Campionati del Mondo MTB: la svizzera Forchini Oro tra le Under 23. Serena Tasca 10a

Pubblicato 4 Settembre 2015 | Ciclocross / MTB

Il mondiale XCO dedicato alle donne U23 ha offerto la sorpresa finora più consistente di questo appuntamento iridato: la sconfitta di Jenny Rissveds, dominatrice indiscussa, fino ad oggi, della categoria. Forse il clima, forse la troppa fiducia, forse una giornata storta, o forse tutte queste cose insieme, hanno regalato una gara avvincente e inattesa. Una gara che si è risolta nella seconda parte, quando l’attacco della svedese, che sembrava ricalcare i copioni scritti in occasione delle prove di Coppa del Mondo (tutte vinte dalla Rissveds) veniva vanificato dalla tenace resistenza (prima) e rimonta (poi) della nuova campionessa del Mondo, la svizzera Ramona Forchini. Il recupero inatteso e per certi versi miracoloso della Forchini deve aver fiaccato ancora di più le forze della scandinava, che ha ceduto nella tornata finale, anche la seconda piazza alla russa Olga Terentyeva, ostinata e regolare nel suo inseguimento.

Il “dramma sportivo” della Rissveds richiama, con le debite proporzioni, anche quello vissuto da Lisa Rabensteiner, la nostra migliore rappresentante nella categoria. Salita sul podio di Coppa del Mondo per ben tre volte e indicata tra le favorite anche a questi mondiali, Lisa non è mai riuscita ad entrare in gara, non trovando il ritmo giusto ed uscendo presto, già nel corso del primo giro, dalle posizioni di vertice. Un a giornata storta culminata con il ritiro poco prima della metà gara. A compensare la delusione nel clan azzurro ci hanno pensato Serena Tasca, splendida quarta agli Europei di Alpago e oggi protagonista di una prova maiuscola che l’ha portata a risalire diverse posizioni fino al 10° posto a 4’22” dalla vincitrice, e Chiara Teocchi, 13^ alla fine, che senza il calo nella parte finale avrebbe potuto tranquillamente entrare nelle prime 10.

“Sono dispiaciuto per Lisa – ha detto Pallhuber al termine – sulla quale contavo molto. E’ partita male e questo probabilmente ha influito anche psicologicamente su di lei. Di conseguenza ha cominciato a sentire che non andava e ha mollato. Brave le altre che hanno lottato con tenacia e ottenuto piazzamenti da non sottovalutare. La Collomb è anche caduta e all’arrivo era completamente coperta dal fango, comunque senza alcuna conseguenza sul piano fisico.”

ORDINE D’ARRIVO “CAMPIONATO DEL MONDO MTB” UNDER 23 (ANDORRA):
1) Ramona Forchini (Svi) 1h37’23”
2) Olga Terentyeva (Rus) a 39”
3) Jenny Rissveds (Sve) a 1’01”
4) Malene Degn (Dan) a 1’52”
5) Alessandra Keller (Svi) a 2’29”
6) Linda Indergand (Svi) a 3’15”
7) Monika Zur (Pol) a 3’40”
8) Yossiana Quintero (Col) a 4’10”
9) Kate Courtney (Usa) a 4’13”
10) Serena Tasca (Ita) a 4’22”
11) Perrine Clauzet (Fra) a 4’25”
12) Nadja heigl (Aut) a 4’36”
13) Chiara Teocchi (Ita) a 4’46”
21) Emilie Collomb (Ita) a 9’38”
Ritirata: Lisa Rabensteiner (Ita)

Servizio tratto da www.federciclismo.it

Comments are closed.