Trentino Rosa – Anima Nera: una stagione ciclocrossistica da 10 e Lode…!

Pubblicato 12 Febbraio 2015 | Ciclocross / MTB

Terminata la stagione del ciclocross, è tempo di bilanci per la Trentino Rosa-Anima Nera, che ha coronato un inverno trionfale con la convocazione in azzurro per i campionati del mondo del proprio under 23 Nadir Colledani, buon 24° nella gara iridata disputata a fine gennaio a Tabor. Una stagione da dieci e lode per la squadra di Paolo e Giorgio Leonardi, partita lo scorso autunno con un progetto triennale, con il due volte iridato Daniele Pontoni in cabina di regia in qualità di responsabile tecnico. Organizzazione, qualità del lavoro e grande entusiasmo sono state le armi vincenti della formazione trentina, che ha schierato al via otto atleti, dalla categoria esordienti alla under 23 maschile e femminile. I risultati sono arrivati e si sono visti fin da subito, tant’è che il bottino stagionale parla di 40 vittorie, altrettanti podi, altri 70 e più piazzamenti nella “top ten”, la maglia rosa del Giro d’Italia Ciclocross conquistata dall’allieva Sara Casasola e due maglie tricolori, queste ultime indossate ai campionati italiani di Pezze di Greco (in Puglia) da Sara Casasola e dall’under 23 Nadir Colledani, che in stagione ha vestito la maglia azzurra ai campionati europei, due volte in Coppa del Mondo e ai Mondiali di Tabor (31 gennaio). Ottimo anche il bilancio complessivo del team, che si è classificato secondo nella graduatoria a squadre del Trofeo Triveneto (su 53 squadre), quarto in quella del prestigioso Giro d’Italia (su 97 formazioni in totale) e nono nel circuito Master Cross (in questo caso erano 89 le squadre classificate). Dopo aver fatto da trampolino di lancio per le giovani promesse del ciclismo su strada (vedi Elisa Longo Borghini, passata dalla Trentino Rosa e ora il talento più cristallino del ciclismo femminile italiano) e su pista, la squadra del presidente Giorgio Leonardi ha deciso di puntare sul ciclocross, dimostrando ancora una volta le proprie capacità tecnico-organizzative e la propria concretezza. «Una nuova scommessa da provare a vincere – spiega il team manager della squadra Paolo Leonardi – Il ciclocross ci piace per l’atmosfera e l’ambiente familiare che lo contraddistingue e per le opportunità che è in grado di offrire a livello di crescita. Ci sono tutte le categorie, dagli esordienti agli amatori, e noi siamo al via in ben quattro di esse (esordienti, allievi, junior e under 23). La nostra maglia è in gara praticamente per tutto il corso della giornata. L’ingresso nello staff tecnico di Daniele Pontoni ci ha permesso di fare un salto di qualità importante, così come importante è stato il supporto dei nostri sponsor. Ci siamo lanciati in questa nuova sfida con le idee chiare e tanta voglia di ben figurare e pensiamo di aver dimostrato di avere capacità e competenze anche in questo settore, sperando di riuscire a portare una crescita del movimento anche in Trentino, che non ha un gran numero di praticanti nel cross. Questa specialità, oltre a essere un buon allenamento anche per gli stradisti, è molto spettacolare e a portata di pubblico, nonché ideale per far conoscere il nostro territorio. Proprio per questo, ci piacerebbe portare in Trentino – magari nella splendida Val di Non – una manifestazione di ciclocross». (In allegato una foto di squadra scattata ai campionati italiani di Pezze di Greco, con Nadir Colledani e Sara Casasola in maglia tricolore)

Ufficio Stampa Trentino Rosa Anima Nera – Info: www.trentinorosa-animanera.it

Comments are closed.