Team INPA – Bianchi – Giusfredi in Belgio per la quarta prova di Coppa del Mondo

Pubblicato 21 Aprile 2015 | Strada

Archiviate le classiche del pavé in Olanda e Belgio il Team Inpa Bianchi Giusfredi ritorna al nord, questa volta per la 18 edizione della Freccia Vallone, che vedrà sul famoso Mur de Huy, salita conclusiva e spesso decisiva, le più grandi campionesse del panorama femminile a giocarsi la vittoria. Si tratta della quarta prova di Coppa del Mondo e l’ultima grande classica del Nord per quello che riguarda il calendario femminile Uci. Domani, mercoledì 22 aprile, al via della corsa femminile, che dopo 121 chilometri complessivi precederà sullo stesso traguardo la prova maschile, il Direttore Sportivo Pietro Cesari schierera la campionessa ucraina Tetiana Riabchenko, la campionessa estone Liisi Rist, la lituana Daiva Tuslaite, la spagnola Ane Santesteban e le italiane Anna Trevisi e Rossella Ratto. La bergamasca Ratto, classe ’93, sarà al via con la maglia Leader Under 23 della speciale classifica di Coppa Mondiale 2015.

L’anno scorso sul traguardo di Huy si era imposta la francese Pauline Ferrand-Prévot, atleta del Team Rabo Liv Women, attuale campionessa del mondo in carica, ma che per l’occasione indossava proprio la Maglia della miglior Under 23 della Coppa del Mondo. Nell’albo d’oro spiccano i nomi di varie fuoriclasse del ciclismo femminile, il primato appartiene all’olandese Mariane Vos, sul gradino più alto al termine per ben cinque volte: 2007, 2008, 2009, 2011, 2013.

La partenza è prevista per le 11:30, al via ci saranno tutte le più importanti formazioni del mondo, 25 in tutto, che si daranno la battaglia sui sei Cote: la Cote d’Erette, la Cote de Bellaire, la Cote de Bohissau, primo passaggio sul Mur de Huy, Cote de Cherave e l’arrivo sul Mur de Huy lungo 1300m con la pendenza media del 9,6% e massima del 19%. (Foto tratta da Comunicato Stampa)

Edita Pucinskaite – Responsabile Comunicazioni e Ufficio Stampa Inpa Sottoli Bianchi Giusfredi

Comments are closed.