Selle Italia – Guerciotti – Elite: Arzuffi vince ancora in Giappone. Valentini 2^ a Brugherio

Pubblicato 30 Novembre 2014 | Ciclocross / MTB

Ieri, sabato 29 novembre e oggi, la Selle Italia – Guerciotti – Elite ha dominato le gare ciclocrossistiche internazionali nei pressi di Sapporo, in Giappone. Ieri Gioele Bertolini, 19 anni, si è aggiudicato il “Shinshu Nobeyama Kogen Round 1”, e Alice Arzuffi, 20, alla medesima manifestazione si è imposta tra le donne. E oggi i due alfieri Selle Italia – Guerciotti – Elite hanno trionfato nel Shinshu Nobeyama Kogen Round 2. Da notare che Gioele è un under 23 ma ha preceduto numerosi elite e professionisti. Anche Alice nella graduatoria unica femminile ha battuto atlete esperte e di età superiore alle sua. Vito Di Tano ha diretto i due vessilliferi Selle Italia – Guerciotti – Elite nel Paese del Sol Levante. Gioele e Alice tornano dal Giappone con una percentuale di realizzazione del 100 %; hanno disputato 3 gare a testa ottenendo 3 successi a testa. Domenica 23 novembre Alice e Bertolini hanno vinto nei pressi di Kyoto il Kansai Cyclocross Makino Round. La due giorni GP Shinshu Nobeyama ha un prestigio superiore rispetto a Kyoto. Le 3 vittorie ottenute nell’arco di 8 giorni hanno creato entusiasmo nel clan Guerciotti data l’attività commerciale dell’azienda in estremo oriente.

FALASCHI E SALA, HURRA ! – Oggi gli specialisti del ciclocross hanno disputato a Brugherio, nell’hinterland di Milano, il trofeo Cooperativa Edificatrice ’82 – Memorial Berionni e Perego internazionale. I protagonisti hanno gareggiato disturbati dalla pioggia su un percorso logicamente fangoso e altimetricamente difficile. La Selle Italia – Guerciotti – Elite ha trionfato in due competizioni: Bryan Falaschi, classe 1991, ha dominato la gara open mentre Stefano Sala (’97) si è aggiudicato quella degli juniores. Entrambi hanno vinto per distacco. Invece Elena Valentini (’92) non è riuscita a regalare a patron Paolo Guerciotti la vittoria, giungendo onorevolmente al secondo posto nella gara femminile vinta da Anna Oberparleiter. A Brugherio la Selle Italia-Guerciotti – Elite ha dato spettacolo meritando elogi dal commissario tecnico azzurro Fausto Scotti. La corsa open maschile è durata circa 60 minuti. Falaschi si è avvantaggiato nelle battute iniziali e alle sue spalle si è formato un eccellente terzetto di inseguitori: Enrico Franzoi, Marco Aurelio Fontana, Luca Braidot. Alla boa di metà prova, sempre sotto la pioggia incessante, il vantaggio di Falaschi era di 30”. Tra gli immediati inseguitori sono iniziate le accelerate di Franzoi e Fontana, che hanno distanziato Braidot. Il margine favore di Falaschi su Franzoi e Fontana è diventato di 22”. Incitato da Paolo e Alessandro Guerciotti, Falaschi ha pigiato sull’acceleratore aumentando di nuovo il vantaggio. Dietro di lui Franzoi è riuscito a scrollarsi di dosso Fontana, bronzo olimpico nella prova di cross-country mountain-bike a Londra 2012. Falaschi ha varcato l’arrivo con 33” su Franzoi e 55” su Fontana. “Quella di Bryan – ha sottolineato Paolo Guerciotti – è una vittoria che vale tantissimo: praticamente è come aver vinto un Campionato italiano, i migliori c’erano tutti. Non è facile distanziare corridori dello spessore di Franzoi e Fontana, specialmente su un percorso ricco di salite”. Per Falaschi quello di Brugherio è il secondo successo della stagione crossistica 2014-2015. Anche Stefano Sala si è sbarazzato presto degli avversari più pericolosi. “Già al primo dei 5 giri che abbiamo percorso – ha spiegato lo junior di Lonate Ceppino (Varese) – ho staccato tutti. Al secondo giro mi hanno raggiunto Dorigoni e Rossi, molto pericolosi”. Per un giro il terzetto è rimasto compatto. “A metà corsa – ha aggiunto Sala – ho staccato entrambi”.

MISS CICLISMO SU BICI GUERCIOTTI – Ieri sera il “Qi” di Erbusco (Brescia) ha ospitato la finale di Miss Ciclismo. Ha vinto Giada Macchi, 20 anni, novarese di Trecate. Cicli Guerciotti è uno sponsor tradizionale del concorso ideato da Matteo Romano; l’azienda a Erbusco era rappresentata da Paolo e Alessandro Guerciotti. Per la vittoria nel concorso la signorina Macchi riceverà una trekking bike Guerciotti e altri premi. Giada riceverà la bici in occasione del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti Internazionale di ciclocross in programma all’Idroscalo di Milano sabato 17 gennaio. Giada Macchi sarà presente come miss ufficiale della gara e interverrà come madrina anche alla presentazione dell’evento (la data verrà ufficializzata in seguito).

PROSSIMA GARA – Domenica 7 dicembre il team Selle Italia – Guerciotti – Elite disputerà la terza prova del Giro d’Italia di ciclocross a Rossano Veneto. (Foto da precedente Comunicato Stampa)

Alessandro Brambilla – Ufficio Stampa Selle Italia Guerciotti Elite

Comments are closed.