Alice Arzuffi 8a al traguardo e miglior Under 23 al “Molencaten Drentse Acht van Westerveld”

Pubblicato 13 Marzo 2015 | Strada

L’atleta del Team Inpa Sottoli Bianchi Giusfredi ha lottato a testa alta con le migliori del mondo in una gara da “Classica del Nord” piena di curve, stradine strette e pavé. Domani la prima prova di Coppa del Mondo. La più piccola tra le otto nella fuga decisiva del Molencaten Drentse Acht van Westerveld era lei: Alice Arzuffi. Giovane ma non per questo meno determinata, anzi, la ventenne portacolore dell’Inpa Bianchi Giusfredi, non ha sbagliato una virgola in una gara, a detta della Ratto “tanto pericolosa quanto allenante” e si è trovata al punto giusto nel momento giusto avvantaggiandosi ai meno 40 km dall’traguardo con alcuni “mostri sacri” delle classiche del nord, tra quali la due volte iridata Giorgia Bronzini (Wigge Honda) , Valentina Scandolara (Orica-Ais) e l’affermattissima olandese Annemiek Val Vleuten (Bigla). Ha dato tutta se stessa l’atleta lombarda sfilandosi dalle migliori soltanto nel finale. Ottava sul traguardo Alice ha indossato la maglia del miglior atleta Under 23. “Ho cercato di stare davanti fin dall’inizio e sono contenta del mio risultato di oggi sapendo di non essere ancora al top e consapevole che c’è ancora tanto da lavorare per crescere” a dichiarato l’Arzuffi, una delle migliori ciclocrossiste del panorama azzurro: “Spero di poter fare bene anche nei prossimi giorni qui in Olanda e voglio fare un ringraziamento particolare a tutto lo staff e agli sponsor della squadra”. “Non era per niente facile oggi e Alice è stata molto brava perché per entrare nella fuga ci volevano le gambe” sono le parole di stima, dette da un’avversaria e per questo ancora più importanti, di Valentina Scandolara, seconda al traguardo alle spalle della connazionale Bronzini “siamo partite di forza andando sempre a tutta perché sentivamo il fiato sul collo dei due squadroni, Raboliv e Boels, rimasti tagliati fuori dalla fuga” Domani, sabato 14 marzo ci sarà la seconda gara del tritico del Drenthe, la più importante, prima prova di Coppa del Mondo femminile, Boels Rental. Non cambierà la formazione del ds Pietro Cesari che schiererà al oltre alla Alice Arzuffi la Rossella Ratto, Anna Stricker, Anna Trevisi, Tetiana Riabchenko e Liisi Rist. (Foto Anton Vos)

Edita Pucinskaite – Responsabile Comunicazioni e Uff. Stampa Inpa Sottoli Bianchi Giusfredi

Comments are closed.