Vo2 Team Pink: i consigli di Giorgia Bronzini alle giovani promesse della squadra

Pubblicato 23 Marzo 2016 | Notizie varie

“Umiltà, pazienza e sacrificio”. Tre vocaboli che arrivano dalla bocca di chi il numero tre lo tiene a cuore anche perché tanti sono i titoli mondiali vinti in carriera. Con queste parole, la campionessa Giorgia Bronzini ha consigliato le giovanissime atlete del Vo2 Team Pink, formazione piacentina interamente “rosa” che nei giorni scorsi ha alzato ufficialmente il sipario sulla stagione 2016, già iniziata in pista e che vedrà il debutto su strada a Pasquetta nella gara di Montevarchi (Arezzo). La Bronzini era ospite d’onore dell’evento con un legame territoriale e anche di cuore, come emerge dalle sue parole. “Ringrazio il presidente del Vo2 Team Pink Gian Luca Andrina per l’invito. Sono un po’ emozionata, perché mi sono tornati in mente tanti ricordi: nel Piacentino ho iniziato con il cavalier Franco Zeppi, è stata ed è una lunga carriera; a me queste zone hanno portato bene e le nostre valli sono bellissime. A voi ragazze – rivolgendosi alle Esordienti e alle Allieve del Vo2 Team Pink – dico che servono umiltà, pazienza e sacrificio: mi auguro possiate fare beneficio di questo. Da tempo aspettavo che un progetto come questo prendesse piede. Spero sia una buona partenza e perché no, una volta terminata la carriera da atleta, iniziare anch’io a dare una mano a questa formazione”.

Nel frattempo, però, Giorgia ha iniziato la stagione 2016 con la maglia Wiggle High5, in un’annata particolare che vede – giusto per fare un esempio – le Olimpiadi di Rio De Janeiro. “Vogliamo vedere la Bronzini in Brasile, tenetela in considerazione”, è stato l’auspicio del cavalier Franco Zeppi, storica anima del “Gs Zeppi” dove Giorgia ha mosso i primi passi al pari di un’altra giovane promessa del ciclismo piacentino: Silvia Zanardi, ora in forza al Vo2 Team Pink, sodalizio fresco di nascita. “C’era la possibilità – ha spiegato il presidente Andrina – di dar continuità a un progetto iniziato al Cadeo Carpaneto. Questo gruppo mi ha emozionato nella scorsa stagione alla Giornata Rosa-Gran Premio Bft Burzoni, ora abbiamo iniziato con il giusto piglio su pista e speriamo di continuare al meglio”. Con il Cadeo Carpaneto c’è stato un simbolico passaggio di consegne, suggellato dalla presenza del presidente Mauro Veneziani. “Con Gian Luca Andrina siamo riusciti a mantenere a Piacenza questo fantastico gruppo e auguro tante soddisfazioni come ci è successo in questi anni”. Non solo: il Vo2 Team Pink nasce anche “sotto l’ala” del Vo2, con un bell’esempio di un team amatoriale che sostiene l’attività giovanile. “Ci è sembrata – ha spiegato Massimo Arnesano del Vo2 Team – un’occasione da non perdere”.

Diverse le autorità ciclistiche presenti alla cerimonia, tra cui il campione Ivan Quaranta. “Da istruttore in pista a Montichiari – ha spiegato il cremasco – ho potuto vedere come ci siano ragazze in gamba, con una capacità di apprendimento incredibile. Il ciclismo giovanile si sta sviluppando in modo impressionante a queste età e mi diverto molto con queste categorie”. “Complimenti – sono state le parole del vicepresidente vicario della Federciclismo Daniela Isetti – per questa nuova iniziativa, partita da una società amatoriale che si mette al servizio di una realtà giovanile. Oggi lo sport rappresenta qualcosa di ben più importante dell’aspetto agonistico, con un valore sociale inestimabile. Il ciclismo è una scuola di vita, si creano uomini e donne meglio preparati per affrontare la vita; inoltre, chi va in bicicletta diventa anche un automobilista migliore. Un grazie particolare a Giorgia Bronzini, un punto di riferimento del ciclismo italiano”. “La nostra provincia – sono state le parole del vicepresidente provinciale della Federciclismo Giovanni Cerioni – è la più importante in regione e mi auguro che questo progetto abbia continuità, oltre a essere da esempio anche in altre zone”. (Nella foto, Giorgia Bronzini durante la presentazione del Vo2 Team Pink)

Luca Ziliani – Ufficio stampa Vo2 Team Pink

Comments are closed.