Una stagione 2014 da ricordare per il Team Isonzo – Ciclistica Pieris

Pubblicato 20 Novembre 2014 | Strada

“Tante vittorie, una sconfitta” Tre medaglie nazionali; undici titoli regionali; quaranta tesserati nelle categorie Giovanissimi, Donne Esordienti, Donne Allieve ed Allievi, i quali sono stati capaci di portare i colori biancorossi per ben 68 volte sul gradino più alto del podio; sette gare organizzate in tutta la provincia di Gorizia e per tutte le categorie del ciclismo giovanile, protette da 16 scorte tecniche tesserate e da un considerevole numero di addetti agli incroci; 6 manifestazioni non agonistiche nell’organizzazione delle quali il Team Isonzo era presente; sette scuole coinvolte in una serie di lezioni ciclistiche; cinque direttori di corsa e undici direttori sportivi tesserati; la fornitissima officina messa a disposizione di tutti gli atleti. Tutto questo in un solo anno! I numeri parlano chiaro e più che mai rappresentano la stagione d’oro vissuta nell’anno 2014 dal Team Isonzo Ciclistica Pieris. Il merito principale va a tutti gli atleti, capaci di fare squadra e di innalzare i colori della società isontina a valori assoluti e ai loro direttori sportivi, pazienti e prodighi di consigli per far amare il ciclismo a tutti, dai più piccoli a coloro che sono pronti per fare il salto tra gli juniores: a partire dai Giovanissimi con la categoria G0 Sofia Le Brum, i G1 Lorenzo Dalle Crode, Linda Dalle Crode, G2 Davide Stella, Luca Malisan, Andrea Edoardo Tronchin, Lorenzo Benes, Matteo Pizzignacco, G3 Matteo Le Brum, Carlos Andres Masat, Christian Mazzarol, Christian Grosso, G4 Nadir Marchesan, Andrea Bergamasco, Marzano Gioele, Giorgia Serena, Iris Pecorari, G5 Stefano Scarpa, G6 Alessandro Malisan seguiti dai loro Direttori Sportivi Giorgio Scarpa, Roberto Milani, e Milena Veggian, le Donne Anays Milagros Patusso, Chiara Veca, Angela Puntin, Alessia Lepre, Valentina Cainero, Aurora Marchetti, seguite dal Direttore Sportivo Nunzio Cucinotta, gli Allievi Mario Russi, Matej Laurencic, Filippo Bertossi, Tommaso D’Eredità, Gabriel Marchesan, Matteo Frandoli, Simone Quargnal, Marco Mazzero, Christian Bortoli, Giuseppe Seggio, Mattia Pezzarini, Matteo Sione, Sacha Damonte, seguiti dal Direttore Sportivo Andrea Zavan e dal collaboratore Mattia Zotti. L’attività proposta dal Team Isonzo va dalle gare su strada, cronometro, cross e pista: proprio in quest’ultima disciplina, foriera di risultati nelle varie specialità, un ruolo fondamentale lo hanno avuto Eddi Degano e in generale il Velodromo di San Giovanni al Natisone diretto dal presidente Renato Bagolin, vera scuola di ciclismo per i colori biancorossi. L’andamento dell’annata appena trascorsa riempie d’orgoglio tutto il direttivo della società pierissina. Ma tra tutte le note positive e vittorie ottenute, una sconfitta imbronciava i visi dei rappresentanti del Team Isonzo Ciclistica Pieris: gli sponsor e i contributi ottenuti dagli enti pubblici (ai quali va un elogio per il costante sostentamento al sodalizio isontino) purtroppo non bastano ad adempiere agli impegni che l’associazione biancorossa si assume ormai da anni. Dalla prossima stagione il Team Isonzo non seguirà più la categoria Donne Esordienti ed Allieve, un’attività importantissima, un punto di riferimento per le ragazze delle province di Gorizia, Udine e Trieste le quali volevano abbracciare la bicicletta.

Ufficio Stampa Team Isonzo Ciclistica Pieris

Comments are closed.