Team Wilier – Breganze: ad Atene e’ una Sofia Bertizzolo da record mondiale!

Pubblicato 15 Luglio 2015 | Pista

E’ una serata storica per il ciclismo femminile italiano nella quale i numeri acquisiscono un significato davvero importante e particolare. Anche grazie alla campionessa d’Europa su strada del Team Wilier Breganze Sofia Bertizzolo il quartetto azzurro dell’inseguimento a squadre su pista ha strapazzato le rivali polacche nella finale europea di Atene valevole per la medaglia d’oro ed ha conquistato il nuovo record del mondo della specialità, portandolo a 4’33”463, abbassando il precedente record detenuto dal trenino britannico dall’agosto 2013 di 4’36”147. Una Bertizzolo pimpante e decisiva nell’azione del quartetto italiano con Marta Cavalli, Rachele Barbieri ed Elisa Balsamo. Aggressivo già dalle qualificazioni, nella finalissima contro la Polonia non ha mostrato flessioni ed ha puntato con successo alla medaglia d’oro. La stessa Bertizzolo aveva già dato segnali importanti nell’inseguimento individuale, sfiorando per un inezia il bronzo e chiudendo in quinta posizione finale soltanto qualche ora prima dell’assalto vincente nella prova a squadre.

Una rassegna europea greca decisamente positiva quella che Sofia Bertizzolo regala in casa Team Wilier Breganze, come traspare dall’analisi tecnica di Davide Casarotto, ex professionista ed attuale primo tecnico della formazione vicentina. “La prestazione della nostra Sofia Bertizzolo e di tutto il quartetto è stata superlativa. Arrivare ad abbassare in maniera netta il record mondiale detenuto da una formazione importante e di alta scuola della pista come la Gran Bretagna la dice davvero lunga sulla prestazione odierna e sulla forza sprigionata dalle nostre azzurre. Da parte nostra sapevamo che la Bertizzolo era partita con la nazionale azzurra con una condizione davvero buona. Personalmente valuto in maniera positiva anche la prova dell’inseguimento individuale della nostra atleta. Ad un passo dal bronzo, ha comunque abbassato il proprio tempo personale fatto siglare a Montichiari nel 2014 in occasione del titolo italiano di specialità vinto. Dunque i progressi si vedono ed i numeri sono estremamente indicativi in tal senso”.

Grande soddisfazione anche in casa Team Wilier Breganze che, a pochi giorni dal grande titolo italiano su strada conquistato dalla padovana Sofia Beggin, mette in carniere un altro prestigioso successo da condividere in questo caso con un movimento vincente e convincente come quello del ciclismo femminile italiano juniores che può fregiarsi in un sol colpo del titolo europeo e di un record mondiale di portata storica. (Foto di Flaviano Ossola)

Alberto Rigamonti e Beatrice Carollo – Ufficio Stampa Team Wilier Breganze

Comments are closed.