Team Wilier – Breganze: Carlotta Zanin sfiora il successo nel trevigiano

Pubblicato 24 Maggio 2015 | Strada

Ad un passo dal successo, e sarebbe stato il primo nella nuova categoria delle allieve per Carlotta Zanin. La brava e possente atleta del Team Wilier Breganze oggi ha accarezzato la prima vittoria stagionale dopo la ricca bacheca personale di successi del 2014 nelle esordienti. La vicentina diretta da Adelmo Meneguzzo ha colto la piazza d’onore nella prima edizione della Giornata Rosa svoltasi oggi a Negrisia di Ponte di Piave, in provincia di Treviso. La soluzione che ha deciso la corsa delle allieve, dopo numerosi scatti e tentativi di allungo durante la corsa, è stata la volata a ranghi compatti, nella quale ha prevalso di un soffio la portacolori del Gs Mendelspeck Sofia Frometa. Alla spalle della vincitrice una Zanin in netta crescita di condizione. “Nonostante sia partita un po’ lunga sul rettilineo d’arrivo – spiega Adelmo Meneguzzo, tecnico del settore giovanile del Team Wilier Breganze che ha seguito la prova trevigiana – Carlotta ha saputo mantenersi sempre nelle parti più avanzate del gruppo durante lo sprint. Assorbito il salto di categoria nell’avvio stagionale, sta mettendo a frutto l’esperienza accumulata nelle prime gare ed ora riesce ad esprimersi già molto bene”. La stessa Zanin era entrata nella fuga di giornata assieme ad altre tre atlete, poi tutte riprese dal gruppo. Emozioni a non finire anche nelle esordienti sempre a Negrisia di Ponte di Piave, con Erika Cremasco che conquista il suo primo traguardo volante ma soprattutto la brava Noemi Cecconello che prova a sprintare per il successo finale, frenata soltanto dalla maldestra uscita della scarpa dal pedale che non le ha permesso di esprimersi al meglio.

Piazzamenti anche tra le junior del Team Wilier Breganze impegnate oggi a Montignoso, nel massese, nella tradizionale Women’s Bike Race in formula open con le elite. Grande forcing in salita di Sofia Bertizzolo e Sofia Beggin, specie sulle rampe più arcigne della salita della Fortezza, in cima alla quale la Beggin ha scollinato subito dietro le battistrada Bronzini, Vieceli e Leleyvite, tutte elite. La discesa ed il tratto conclusivo hanno rimescolato la situazione anche per quanto riguarda la gara delle junior, che ha visto prevalere allo sprint Chiara Zanettin (Sc Vecchia Fontana) su Katia Ragusa (Eurotarget Still Bike) ed Elisa Balsamo (Valcar Pbm Vigor), nell’ordine seconda e terza. Subito dietro Sofia Bertizzolo, quarta e Sofia Beggin, cui è andato il quinto posto. “Gara che è mutata più volte, specie nel finale – Davide Casarotto, direttore sportivo del Team Wilier Breganze – abbiamo cercato di risolvere in salita inserendo molto bene la Beggin nel gruppetto che sembrava prendere il largo. Ma, al di là delle fuggitive che si sono giocate il successo assoluto, abbiamo cercato di sprintare al meglio nel drappello con tutte le prime junior. Sono arrivati due piazzamenti che tutto sommato ripagano della generosità delle nostre ragazze. Forse partite un po’ lunghe nella volata, ma non sempre è facile scandire i tempi perfetti negli attimi concitati di uno sprint di gruppo”. (Foto Team Wilier Breganze – Carlotta Zanin in azione)

Alberto Rigamonti e Beatrice Carollo – Ufficio Stampa Team Wilier Breganze

Comments are closed.