Ale’ – Cipollini – Galassia: in gara per il successo sulle strade dei Paesi Bassi

Pubblicato 10 Marzo 2016 | Strada

In vista dell’ormai imminente Ronde Van Drenthe (sabato 12 marzo) seconda prova del World Tour femminile, il team Alé Cipollini Galassia – Parmigiano Reggiano, vuol far sentire la sua voce: “Conosciamo bene la classica olandese, una corsa che si adatta alle caratteristiche delle nostre atlete Jasinska e Bastianelli che godono della migliore condizione fisica – afferma il direttore sportivo Fortunato Lacquaniti – Nel nostro cuore e nelle gambe c’è la volontà di correre bene per onorare al meglio la nostra partecipazione”.

Con la polacca Malgorzata Jasinska e Marta Bastianelli, correranno in Olanda (la formazione disputerà anche la Drentse Acht van Westerveld in programma domenica) Marta Tagliaferro che nel 2015 è arrivata nona e quest’anno proverà a ripetere se non migliorare la bella prestazione, Anna Trevisi, la svedese Emilia Fahlin e l’australiana Ellen Skerritt. “L’unica cosa che dobbiamo evitare sarà quella di non farsi sorprendere nel finale. Le ragazze hanno offerto sicurezza nelle ultime gare disputate – conclude Lacquaniti – sono tranquille perchè non toccherà a noi gestire la corsa semmai proveremo ad animarla”.

ENGLISH VERSION – WORLD TOUR IN HOLLAND, ALSO ALÉ CIPOLLINI AT THE START, TO TRY TO WIN

In view of the Ronde van Drenthe (Saturday, March 12th) second round of the Women’s World Tour, the team Alè Cipollini Galassia- Parmigiano Reggiano, wants to make his voice heard: “We know the Dutch classic, a race that suits the characteristics of our ladies Jasinska and Bastianelli, who enjoy the best phisical condition – says the sports director Fortunato Lacquaniti –. In our heart and leg there is the desire to ride well in order to honor the best our participation”.

With the Polish Malgorzata Jasinska and Marta Bastianelli will race in the Netherlands (the team also will take part at the Drentse Acht van Westerveld on Sunday) Marta Tagliaferro, who in 2015 finished ninth and this year will try to repeat if not improve her good performance, Anna Trevisi, the Swedish Emilia Fahlin and the Australian Ellen Skerritt. “The only thing we have to avoid is not get caught in the final. The girls offered security in the recent races – concludes Lacquaniti – they are quiet because it will not touch us manage the race, maybe try to animate it.” (Photo di Flaviano Ossola)

UFFICIO STAMPA ALÉ CIPOLLINI GALASSIA – Sun-TIMES Communication

Comments are closed.