Tutto e’ pronto a Novara, Legnano e Superga per le sfide tricolori. Ragazze a voi!

Pubblicato 27 Giugno 2015 | Strada

Quella che andrà in scena oggi sulle strade di Piemonte e Lombardia è un’opera di fine ingegneria sportiva. Mai finora, infatti, era stata tentata un’organizzazione sportiva così com-plessa come quella di tre campionati italiani di tre diverse categorie in orari che consentiranno a tifosi ed appassionati di applaudire, in un’unica uscita, ben tre nuovi campioni d’Italia. Le donne junior saranno le prime a partire. Lo faranno da Novara per una sfida di 90 chi-lometri. Quindi sarà il turno delle donne elite, le professioniste, che prenderanno il via alle ore 10 ma da Legnano. La loro gara si svilupperà su un tracciato di ben 130 chilometri. I profes-sionisti scatteranno alle ore 11 in punto, anche loro da Legnano e la loro gara si svilupperà su un tracciato di 219 chilometri. Tutte le competizioni si concluderanno a Superga, sul piazzale della Basilica emblema dello sport italiano per la tragedia che nel ’49 cancellò improvvisamente un’intera nazionale di calcio; la nazionale di calcio dell’Italia di Valentino Mazzola.

L’opera d’ingegneria sportiva la realizzerà l’Associazione Ciclistica Arona che in passato ha già organizzato il campionato italiano dei professionisti, tante edizioni del GP Nobili Rubi-netterie, gare a cronometro individuale, un Giro d’Italia donne, tante gare giovanili. Quella del tricolore di quest’anno suona un po’ come la logica conclusione di quel magnifico trittico della Milano-Torino, la corsa più antica del calendario italiano, organizzata dall’AC Arona e vinta ri-spettivamente da Alberto Contador nel 2012, Diego Ulissi nel 2013 e Giampaolo Caruso nel 2014, tre corridori di forte spessore che ovviamente offrono agli appassionati una visione chiara del finale di gara, la salita di 4800 metri che da Torino porta fino al magnifico balcone sulla città e su un territorio che, da lassù, regala una magnifica cartolina del nostro splendido Paese. Sarà preziosa, per questa sfida, la collaborazione con il Vc Novarese per la corsa delle ra-gazze e quella della Unione Sportiva Legnanese per quella di donne élite e professionisti.

DONNE JUNIORES. Le prime a partire, come detto, saranno le ragazze della categoria juniores con una logica favorita: la campionessa italiana uscente e campionessa europea in ca-rica Sofia Bertizzolo, argento nella prova mondiale di Ponferrada. L’atleta della Wilier Breganze, che potrà contare sull’appoggio della altrettanto brava Sofia Beggin, dovrà guardarsi in par-ticolare da rivali come Giulia Nanni e Katia Ragusa della Eurotarget Alé, Elisa Balamo e Silvia Persico della Valcar Pbm, Lisa Morzenti e Martina Alzini del Team Gauss, Elena Bissolati della Cicli Fiorin e Alice Gasparini della Punto 13 Inexere. Al via ci saranno 90 atlete, partenza come detto da Novara alle ore 9, arrivo previsto a Superga, dopo 90 km, attorno alle ore 11.30.

DONNE ÉLITE. Particolarmente appassionante si annuncia la sfida delle donne con i fa-vori del pronostico che cadono su Elisa Longo Borghini, atleta piemontese che in questa sta-gione ha già saputo vincere il Giro delle Fiandre. Elisa potrà contare sull’esperienza della compagna di squadra Giorgia Bronzini: entrambe corrono per la Wiggle Honda. Tra le prota-goniste più attese, la campionessa italiana uscente Elena Cecchini, che in questa stagione ha fatto collezione di piazzamenti importanti evidenziando una netta crescita, le rampanti Ros-sella Ratto e Marta Tagliaferro, la veronese Valentina Scandolara e la “scheggia impazzita” Eva Lechner, campionessa del fuoristrada che ha spesso detto parole importanti anche nelle prove in linea. Al via ci saranno 70 atlete, partenza da Legnano alle ore 10, arrivo previsto a Superga, dopo 130 km, attorno alle ore 13.15.

PROFESSIONISTI. Ovviamente la sfida più attesa è quella dei professionisti con Vincenzo Nibali che rimette in palio il titolo conquistato un anno fa in Trentino. Il siciliano della Astana è sceso proprio oggi dal ritiro di Passo San Pellegrino, gli mancherà forse il ritmo di gara, ma ha classe e doti per fare il bis. A cercare di rompergli le uova nel paniere un bel nugolo di pre-tendenti Diego Ulissi della Lampre Merida, Domenico Pozzovivo della AG2r La Mondiale, Fran-cesco Manuel Bongiorno e Edoardo Zardini della Bardiani CSF, Davide Formolo e Moreno Moser della Cannondale Garmin, Matteo Trentin e Gianluca Brambilla della Etixx Quick Step, il giovane Manuel Senni della BMC e gli esperti Davide Rebellin della CCC Sprandi e Franco Pellizotti della Androni Sidermec. Al via ci saranno 108 atletI, partenza da Legnano alle ore 11, arrivo previsto a Superga, dopo 219 km, attorno alle ore 16: difficoltà altimetriche tutte concentrate nella parte finale del percorso con la doppia scalata a Superga intervellata da una discesa vertiginosa su Pino Tori-nese e da un breve tratto di pianura che riporta proprio ai piedi della salita.

TV. Le telecamere di RaiTre racconteranno in diretta il campionato italiano professioni- sti sabato con inizio alle ore 15.05. Sempre sabato alle 24 su RaiSport 2 alle ore 17 andrà in onda uno speciale dedicato alle due prove femminili.

Ufficio Stampa – Paolo Broggi Livio Iacovella

Comments are closed.