Grande successo per il “Trofeo Digiotek” a Penne: assegnati i titoli Intersud di Ciclocross

Pubblicato 6 Gennaio 2015 | Ciclocross / MTB

In archivio una grande giornata di ciclocross a Penne (Pescara), con lo spettacolare scenario del Gran Sasso, completamente imbiancato dopo la nevicata di fine 2014, che ha catturato l’attenzione di atleti e addetti ai lavori per il primo appuntamento agonistico dell’anno solare 2015 con il Trofeo Digiotek, evento curato nei minimi dettagli dalla Ferrometal-GM Cycling Team, in stretta sinergia con il Team Digiotek e l’Abruzzo Mtb Team Protek, con il patrocinio del comune di Penne e sotto l’egida della Federciclismo Abruzzo. Giornata soleggiata e quasi primaverile, con percorso disegnato nella Contrada da Campetto della città vestina, molto tecnico indisioso e soprattutto tanta è stata la selezione per via del fango e dalla neve dei giorni scorsi. Un sabato di ciclocross che ha messo a dura prova gli oltre 150 atleti alla partenza che concorrevano principalmente per l’assegnazione del Campionato Intersud 2014-2015 (Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata tra quelle presenti e facenti parte del Piano Solidale), oltre ai punteggi per la Top Class Nazionale, per il circuito Adriatico Cross Tour (con presenze anche dall’Umbria e dalle Marche) e come prova di campionato regionale abruzzese per le sole matricole esordienti primo anno. Ospite d’onore il presidente federale Renato Di Rocco che si è congratulato con lo staff organizzativo e con tutti i partecipanti: “ Gli organizzatori sono stati veramente bravi ad allestire un percorso un po’ pesante per via delle recenti nevicate in Abruzzo. Ringrazio per l’invito il presidente della Federciclismo regionale Mauro Marrone ma i complimenti vanno estesi agli atleti e alle società presenti perché vogliamo dimostrare ancora una volta che il ciclismo non solo è più sano ma è anche stare insieme e condividere la passione per questo sport. L’appuntamento di Penne è stato sinonimo di successo per tutto il movimento ciclistico del Centro-Sud Italia che dimostra sempre di essere in grande ascesa “. Gara esordienti secondo anno caratterizzata da un acceso confronto fra Alessandro Verre e Massimiliano Appodia che si è risolto con la brillante affermazione in solitaria del corridore Loco Bikers davanti al portacolori della Max Riding Team mentre un sorprendente Gianpaolo Retarvi (GS Fontana Anagni) ha terminato in terza posizione. Debutto per gli esordienti primo anno, (fino a dicembre 2014 in gara come G6 promozionali per i nati nell’anno 2002) e l’andatura scandita dalla giovane matricola Gabriele Torcianti (Superbike Team) ha messo subito in fila il gruppo per poi scavare un ampio margine tra sé e gli inseguitori a partire dal secondo giro con il neo campione regionale Fabio Baccanale (Abruzzo Mtb Team Protek) in seconda posizione e Piergianni Cautela (Loco Bikers) in terza. Tra le esordienti donne ha avuto la meglio Gaia Realini (Abruzzo Mtb Team Protek) davanti a Giulia Quattrini (GS Pontino Sermoneta) e a Federica Piergiovanni (Team Eurobike), vestendo anche la maglia di campionessa regionale. Loco Bikers ancora in evidenza tra gli allievi con Raffaele Lavieri (Loco Bikers) che ha avuto modo di staccare il diretto avversario Mario Zaccaria (Prd Sport Factory Team) dopo che quest’ultimo è stato inizialmente autore di una gara all’attacco, pagando il cambio di bicicletta e retrocedendo in seconda posizione assoluta mentre Matteo Napoletano (Mtb Abruzzo Team Protek) ha concluso brillantemente la sua corsa al terzo posto. Tra le donne allieve, la sfortuna ha giocato un tiro mancino ad Arianna Ingegneri (Drake Team-Nw Sport) che, per un guasto meccanico alla sua bicicletta, ha dovuto cedere il passo e il primato della gara a Gioia Foschini (Abruzzo Mtb Team Protek), secondo e terzo posto rispettivamente ad appannaggio di Sara Rossi (Team Di Federico) e Sara Sciuto (Drake Team Nw Sport). Batteria maschile juniores di 40 minuti tutta nel segno del trio Antonio Folcarelli (Drake Team Nw Sport), Francesco Labbrozzi (Bevilacqua Sport) e Diego Guglielmetti (Ciociaria Bike) con quest’ultimo che ha tentato la sortita prima dell’exploit di Folcarelli junior che ha poi staccato i diretti avversari nelle ultime tre tornate. Labbrozzi è stato bravissimo a guadagnare il secondo posto recuperando il gap da Guglielmetti, finito al terzo posto nonostante il pimpante avvio di gara. Gara femminile che ha registrato lo splendido “uno-due” delle sorelle Torcianti, entrambe portacolori della Superbike Team: dopo il fratello minore Gabriele tra gli esordienti, la neo under 23 Elena prima davanti alla juniores Alice e a un giro di vantaggio sono giunte le dirette inseguitrici Alessandra Mastrototaro (juniores della Polisportiva Gaetano Cavallaro), Jennifer Manco (élite del GS Tugliese) e Barbara Pizzuti (master donna 2 della Ciociaria Bike). In evidenza con gli juniores anche gli atleti della fascia 2 amatoriale (over 45) con il primo posto ad appannaggio di Biagio Palmisano (Asd Antonio Narducci-Team Edil Luigi Cofano, primo tra gli M5), con Massimiliano Bonaduce (Master Cycling, primo tra gli M4) che ha difeso strenuamente la seconda posizione per tre secondi nonostante il recupero di Clemente Pedante (Team Cycling Iachini, primo tra i master over) finito al terzo posto. Chiusura con la batteria di 60 minuti e splendido show in perfetta solitudine di Luca De Nicola (SS Lazio Ciclismo), al terzo titolo Intersud consecutivo tra gli under 23, che ha fatto gara a sè, lasciando la compagnia degli avversari solo al primo giro. Hanno tentato di tenere il ritmo Micheal Capati (Time Bike Alto Lazio), Luca Quattrini (Time Bike Alto Lazio), Giovanni Gatti (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini), Daniele Panzarini (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini) i quali hanno mollato la presa e gestito meglio la propria corsa con Quattrini che ha guadagnato la seconda posizione e, alle proprie spalle, Gatti ha anticipato di mezza ruota Capati in una serratissima volata per il terzo posto. Gara simile a quella di Luca De Nicola anche nella fascia 1 amatoriale, tra i 19 e i 44 anni, con Alessandro Dell’Orso (Team Cycling Iachini, primo tra gli M2) mattatore tra i ciclo-master su Achille Di Lorenzo (AK Cycling Team, secondo tra gli M2) e Massimiliano Guglielmetti (Ciociaria Bike, primo tra gli M3) mentre hanno concluso la propria fatica con un giro di ritardo Nicola Pugliese (Team Eurobike) e Fabio Marino (Tesla Racing Team) rispettivamente primi di categoria élite sport e master 1. (Foto da Comunicato Stampa) 

I CAMPIONI INTERSUD FCI CICLOCROSS 2014-2015

Esordienti primo anno uomini: Fabio Baccanale (Abruzzo Mtb Team Protek)
Esordienti secondo anno uomini: Alessandro Verre (Loco Bikers)
Esordienti donne: Gaia Realini (Abruzzo Mtb Team Protek)
Allievi primo anno uomini: Mario Zaccaria (Prd Sport Factory Team)
Allievi secondo anno uomini: Raffaele Lavieri (Loco Bikers)
Juniores uomini: Antonio Folcarelli (Drake Team-Nw Sport)
Open donne: Alessandra Mastrototaro (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro)
Under 23 uomini: Luca De Nicola (SS Lazio Ciclismo)
Elite uomini: Giovanni Gatti (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini)
Master Donna: Barbara Pizzuti (Ciociaria Bike)
Elite Master Sport: Nicola Pugliese (Team Eurobike)
Master 1: Andrea Pinto (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano)
Master 2: Achille Di Lorenzo (AK Cycling Team)
Master 3: Massimiliano Guglielmetti (Ciociaria Bike)
Master 4: Paolo Appodia (Max Riding Team)
Master 5: Biagio Palmisano (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano)
Master over: Armando Mattacchioni (Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini)

Comunicato Stampa a cura di Luca Alò

Comments are closed.