Campionati Europei su Pista: i risultati della prima giornata di gare

Pubblicato 15 Luglio 2015 | Pista

Quarto posto per il quartetto azzurro dell’inseguimento a squadre donne under 23. Nella finale per il bronzo il Ct Salvoldi ha effettuato un cambio inserendo Maria Vittoria Sperotto al posto di Arianna Fidanza al fianco di Francesca Pattaro, Beatrice Bartelloni e Maria Giulia Confalonieri. Anche se le azzurre hanno migliorato di quasi tre secondi il tempo delle qualificazioni, la Russia si è mostrata troppo forte, stampando la seconda prestazione assoluta del torneo in 4’29”358, che migliora di ben sette secondi il crono delle qualificazioni. Insomma, l’Italia si è scontrata con una squadra degna della finale per l’oro. La vittoria è andata alla Bielorussia, che ha avuto la meglio sulla Germania con il tempo di 4’29”067 contro 4’30”651. Si è già detto dell’ottimo quinto posto di Sofia Bertizzolo nell’inseguimento individuale donne juniores. Il titolo è andato alla polacca Justyna Kaczkowska in 2’23”598, argento alla francese Marion Borras (2’25”644), bronzo alla lituana Olivija Baleisyte (2’26”041).

Il quartetto azzurro maschile dell’inseguimento juniores (Stefano Moro, Carloalberto Giordani, Imerio Cima, Simone Bevilacqua) ha fatto segnare il decimo tempo delle qualificazioni (4’16”460), che stabilisce anche la classifica finale. Oro alla Russia in 4’05”305, media 59,191, argento alla Danimarca (4’12”141). Il bronzo va alla Polonia (4’09”002) che ha la meglio sulla Svizzera al termine di una bella lotta (4’10”151). Sesto posto di Filippo Ganna nell’inseguimento individuale under 23 vinto dal francese Marc Fournier davanti allo svizzero Tom Bohli Tom (raggiunto). Bronzo all’altro francese Corentin Ermenault (4’24”360). Diciannovesimo Davide Plebani.

Davide Ceci è tredicesimo nel km da fermo under 23 con il tempo di 1’05”439. Il titolo va al tedesco Maximilian Dornbach in 1’01”108, media 58,912. Argento al ceko Robin Wagner (1’01”230), bronzo a Thomas Copponi Thomas (1’02”071). Infine, i russi Isaev, Vasyukhno e Nosov si laureano campioni europei della velocità a squadre uomini juniores (assenti gli azzurri) battendo nettamente la Polonia. Bronzo alla Gran Bretagna.

FINALI 1^ GIORNATA

INSEGUIMENTO A SQUADRE UNDER 23:
FINALE 1-2: 1. BIELORUSSIA ( Savenka Ina, Shmayankova Marina, Pivovarova Polina, Piatrouskaya Katsiaryna) 4’29”067, media 52.848; 2. GERMANIA (Knauer Anna, Stock Gudrun, Kroger Mieke, Klein Lisa) 4’30”651
FINALE 3-4: 3. RUSSIA (Balabolina Tamara, Mozharova Natalia, Chekina Alexandra, Badykova Gulnaz) 4’29”358; 4. ITALIA (Pattaro Francesca, Bartelloni Beatrice, Confalonieri Maria Giulia, Sperotto Maria Vittoria) 4’34”818

INSEGUIMENTO JUNIORES:
FINALE 1-2: 1. Kaczkowska Justyna (Pol), 2’23”598, media 59,140; 2. Borras Marion (Fra) 2’25”644
FINALE 3-4: . Baleisyte Olivija (Ltu) 2’26”041; 4. Studenikina Natalia (Rus) 2’29”186
5. Bertizzolo Sofia (Ita); 6. Dijksman Tessa (Ola); 7. Rozynska Nikola (Pol); 8. Dentus Abigail (Gbr); 9. Doogan Ciara (Irl); 10. Manikaite Ema (Ltu); 19. Quagliotto Nadia (Ita)

Flash dai riflessi d’oro per le azzurrine dell’inseguimento a squadre. Nelle qualificazioni di questa mattina Elisa Balsamo, Rachele Barbieri, Sofia Bertizzolo e Marta Cavalli hanno ottenuto il miglior tempo in 4’37”484. Questa sera alle ore 20 locali affronteranno la Polonia per la conquista del titolo europeo con ottime possibilità, dato che il tempo delle polacche (4’43”924) è superiore di ben 6”440 a quello delle azzurrine. La finale per il bronzo vedrà la Russia (4’43”947) contro la Francia (4’45”806). Qui di seguito la classifica non ufficiale delle qualificazioni.

INSEGUIMENTO SQUADRE DONNE JUNIORES:
QUALIFICAZIONI: 1. Italia 4’37”484; 2. Polonia 4’43”924; 3. Russia 4’43”947; 4. Francia 4’45”806; 5. Gran Bretagna 4’47”466; 6. Germania 4’49”623

Ufficio Stampa F.C.I. – www.federciclismo.it

Comments are closed.