Al “Trofeo Zanga Arredamenti” vittoria ‘alla Gilbert’ per una scatenata Beatrice Rossato

Pubblicato 3 Giugno 2015 | Strada

Vittoria ‘alla Gilbert’ per lo scricciolo del team Alè – Cipollini – Galassia Beatrice Rossato, che con uno scatto secco sul falsopiano verso il traguardo si è imposta nel “Trofeo Zanga Arredamenti”, andato in scena sulle strade lombarde di Pradalunga, in provincia di Bergamo. Per la grintosa atleta vicentina, nata a Bassano del Grappa il 6 Novembre di diciannove anni fa, è il primo successo stagionale, che la ripaga dei tanti sacrifici in bicicletta e tra i banchi di scuola, in vista degli imminenti esami di maturità.

“Dedico questa vittoria prima di tutto a me stessa, per i sacrifici fatti e per la forza che sono riuscita a tirar fuori per superare le sconfitte – ha dichiarato una raggiante Beatrice al termine della competizione – quella di oggi è una vera e propria rivincita per me. La dedica, ovviamente, va anche ai miei genitori e a tutte quelle persone che mi hanno aiutata e credono in me! Sotto lo striscione d’arrivo ho provato un’emozione mai provata prima, che mi ha lasciata davvero senza fiato. Nonostante gli impegni scolastici mi sono allenata molto e proprio per questo ci tenevo a far bene, per concludere in bellezza questa prima parte di stagione, prima di iniziare un’altra ‘gara’ importante: la maturità! Speravo di vincere e ci ho creduto fino ai mille metri finali, quando ho deciso di tentare l’ultimo attacco, risultato poi decisivo.”

All’invito della Zanga Arredamenti srl, che ha curato l’organizzazione della corsa in collaborazione con la Ciclistica Pradalunghese, la Polisportiva Pradalunghese, il Team Valcar – PBM e l’assessorato allo sport del Comune di Pradalunga, hanno risposto 95 atlete provenienti da tutta Italia. Dopo una prima parte di gara caratterizzata da qualche timido tentativo di allungo, ben controllato dal gruppo, la competizione si è accesa nel corso della quarta tornata, grazie all’attacco sferrato dalla campionessa regionale lombarda Martina Alzini (G.S. Gauss A.S.D.) in compagnia di Beatrice Rossato (Alè – Cipollini – Galassia). Il tandem di testa, una quindicina di chilometri più tardi, è stato raggiunto al comando dalla coppia del Team Wilier – Breganze Sofia Bertizzolo e Sofia Beggin, dal terzetto dell’Eurotarget – Alè – Still Bike Team formato da Katia Ragusa, Giulia Nanni e Silvia Pollicini, dalla portacolori della Società Ciclistica Vecchia Fontana Chiara Zanettin, dalla campionessa regionale lombarda contro il tempo Lisa Morzenti (G.S. Gauss A.S.D.) e dalla rappresentante del Fenice Ladies Team Vania Canvelli.

Sull’asperità più impegnativa di giornata sono transitate al comando Rossato, Beggin, Bertizzolo, Ragusa e Zanettin, ma nella successiva discesa le carte si sono rimescolate ed in testa si è ritrovato un drappello composto da una ventina di atlete. Sull’ultimo GPM, collocato ad una manciata di chilometri dalla conclusione, hanno scollinato in testa Nadia Quagliotto (Fenice Ladies Team) in compagnia di Ragusa, Beggin, Bertizzolo e Rossato, mentre Martina Alzini è stata costretta a mettere piede a terra causa un problema al cambio.

Nella picchiata verso il tratto in falsopiano prima dell’arrivo, le cinque atlete al comando sono state raggiunte da un drappello di immediate inseguitrici e da quel punto sono iniziati una serie di attacchi e contrattacchi. La prima a provarci è stata Anna Faoro (S.C. Vecchia Fontana), poi è toccato a Sara Pillon (Team Wilier – Breganze) ed infine alla vincitrice delle crono di Romanengo e Poggio Torriana Lisa Morzenti. Nulla da fare per tutte. Sotto il triangolo rosso dell’ultimo chilometro, però, ecco “la fucilata” di Beatrice Rossato, che con una finale di grande potenza, lungo il tratto in falsopiano verso lo striscione d’arrivo, è andata a prendersi il gradino più alto del podio. Lo sprint delle immediate inseguitrici è stato vinto dalla campionessa europea juniores Sofia Bertizzolo, davanti a Morzenti, Quagliotto, Zanettin, Beggin e Katia Ragusa, che si è consolata con la conquista del titolo di campionessa provinciale bergamasca per la stagione 2015. Sofia Bertizzolo, invece, ha indossato la maglia di leader della challenge denominata “Freccia Rosa”. (Nella foto di Flaviano Ossola, Beatrice Rossato esulta al traguardo)

Servizio a cura di Flaviano Ossola

ORDINE D’ARRIVO JUNIORES/UNDER “TROFEO ZANGA ARREDAMENTI” A PRADALUNGA (BG):
1) Rossato Beatrice (Alè – Cipollini – Galassia) Km 75 in 1h54’55’’ alla media di 39,159 Km/h
2) Bertizzolo Sofia (Team Wilier – Breganze) a 7’’
3) Morzenti Lisa (GS Gauss ASD)
4) Quagliotto Nadia (Fenice Ladies Team)
5) Zanettin Chiara (SC Vecchia Fontana)
6) Beggin Sofia (Team Wilier – Breganze)
7) Ragusa Katia (Eurotarget – Alè – Still Bike Team)
8) Tortolina Gaia (GS Cicli Fiorin Cycling Team ASD)
9) Reati Vittoria (SC Michela Fanini – Record – Rox)
10) Nanni Giulia (Eurotarget – Alè – Still Bike Team)

Comments are closed.