali Romania: Crono 1. Ana Maria Covrig Strada 1. Ana Maria Covrig
– Campionati Nazionali Lituania: Crono 2 Daiva Tuslaite Strada 1. Daiva Tuslaite
– Campionati Nazionali Ucraina: Crono 3. Tetiana Riabchenko Strada 2. Tetiana Riabchenko
– Campionati Nazionali Italia: Strada 3. Anna Zita Maria Stricker. 9. Lara Vieceli 10. Michela Pavin
– Campionati Nazionali Svezia: Crono 4. Sara Olsson Strada 7. Sara Olsson

Edita Pucinskaite – Team Manager-Resp. Comunicazioni INPA-Bianchi Professional Women Cycling Team

Comments are closed.