Ale’ – Cipollini – Galassia: Malgorzata Jasinska in maglia verde al “Giro Rosa”

Pubblicato 5 Luglio 2015 | Strada

Il Team Alé Cipollini Galassia corre da protagonista nella prima tappa del Giro d’Italia Internazionale Femminile: Malgorzata Jasinska, in fuga per 90 km, veste la maglia verde di leader dei GPM. Annalisa Cucinotta è nella top ten di giornata, chiude 7a. Il 26^ Giro Rosa si è aperto con un prologo serale nel centro di Lubjana, ed oggi, Lubjana ha accolto anche l’arrivo della prima tappa. 102,5 km da Kamnik a Lubjana, un arrivo adatto alle ruote veloci e con un GPM di 3a categoria conquistato da Malgorzata Jasinska.

Protagoniste fin dalle prime battute della corsa le atlete #yellowfluorange, grazie all’attacco della neo campionessa di Polonia Malgorzata Jasinksa, in fuga per 90 km con altre due atlete e riprese a soli 7 km dal traguardo. La forte atleta diretta da Fortunato Lacquaniti e Fabiana Luperini ha vinto il secondo traguardo volante ed è transitata per prima sull’unico GPM di giornata. Sua quindi la prima maglia verde del Giro Rosa 2015.

Riprese le fuggitive, a gruppo compatto hanno inziato a lavorare le formazioni delle velociste e la sprinter Annalisa Cucinotta, ben pilotata dalla compagna Marta Tagliaferro, ha chiuso nella top ten: sul traguardo di Lubjana la friulana chiude settima. Sfortunata, invece, Dalia Muccioli, caduta in discesa, ma riportando fortunatamente solo qualche escoriazione. L’atleta #yellowfluorange si è rialzata ed è riuscita a rientrare nel gruppo delle migliori.

Fortunato Lacquaniti, Direttore Sportivo #yellowfluorange, commenta cosi la tappa odierna: “Le ragazze hanno svolto un ottimo lavoro. Questa mattina ho chiesto loro di provarci, di attaccare e così è stato. Malgorzata è stata in fuga quasi tutta la corsa e ora veste la maglia verde, Annalisa ha conquistato un settimo posto, oggi siamo soddisfatti, anche perchè Dalia è caduta in discesa e nel finale non è risucita ad essere nel treno. Ora importante è recuperare in vista di domani, che per noi è una tappa importante, corriamo sulle strade di casa di Francesca. Ci siamo presentati bene, ora dobbiamo continuare così”. Domani, domenica 5 lugli, andrà in scena la seconda tappa, una frazione un pò particolare, si parte da Gaiarine e si arriverà a San Fior, dopo 121,500 km. Un percorso che Francesca Cauz conosce bene, l’arrivo è a pochi passi da casa sua. La grinta, come sempre, non mancherà alle atlete di Alessia Piccolo. (Foto tratta da Comunicato Stampa)

English Version – GIRO ROSA: MALGORZATA JASINSKA WINS GREEN JERSEY. ANNALISA CUCINOTTA 7th

Alé Cipollini Galassia Il Team is protagonist on Giro Rosa road, in the first stage: Malgorzata Jasinska, ahead for 90 km, is the queen of the mountains. Annalisa Cucinotta finished 7th. 26th Giro Rosa opened with a prologue in the center of Ljubljana, and today, Ljubljana has also welcomed the finish line of the first stage. 102.5 km from Kamnik to Ljubljana, a finish suitable for sprinters and with a climb of the third category won by Malgorzata Jasinska.

The #yellowfluorange riders had been protagonists, again, thanks to the attack of the new champion of Poland, Malgorzata Jasinska, ahead for 90 km with two other athletes, the escape finished at 7 km from the finish.
The strong athlete conducted by Fortunato Lacquaniti and Fabiana Luperin bwon the second intermediate sprint and she conquered the only climb of the day. Then she wears the first green jersey of the Giro Rosa 2015.

7km to the finish sprinters team start to to work and Annalisa Cucinotta, finished 7th also thanks to Marta Tagliaferro. Dalia Muccioli, fall down, but fortunately only a few bruises. The athlete #yellowfluorange has raised and managed to rejoin the group of the best.



Fortunato Lacquaniti, #yellowfluorange Sports Director commented today’s stage: “The girls have done an excellent job. This morning I asked them to try to attack and so it was. Malgorzata has been ahead of the race most of the race and now wears the green jersey, Annalisa conquered seventh place, now we are satisfied, also because Dalia fell down and in the end wasn’t able to help Cucinotta. Now it is important to recover for tomorrow, which for us is an important step, we run on home road of Francesca. We presented ourselves well, now we have to continue like this”. 

Tomorrow, Sunday, 5th July, it will be the second stage, a special fraction, it start from Gaiarine and it will arrive in San Fior, after 121.500 km. A path that Francesca Cauz knows, the arrival is nearby her home. Alessia Piccolo ladies will try to be protagonist, again.

Ufficio Stampa Alé Cipollini Galassia Women Pro Cycling Team – Sun-TIMES srl

Comments are closed.