Gran Fondo Svetlana Bubnenkova: pronti i tre percorsi di gara

Pubblicato 28 Agosto 2015 | Notizie varie

Cinquanta, settantacinque e centoventi chilometri. Sarà un ciclismo per tutti i gusti quello che caratterizzerà la terza edizione della Gran Fondo Svetlana Bubnenkova del prossimo 13 settembre. La manifestazione intitolata e dedicata alla fuoriclasse russa organizzata dalla Bubnenkova Global Cycling School Project e dal Team Zhiraf propone tre differenti scelte di percorso. Il classico corto di cinquanta chilometri attraverso Carmignano, Poggetto e Poggio a Caiano, in un incantevole tour tra le colline toscane del vino. Settantacinque chilometri per il tracciato di lunghezza media, con ristori a Pinone ed in cima al celebre San Baronto, la montagna degli appassionati di ciclismo toscani. Per chi avrà gambe e coraggio saranno pronti i centoventi chilometri, sempre con il San Baronto ed il passaggio davanti al Museo intitolato a Leonardo nel centro di Vinci. Nel disegno dei tracciati della Gran Fondo di Prato c’è la mano esperta di Svetlana Bubnenkova. “Abbiamo pensato – precisa la russa da anni residente in provincia di Prato – di unire ad una parte strettamente tecnica ed interessante sotto l’aspetto sportivo e ciclistico una componente che potesse valorizzare il territorio ed esaltare la Toscana come terra unica e la provincia di Prato come oasi felice per chi vuole praticare il ciclismo”.

Nel ricordo di Franco Ballerini, Lando Fiaschi e Nedo Coppini
Due dei tre percorsi scelti per la terza edizione della Gran Fondo Svetlana Bubnenkova, quello medio e quello lungo, toccheranno Casalguidi e passeranno davanti al Monumento intitolato a Franco Ballerini. Un modo speciale e semplice per ricordare una delle figure più emblematiche del ciclismo toscano nel mondo, che amava il mondo delle due ruote in tutte le sue forme. Accanto all’indimenticato commissario tecnico e grande corridore da classiche del Nord e non solo, la terza Gran Fondo di Prato Svetlana Bubnenkova ricorderà ancora una volta le figure di due grandi appassionati di ciclismo pratesi come Lando Fiaschi e Nedo Coppini. Quest’ultimo fotografo di decenni di ciclismo a Prato e provincia, conosciutissimo personaggio nell’ambiente giovanile. Alla Gran Fondo sarà presente Alessandro, figlio di Nedo Coppini, ciclista praticante che consegnerà il Trofeo dedicato al padre alla società vincitrice.

Pronti tutti i ristori
Pinone e San Baronto saranno i due punti tecnici ed ormai storici dove gli organizzatori della Gran Fondo Svetlana Bubnenkova collocheranno i ristori. Sia per il percorso medio che per quello lungo, di particolare rilevanza sarà il punto collocato in cima all’ascesa del San Baronto, meta appassionata e frequente per tutti coloro che pedalano in Toscana. Non si può fare ciclismo in Toscana senza aver scalato una delle salite più amate. (Foto tratta da Comunicato Stampa)

Gran Fondo di Prato Svetlana Bubnenkova – Press Office Team Zhiraf

Comments are closed.