Elisa Longo Borghini: “Il Trofeo Binda e’ una gara speciale. Rabo Liv la squadra da battere”

Pubblicato 25 Marzo 2015 | Strada

Elisa Longo Borghini è l’unica atleta italiana ad aver vinto il “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio” da quando la manifestazione è diventata gara internazionale, prima, e prova di Coppa del Mondo, poi. La ventitreenne piemontese di Ornavasso, medaglia di bronzo al Campionato del Mondo di Valkenburg 2012, dominò la competizione di patron Mario Minervino due anni fa, al termine di una gara da tregenda, fortemente condizionata da freddo, vento e pioggia mista a nevischio.

Nelle prime gare di questa nuova stagione agonistica la portacolori del Team Wiggle – Honda ha colto un sesto posto nella seconda frazione del “Ladies Tour of Qatar”, una terza piazza nella prima edizione della “Strade Bianche” ed è stata grande protagonista nella prova d’apertura della Coppa del Mondo, vinta dalla compagna Jolien D’Hoore.

“Purtroppo sono stata ammalata in questi ultimi giorni e ho ripreso ad allenarmi solamente nella giornata di lunedì. – ha dichiarato la campionessa italiana in carica contro il tempo – Sono molto dispiaciuta perché la condizione di forma era davvero ottima. Nonostante questo domenica prossima darò il massimo perché quella di Cittiglio è una gara speciale che mi sta particolarmente a cuore. Il percorso mi piace molto e dovrò fare la corsa soprattutto sullo ‘squadrone’ Rabo Liv Women Cycling, che potrà contare su due punte importanti quali la campionessa del mondo Pauline Ferrand-Prevot e l’olandese Anna Van Der Breggen, supportate da un’ottima Katarzyna Niewiadoma e da altre tre compagne di indubbio valore.”

(Nella foto di Flaviano Ossola, Elisa Longo Borghini in allenamento sulle strade del Lago Maggiore che ospiteranno la partenza del Trofeo Alfredo Binda – Coppa del Mondo)

Servizio a cura di Flaviano Ossola

Comments are closed.