Selle Italia – Guerciotti – Elite: Alice Arzuffi si riconferma Campionessa Italiana

Pubblicato 10 Gennaio 2016 | Ciclocross / MTB

Due medaglie d’oro e una d’argento: questo è il bottino del team Selle Italia – Guerciotti – Elite ai Campionati italiani di ciclocross a Monte Prat di Forgaria, in Friuli. Oggi Alice Arzuffi, 21 anni, si è confermata Campionessa d’Italia delle under 23, conquistando la settima maglia tricolore della carriera. Ha vinto l’oro anche Gioele Bertolini, 20 anni, nella categoria elite. Quella del valtellinese di Talamona è una vittoria speciale: Gioele ha ancora un’età da under 23 e ha voluto cimentarsi nella gara elite. Inoltre nella nebbia di Monte Prat grazie a Stefano Sala è arrivato l’argento nella corsa maschile under 23; il titolo se l’è aggiudicato Nadir Colledani. Alice, Gioele e Stefano hanno conquistato il podio diretti da Vito Di Tano. A Monte Prat erano presenti Paolo Guerciotti, presidente della Selle Italia – Guerciotti-Elite, e suo figlio Alessandro, team manager. Nei primi 2 giri i gemelli Luca e Daniele Braidot e Mirko Tabacchi hanno opposto resistenza alle accelerate di Bertolini.

“Poi ho preferito staccarli per poter affrontare tratti tortuosi o pericolosi in solitudine – ha spiegato Gioele, che a Monte Prat ha conquistato il sesto titolo italiano della carriera nel ciclocross –. Col passare dei giri ho acquisito il ritmo ideale, mi sono sentito lucido nell’azione e ho guadagnato secondi preziosi nei confronti degli inseguitori. Ho badato molto ad evitare cadute e a non commettere errori. Sul percorso molto fangoso ho preferito cambiare la bici ad ogni giro”. All’arrivo il valtellinese ha preceduto il glorioso Enrico Franzoi e Cristian Cominelli. “La seconda posizione di Franzoi – aggiunge Gioele – valorizza notevolmente la mia vittoria. Non la potrò scordare mai sia perché vale un titolo elite e io sono ancora un under 23 per età, sia per la seconda posizione di Franzoi che considero un monumento del ciclocross”. La maglia tricolore elite potrà essere sfoggiata da Gioele in Italia e all’estero in tutte le competizioni open: “Quando sfiderò i professionisti da qui in avanti avrò la maglia da Campione d’Italia e ciò mi darà una carica notevole. E’ una vittoria che voglio dedicare a tutta la Selle Italia – Guerciotti – Elite e alle persone che mi vogliono bene”.

Alice Arzuffi ha trasformato i nebbiosi e fangosi pendii di Monte Prat nel “Paese delle meraviglie”. Alice non è partita benissimo. “Mi era successo altre volte – ha dichiarato la fanciulla di Seregno -: al primo giro non dò mai il meglio di mè stessa e Chiara Teocchi si è avvantaggiata”. Le donne under 23 hanno percorso 4 giri. “All’inizio del secondo giro – continua la brianzola della Selle Italia Guerciotti Elite – ho cominciato a ingranare, rimontando. A metà del secondo giro ho agganciato e distanziato la temibile Teocchi e le altre”. La maggiore delle sorelle Arzuffi ha conquistato il tricolore precedendo la Teocchi e Rebecca Gariboldi. Oltre l’arrivo c’è stata una dedica nobile da parte di Alice: “Questa vittoria è per mia nonna Adriana. Ha lasciato tutti noi da alcuni mesi, è lassù, ho sentito i suoi incitamenti. Lei mi vedeva anche nella nebbia, ha illuminato le mie traiettorie. Quella di oggi è la mia vittoria più bella della carriera”. Anche Alice Arzuffi ha voluto ringraziare il team: “Dirigenti, tecnici, meccanici, massaggiatori e tutti gli alfieri Selle Italia Guerciotti Elite sono eccezionali”. (Foto di Gianfranco Soncini)

Alessandro Brambilla – Ufficio Stampa Selle Italia Guerciotti Elite

Comments are closed.