Martina Biolo: “Cittiglio? Sono orgogliosa di esserci! Daro’ tutto per onorare la gara di casa”

Pubblicato 24 Marzo 2015 | Strada

Dopo il ritiro dal ciclismo agonistico di Noemi Cantele e di Valentina Carretta, avvenuto nel giro di nove mesi a cavallo tra la fine del 2013 e la metà del 2014, il ciclismo varesino era rimasto senza atlete elite tesserate in formazioni UCI. Dall’inizio di questa nuova stagione agonistica, invece, è Martina Biolo a tenere alto il vessillo bianco-rosso della ‘Città Giardino’.

L’atleta di Somma Lombardo, che compirà 19 anni il prossimo 12 luglio, sarà quindi l’unica atleta varesotta a prendere parte al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio”, unica prova della Coppa del Mondo che si disputa in Italia. Martina, che nelle categorie giovanili è già salita per due volte sul podio ai Campionati Italiani, si schiererà ai nastri di partenza della corsa organizzata dalla Cycling Sport Promotion vestendo la casacca della formazione toscana Aromitalia – Vaiano – Fondriest di patron Stefano Giugni.

“Dopo l’esordio stagionale al Giro della Campania Open, con buone sensazioni al termine della corsa, sta salendo la tensione in vista della mia prima partecipazione ad una prova di Coppa del Mondo, – ha sottolineato Martina – sono davvero onorata di poter essere al via di una competizione così importante, che oltretutto si disputa sulle strade di ‘casa’, dove mi alleno abitualmente. Essere l’unica atleta varesina alla partenza, inoltre, mi rende molto orgogliosa. L’impegnativo percorso del ‘Binda’ renderà la gara molto combattuta fin dalla partenza, anche per la presenza di molte fuoriclasse delle due ruote. La grande determinazione ed il massimo impegno da parte mia non mancheranno, darò tutto per onorare per quanto possibile questa grande corsa ed essere utile al mio fantastico team.”

(Nella foto di Flaviano Ossola, Martina Biolo a Laveno Mombello, sede della partenza del “Trofeo Alfredo Binda – Coppa del Mondo”)

Servizio a cura di Flaviano Ossola

Comments are closed.